Chiedo aiuto!

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » sab ago 08, 2015 1:56 pm

Buongiorno, ho trovato per caso questo forum e forse potete aiutarmi.
Io ho 44 anni, nella mia vita sono stato un tipo sempre piuttosto scontento, a causa dei miei insuccessi e delusioni sentimentali.
Ho sempre più o meno lavorato ma sempre molto controvoglia.
Ho sempre assuntoin modo molto incostante varie terapie con antidepressivi ssri e ansiolitici tipo tavor e rivotril ma forse all'epoca non erano poi così necessari.
Nel 2012 ho fatto una cazzata. Ho iniziato ad assumere ossicodone alla dose di 5 mg al giorno perchè mi dava una carica incredibile, diventavo molto più gentile e disponibile con la gente invece di essere scontroso e chiuso. Inoltre mi rendeva molto più sopportabile il lavoro, che riuscivo a fare quasi in allegria invece di farlo tanto di malavoglia. L'ho assunto giornalmente per circa 4 mesi.
Però nel dicembre 2012 ho avuto una specie di attacco di ansia-panico. Mi era venuta una forte paura che stesse per venirmi un colpo al cuore, sentivo tachicardia, sudorazione ed avevo paura di avere la pressione troppo alta.
Attribuii questo episodio all'ossicodone e smisi definitivamente di prenderlo da un giorno all'altro, buttandolo via.
Però mi sembra che da allora mi sia rimasta sempre un'ansia. Ho come un tarlo: e se l'ossicodone mi avesse fregato il cervello? Se mi sono rovinato con le mie stesse mani?
Comunque l'ansia è rimasta a livelli abbastanza bassi, ma a metà del 2013 ebbi un altro attacco di ansia forte dopo aver passato una notte con una donna.
Il giorno dopo ero talmente ansioso che non riuscii a mangiare per tutto il giorno.
Allora andai da uno psichiatra che mi prescrisse anafranil 20 x 3 e xanax RP 2 mg/die
Verso il settembre del 2013 mi fidanzai con un'altra donna e stetti bene fino al maggio 2014, sempre seguendo questa cura. Però ad un certo punto cominciai a risentirmi ansioso, agitato, depresso, tanto da rovinare il rapporto con questa donna e ci lasciammo.
Da allora ho fatto diversi tentativi terapeutici. Ho preso antidepressivi prima cipralex per 3 mesi, poi ho provato wellbutrin, poi efexor, insomma un sacco di cose. Poi ultimamente remeron per 3 mesi ma che ho sospeso da pochi giorni perchè mi stava facendo ingrassare e sono ripassato da qualche giorno a cipralex.
Nel frattempo lo psichiatra mi aveva prescritto anche risperdal 1 mg. Attualmente mi ha prescritto gabapentin 300 mg x 2 e tavor al bisogno.

Insomma so di essere stato poco chiaro, ma tante cose non me le ricordo neanche io con esattezza. Insomma un casino con i farmaci.

Attialmente quindi mi ha segnato: gabapentin 600 mg x 2, cipralex 10 mg, tavor al bisogno.
Comunque non sto bene, ho tanta ansia, ho paura che l'ansia pegggiori sempre più fino a distruggermi la vita. Svolgo un lavoro impegnaticvo e delicato con turni notturni ed ho paura di non reggere più, che i turni notturni togliendomi il sonno possano peggiorarmi l'ansia e distruggere definitivamente il mio fragile equilibrio psicologico.
Ho paura che l'abuso fatto con l'ossicodone mi abbia rovinato per sempre il cervello.
Insomma chiedo a voi esperti un consiglio. Che posso fare?
E' una situazione grave e irrisolvibile oppure posso uscirne?
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » sab ago 08, 2015 11:30 pm

Quanto pesi ?
Quando hai preso un SSRI per la prima volta in vita tua ?
Eh, si. Hai fatto un bel po' di casino. Si risolve tutto, pero' d'ora in poi stai più' attento ! I farmaci non si possono togliere da un giorno con l'altro. Vanno ridotti con molta gradualita'.
Ora conviene che cerchiamo di ricostruire il più' possibile tutta la tua storia clinica farmacologica.

Il Cipralex e' un buon farmaco. Occorrono pero' 2 mesi prima di poter percepire gli effetti positivi.
Il Gabapentin e' invece una PORCATA, in quanto ha un emivita troppo breve.
Devi sostituirlo gradualmente con il Clonazepam.

E' chiaro che per capire con esattezza quello che conviene fare, sarebbe meglio analizzare la storia clinica completa. Cerca di darci una lista più' accurata dei farmaci che hai preso, da quando e per quanto tempo.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » dom ago 09, 2015 6:51 am

Innanzitutto vi voglio ringraziare immensamente. Ho letto altri post e mi sono reso conto della vosta grande dedizione ai pazienti e del vostro impegno per cercare di dare una mano.
Allora, io peso 80 KG.
Cercare di ricostruire tutta la mia storia farmacologica è quasi impossibile, comunque ci provo.
La prima volta che presi una benzodiazepina fu nel 1997 e mi fu prescritta in seguito ad una delusione amorosa. Non ricordo quale fosse.
Nel 2006 mi fu prescritto sereupin per una forma di depressione ansiosa e lo presi per circa 3 mesi. Lo smisi poi di colpo perchè in effetti non mi faceva nè caldo e nè freddo e forse non ero nemmeno così depresso.
Nel 2008 ebbi un periodo di stress sia sentimentale che lavorativo e mi fu prescritto prima zoloft, ma non mi faceva effetto, poi thymanax, che pure non faceva niente. nel frattempo mi venivano di volta in volta prescritte benzodiazepine varie, ricordo rivotril, tavor, anseren.
Questi eventi però sono lontani nel tempo sinceramente non ricordo bene.
Magari veniamo agli ultimi 2 anni.
Dopo la crisi ansiosa successiva all'esperienza della notte passata con una ragazza, mi fu prescritto xanax RP 2 mg + anafranil 20 mg x 3, nel giugno 2013. La feci all'incirca fino al giugno 2014. In quel periodo cercai di ridurre lo xanax, prima facendo 1,5 RP , poi 1 RP, ciò nel giro di poco tempo forse 15 giorni.
Da lì cominciò a tornarmi una forte ansia, depressione, svogliatezza di uscire con la attuale ragazza, ansia nei suoi confronti, ansia da prestazione, tanto che i rapporti si guastarono e ci lasciammo.
Tornai dallo psichiatra che mi prescrisse sempre xanax 2 mg RP, anafranil 75 mg RP, risperdal 1 mg. Poi tornai dallo psichiatra all'incirca ogni mese. Prima cambiammo anafranil con cipralex 10 mg, poi lo portammo a 20 mg, dopo 2 mesi che non faceva effetto passammo a wellbutrin per un mese, poi remeron 30 mg,insieme a gabapentin 300 x 2. Questo remeron l'ho preso per circa 4 mesi e circa 1 settimana fa, visto che stavo ingrassando, lo abbiamo sostituito con cipralex di nuovo 10 mg. Il gabapentin è stato aumentato a 600 x 2. Contemporaneamente il risperdal lo ho sospeso da circa 3 mesi perchè non mi sembra che mi facesse nulla.
Come benzodiazepina ho usato prima xanax RP, poi tavor al bisogno, 0,5 oppure 1 mg 1 o 2 volte al giorno.
Questo perchè tavor rispetto a xanax RP mi sembrava più efficace.
Quindi attualmente mi ha segnato: Cipralex 10 mg, Gabapentin 600mg x 2, tavor al bisogno.

I miei sintomi clinici sono un grande disinteresse per la vita in generale. Non mi va di uscire, di vedere gente, di conoscere gente. Non mi piace niente, non ho hobby, non faccio sport. Non ho voglia di lavorare, il lavoro mi pesa e mi sembra che mi faccia pure male psicologicamente perchè è un lavoro con turni notturni che mi disturbano il sonno. Inoltre una grande ansia perchè penso che continuando così andrò a finire male.

Grazie per l'aiuto che mi darete!!!
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » dom ago 09, 2015 4:20 pm

Un'altra cosa che volevo chiedere è: ma è proprio necessario questo cipralex?
Da i soliti effetti sessuali come ritardo dell'orgasmo, che a me stressano moltissimo, dato che comunque ho pure ansia da prestazione e quindi qualsiasi cosa mi faccia provare qualcosa di strano a livello genitale mi preoccupa.
Ora non sono fidanzato, ma non si sa mai magari in futuro, e non vorrei guastare subito il rapporto con problemi di tipo sessuale.
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » dom ago 09, 2015 10:19 pm

A parte i tuoi sintomi di "apatia" e a parte le tue "preoccupazioni" (che e' normale averle, dato il tuo caso).
Hai anche ansia forte ? (cioè' tachicardia forte e/o attacchi di panico molto forti ?)
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » lun ago 10, 2015 7:04 am

I sintomi sono principalmente quelli legati alla preoccupazione che l'ansia stessa sia una cosa grave, che potrebbe peggiorare e rendermi la vita impossibile.
Temo che sia incurabile visti i numerosi tentativi e farmaci provati che alla fine non mi hanno risolto il problema.
Diciamo che sono un po ossessionato dal pensiero dell'ansia.
Ora da quando mi hanno comunicato di questo nuovo lavoro che dovrei cominciare ad ottobre, sono entrato ancora più in crisi. Temo che stare sveglio la notte mi possa portare gravi conseguenze e farmi impazzire del tutto. Finora ho già fatto turni notturni, ma in un posto più tranquillo dove tutto sommato non succedeva mai niente e si riusciva a riposare la notte.
Magari dovrei rinunciare al lavoro, ma poi mi sentirei male al pensiero che l'ansia l'ha avuta vinta e mi ha condizionato a tal punto da farmi perdere il lavoro.

Comunque questa ansia è molto peggiore la mattina quando mi sveglio. Ultimamente mi sto svegliando sempre più presto, prima alle 6 poi 5 oggi 4.
Ci sono anche periodi durante il giorno in cui sto abbastanza bene, soprattutto in compagnia di una mia amica psicologa che cerca di confortarmi.
La sera sto piuttosto bene quando vado al letto. Però mi addormento rilassandomi col pensiero che se tutto dovesse andare male, ci sarebbe sempre la possibilità di suicidarsi. In realtà io non mi voglio suicidare e non ne avrei mai il coraggio, però il pensarci mi rilassa.

Attacchi di panico veri e propri non ne ho, anche se ho paura che prima o poi potrebbero venirmi.
Tachicardia ed altri sintomi somatici non ne ho, a parte forse una lieve nausea molto raramente e mani sudate.

Grazie sempre per l'aiuto!
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » lun ago 10, 2015 10:09 am

Volevo precisare che i turni notturni che devo fare sono 8 al mese, 2 a settimana. Fortunatamente non tutte le notti quindi.
Leggendo gli altri post, ho già comprato il clonazepam e lo sto prendendo da 2 giorni 5+3+3.
Inoltre come detto sto assumendo Cipralex 10 mg e gabapentin 600 mg x 2.
Grazie di tutto, ho molta fiducia in voi.
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » lun ago 10, 2015 11:34 am

Volevo aggiornare che questa mattina sto malissimo e direi che si può parlare di attaco di panico.
Paura tremenda di avere un crollo psicologico grave e di dover essere ricoverato in psichiatria.
Ho paura che andrà sempre peggio e non ne uscirò più.
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » lun ago 10, 2015 11:08 pm

Porta il Cipralex a 13 mg.

Se prendi il Clonazepam comincia subito a ridurre gradualmente il Gabapentin.
Portalo a 900 mg (450 mg x 2) (per 5 giorni)
750 mg (per 7 giorni)
600 mg (per 20 giorni)

Reintroduci 7.5 mg di Remeron


Tieni conto, che quando fai i turni notturni sballi il tuo FUSO ORARIO !
Ergo, il farmaco giusto da prendere in questi casi e' la melatonina (come la prendono le persone che viaggiano e che hanno il Jet Lag). Non devi prenderla regolarmente... pero' può' essere giusto prenderla una volta alla settimana per aiutarti a dormire nella notte "peggiore" (ovvero la notte successiva al turno... cose così'). Fanne un uso moderato. 1 mg (la dose minima) potrebbe essere sufficiente.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » lun ago 10, 2015 11:13 pm

Il Clonazepam comincia con 2 gocce ogni 8 ore !! E' un ansiolitico molto concentrato.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » mar ago 11, 2015 11:34 am

"I pazienti DOC tendono a confondere lo stato confusionale che l'ansia può indurre come segno di un imminente perdita di controllo o di "impazzimento" e a ritenere che il malessere fisiologico ad essa correlato aumenti all'infinito o rimanga stabile nel tempo, a tal punto da essere intollerabile o dannoso per l'organismo."
Ho trovato questa frase su un sito che descrive bene ciò che provo io quando sto male.
Dopo l'episodio come questo descritto avvenuto ieri il mio psichiatra mi ha detto di prendere 1 mg di risperdal. In effetti poi quell'ansia forte mi è passata. Ora lui lo vorrebbe mettere proprio fisso in terapia ma io non sono molto convinto. Che ne pensate?
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » mar ago 11, 2015 10:45 pm

Il Risperdal lo sconsigliamo.
E' vero che ha un po' di effetto ansiolitico (cioè' blocca anche i recettori GABA), come la maggior parte degli antipsicotici. Pero' gli antipsicotici agiscono anche su tutta una serie di altri recettori, che si potrebbe benissimo "non disturbare". In pratica e' un farmaco un po' sporco.
Basta che prendi qualche goccia in più' di Clonazepam e ottieni un effetto migliore.
Ogni volta che si va a bloccare farmacologicamente un recettore nel cervello si comincia ad acquisire una dipendenza. Conviene bloccare solo i recettori che sono da bloccare per stare bene (e conviene evitare di bloccarne troppi). Inoltre per avere più' flessibilità' e meno difficoltà' a togliere poi il farmaco conviene usare farmaci puliti (cioè' un farmaco deve bloccare solo un particolare gruppo di recettori, e non più' di uno ! ). Farmaci che agiscono su più' recettori insieme, come gli antipsicotici, andrebbero presi solo per casi di seria schizofrenia (che non mi sembra proprio il tuo caso).

Se segui i consigli che ti abbiamo dato e se usi accuratamente una lieve dose di melatonina al bisogno, dati i tuoi fusi orari, (con la dovuta parsimonia) dovresti riuscire a cavartela egregiamente.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » mer ago 12, 2015 10:18 am

Perfetto, grazie veramente! Oggi mi sento bene!!!
Per quanto tempo devo tenere il remeron a 7,5 mg?
Dopo i 20 giorni di gabapentin a 600 mg devo diminuirlo ancora?
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda ansioso1 » gio ago 13, 2015 8:49 am

Aggiornamento: 2 giorni fa sono stato piuttosto male, con molta depressione, astenia, apatia. Forse effetto del risperdal che avevo preso il giorno prima per il semi-attacco di panico.
Ieri sono stato invece benissimo, niente ansia, buon umore, voglia di fare, positività verso il futuro.
Oggi mi sento un po peggio di ieri, ricomincio a pensare di aver sbagliato ad accettare questo nuovo lavoro e mi sento un po in ansia.
Secondo i miei parenti avrei dovuto prendere un altro lavoro di giorno e nella mia città per il quale lavoro però avrei dovuto iniziare da zero a cercarmi la clientela.
Invece così me ne vado a fare i turni di notte a 100 km da casa, però poi mi prendo lo stipendio e ciao.
Comunque tutto questo pensare: ho fatto bene - ho fatto male........ mi crea ansia.
Poi non capisco questi sbalzi di umore e di ansia. un giorno sto bene e magari il giorno dopo sto male.
ansioso1
 
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 08, 2015 8:39 am

Re: Chiedo aiuto!

Messaggioda admin » gio ago 13, 2015 10:59 pm

Attento a non confondere il termine "ansia" (che è un sintomo clinico forte ! e.g. attacchi di panico forti, tachicardia, sudore alle mani, senso di svenimento etc.. ) con le semplici "preoccupazioni" (che sono invece aspetti psicologici).
Ci raccomandiamo di non dirci che hai ansia, quando hai delle preoccupazioni e viceversa !!!!!! Se no rischiamo di fare confusione.

Noi non forniamo tanto assistenza psicologica.
Ci limitiamo a dire che esiste un tipo particolare di psicoterapia nuova che si chiama "well-being therapy". Tale psicoterapia cerca di portare il paziente a scegliere il più' possibile "ciò' che funziona meglio" (che dovrebbe essere quello che conviene fare.... Se una cosa "non funziona", tanto vale farne un'altra, nei limiti del possibile. Se farlo, come e quando non sono scelte facili, ma vanno fatte ).


Quindi ricapitoliamo. Stai seguendo le nostre indicazioni e quindi stai prendendo questi farmaci:
Cipralex 13 mg
2 gocce ogni 8 ore di Clonazepam
7.5 mg di Remeron
Gabapentin in riduzione da nostra scaletta fino a 600 mg.

Corretto ?

Per ora ti conviene semplicemente seguire la nostra scaletta di riduzione del Gabapentin fino a 600 mg.
Dopo ti conviene continuare a ridurre il Gabapentin, fino a toglierlo, ma un po' più' lentamente (in altri 3 o 4 mesi). Ogni volta che si scende con il dosaggio bisogna rallentare.
Il Remeron e' meglio che lo tieni per qualche mese (l'avevi tolto troppo velocemente). In questo modo dovresti stare meglio. Tolto il Gabapentin si potrà ridurre lentamente il Clonazepam e poi il Remeron.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti