Xanax rp e en.

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Xanax rp e en.

Messaggioda ombromanto » mer lug 29, 2015 7:34 pm

Gentilissimi,vi pongo il seguente quesito per gentile richiesta di un mio collega..Da 2 settimane, forse lo stress psico fisico lavorativo unitamente a fattori climatici debilitanti, sta di fatto che soffre di crisi d'ansia, episodici attacchi di panico ed insonnia (difficoltà nel mantenere l'addormentamento. Il medico gli ha prescritto la seguente cura: xanax 0.50 a rilascio prolungato al mattino ed en 0.50 la sera per 4 settimane. Cosa ne pensate della prescrizione di 2 ansiolitici diversi. Essendo un podista agonista che corre anche maratone di 20km. ed avendo letto grazie a me la vostra competenza in merito, potrebbe eventualmente sostituire i 2 ansiolitici con il rivotril. Se si in che modo?
ombromanto
 
Messaggi: 132
Iscritto il: ven mag 15, 2015 4:47 pm

Re: Xanax rp e en.

Messaggioda ombromanto » gio lug 30, 2015 7:59 am

Il quesito proposto nasce sostanzialmente dal parere del medico che ritiene lo xanax rp migliore del rivotril in quanto a suo dire stanca meno (nessun problema con attività sportiva), non causa ipotensione o bradicardia, non è depressiogeno, dura di più (non come emivita) ma nel senso che si sente la copertura dai sintomi ansiosi per circa 10-12 ore, mentre con il rivotril tale copertura dura circa 8 ore.
L'en serale, inoltre, sempre a suo dire, assicurerebbe un sonno migliore sia in senso qualitativo che quantitativo.
Cosa ne pensate in tal senso?
ombromanto
 
Messaggi: 132
Iscritto il: ven mag 15, 2015 4:47 pm

Re: Xanax rp e en.

Messaggioda admin » gio lug 30, 2015 11:49 am

Si, può prendere 2 gocce ogni 8 ore di rivotril.
Le informazioni che tale medico vi ha dato sono semplicemente false/errate.
Il rivotril non stanca e dura quasi 24 ore. Noi suggeriamo per prudenza di prenderlo ogni 8 ore, in modo da essere sicuri che il dosaggio rimanga costante nel sangue.

P.s. Siamo un po scettici per quanto riguarda l'agonismo. Forse conviene fermarsi per 2 o 3 mesi, indipendentemente dai farmaci che prende. Va bene fare sport, ma agonismo si fa solo quando si è sicuri di stare bene al 100 %.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Xanax rp e en.

Messaggioda ombromanto » gio lug 30, 2015 1:48 pm

Vi ringrazio per la Vostra solerte ed esauriente risposta...Sul rivotril ero convinto, ma volevo che il mio collega leggesse direttamente da voi, ultracompetenti, la risposta che cercava alle sue domande..
Giuro che non ancora riesco del tutto a comprendere le ragioni di tanto ostracismo nei confronti del clonazepam e di tutte le storie di sides collaterali affibbiatigli...
Solo mere ragioni di business? Secondo me c'è anche molta ignoranza in materia...quando parli con i medici del rivotril ti guardano strano come per dire "..e che è??..un antiepilettico per un po' d'ansia???...ma no è un farmaco datato...ora c'è lo xanax per di più anche in versione a rilascio prolungato..ma sei impazzito è una droga difficile da dismettere che può causare attacchi epilettici...è l'unica che nel bugiardino riporta problemi di erezione...ecc.ecc."".
Big Pharma? ;)
ombromanto
 
Messaggi: 132
Iscritto il: ven mag 15, 2015 4:47 pm

Re: Xanax rp e en.

Messaggioda admin » ven lug 31, 2015 3:33 pm

Si, il Clonazepam costa solo 1,6 euro ed è il secondo ansiolitico più' utilizzato al mondo. Solo in Italia viene usato poco... in quanto sono state spinte di più' le campagne commerciali di ansiolitico più' nuovi, più' costosi, ma peggiori (come xanax, tavor e compagnia).

E' molto concentrato. Quindi bisogna stare attenti con il dosaggio e se viene preso per lungo tempo (qualche anno) va anche scalato opportunamente (cioè usando una siringa da 1 ml, che consente di dividere la singola goccia in due, oppure equivalentemente diluendo il farmaco in una quantità ben definita e precisa di acqua).
E' chiaro che se uno prende 15 gocce al giorno di Clonazepam per 5 anni e poi smette di prenderle da un giorno all'altro gli viene una bella crisi epilettica ! (pero' ci sono anche tanti altri modi per farsi del male).

Si, oltre sedare bene l'ansia ha anche un pronunciato effetto miorilassante. Se il dosaggio è troppo alto può' essere che si verifichino gli effetti collaterali che hai citato, che pero' regrediscono man mano che ci si abitua al farmaco e/o si riduce il dosaggio.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti