dismissione sereupin

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » mer ott 22, 2014 10:38 am

ciao sono Maria. da 4 anni circa assumo il sereupin 2 compresse . attualmemte ne prendo 1/2 un giorno si e uno no. ma non riesco a smettere...... l'ansia ce l'ho tutti i giorni e associato un senso di derealizzazione.... sono scoraggiata non so che fare non voglio più prendere questo farmaco ma ho tanta paura . vi chiedo di aiutarmi.
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » ven ott 24, 2014 7:03 pm

Ciao Maria,
Potresti descrivere in modo più' dettagliato in che tempi hai gestito la riduzione del sereupin da 2 compresse a 1/2 un giorno si e uno no ?
A che età hai iniziato a prendere il Sereupin ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » sab ott 25, 2014 7:10 am

ciao, ho iniziato a prendere il farmaco all'età di 42 anni, prima di allora non avevo mai preso niente neppure ansiolitici... le 2 compresse le ho prese per circa 6 mesi poi ho iniziato a ridurre scalando ogni 10 giorni piu o meno....anche se ad ogni riduzione avvertivo il ritorno di qualche sintomo , l'anno scorso a giugno sospesi il farmaco anche se in realtà non sono mai stata bene al 100% ma dopo un mese ho ricominciato a prenderlo partendo sempre da 1/2 compressa perchè sentivo nuovamente ansia abbastanza forte , paure e insonnia, cosi sono rimasto a questo dosaggio, cioè la prima settimana l'ho presa tutti i giorni poi a giorni alterni continuando ( purtroppo ) in questo modo fino ad oggi.. Voglio anche dire che dalle analisi mi hanno riscontrato la tiroidite di haschimoto, ho quindi i valori ormonali nella norma ( devo rifare il controllo a dicembre) e gli anticorpi abbastanza alti. grazie per l'aiuto
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » sab ott 25, 2014 1:32 pm

Ciao Maria,
Una premessa che spero possa essere utile anche ad altri lettori:
prendere farmaci psichiatrici a giorni alterni non è proprio un idea geniale (perché variando il dosaggio nel sangue si rischia di acquisire tolleranza).
Quando si riducono i farmaci bisogna frammentare le pastiglie, o meglio, passare al formato liquido (utilizzando una siringa da 1 ml per graduarlo meglio).

Dunque, tornando al tuo problema….
Se non ho capito male hai iniziato con 40 mg di paroxetina (2 pastiglie), circa 10 mesi fa' (Gennaio 2014). Corretto ?
Poi a Giugno le hai tolte abbastanza di colpo e a Luglio hai inserito mezza pastiglia per poi ridurre ulteriormente a 1/2 ogni 2 giorni.

A intuito, tenderei a suggerirti un passaggio a Sertralina. La Sertralina è un SSRI, simile alla paroxetina (ma da meno dipendenza e meno effetti collaterali !). Quindi, nel tuo caso specifico, credo sia assolutamente sensato passare a Sertralina per poi, quando starai bene, eliminare tutta la paroxetina e infine ridurre MOLTO gradualmente la Sertralina.
Infine, al cocktail devi ovviamente aggiungere il Clonazepam che ti fa star bene fino a che la Sertralina non ha avuto effetto.

Per darti un idea:
Clonazepam (3 gocce ogni 8 ore)
Sertralina (50 mg)
Paroxetina (6 mg) … compra lo Stiliden e delle siringhe da 1 ml per graduarlo….

in che regione o provincia abiti ? Vedo se riesco a consigliarti qualche bravo psichiatra nella tua zona


P.S.
Dato che la tua riduzione della paroxetina è stata decisamente troppo rapida (e partendo da un dosaggio veramente alto), non ho più' un punto di riferimento per quando riguarda il dosaggio.
Quindi l'approccio "sospensione riduzione paroxetina" + "cura con il Clonazepam" temo possa essere meno conveniente rispetto che approfittare dell'occasione per passare ad un SSRI più' pulito.
Volendo si potrebbe lo stesso provare. Di fatto.. recentemente sono state fatte delle sperimentazioni in alcune Università di passaggi da Paroxetina a Clonazepam. Sembrano funzionare benino, ma i dati sono ancora un po' troppo preliminari (potrebbe avere senso farlo solo se seguito da uno di questi centri)….
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » sab ott 25, 2014 3:06 pm

ciao, il mio medico vuole farmi passare da sereupin a daparox gocce ( 7 al giorno ) con riduzione di 1 goccia ogni 3 giorni. in realtà ho cominciato la cura con 2 compresse a marzo 2011ora mi chiedo che effetto potrebbe avere una quantità cosi ridotta di farmaco???... io vorrei provare a ridurre ancora con la compressa perchè cambiare farmaco mi fa paura.mi è stato detto che la mia è pura dipendenza psicologia in quanto mi sono " affezionata " al farmaco avendo solo effetto placebeo.
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » sab ott 25, 2014 3:44 pm

Ciao Maria,

hai fatto benissimo a precisare che hai iniziato a prendere la paroxetina nel 2011 (quando mi date informazioni cercate di darmele precise, se no si rischia di sbagliare ! ).

Il tuo medico sta commettendo 2 errori:
1) ammesso che tu sia masukista e ti voglia curare di nuovo utilizzando la paroxetina, una dose sotto i 20mg non è sufficientemente alta per bloccare la crisi in tempi ragionevoli (quindi hai ragione ! 7 gocce di Daparox sono troppo poche !).
2) dato che la cura comporta l'introduzione di un dosaggio alto di SSRI, Chi te lo fa fare di usare ancora la paroxetina quando ci sono SSRI molto migliori ? Anche questa sarebbe una tattica sbagliata.

Non bisogna aver paura a sostituire la paroxetina con SSRI più' puliti (come la Sertralina o l'Escitalopram). L'importante e' farlo con la dovuta gradualità.
La sostituzione funziona benissimo in quanto entrambi i farmaci agiscono sui recettori 5HT (che sono quelli importanti da bloccare). Le differenze tra i due farmaci riguardano recettori di minore importanza, che pero', nel caso della paroxetina, rompono le scatole conferendo forte dipendenza e forti effetti collaterali. E' chiaro che una volta introdotta la Sertralina, eliminare la paroxetina è banale, perché questi recettori secondari non rompono più' le scatole se uno tiene bloccati i recettori primari…

Di nuovo, ti posto il mio suggerimento di cura:
Clonazepam (3 gocce ogni 8 ore)
Sertralina (50 mg)
Paroxetina (6 mg) … compra la paroxetina in formato liquido….

La paroxetina la puoi eliminare riducendo 1 mg ogni 20 giorni.
La Sertralina e il Clonazepam devi tenerli perfettamente costanti per almeno 2 mesi (quindi fino a Natale).

Nei tre mesi successivi (da Gennaio a fine Marzo), potrai ridurre gradualmente il Clonazepam.
A partire da Aprile, potrai incominciare a ridurre gradualmente la Sertralina (seguendo la scaletta che presto metteremo online).
In ulteriori 18-20 mesi, dovresti riuscire a togliere la Sertralina senza problemi.

Devi anche andare a fare una psicoterapia di tipo clinico comportamentale.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » sab ott 25, 2014 3:55 pm

grazie per l'ascolto, volevo chiedervi poichè ho assunto un dosaggio alto di paroxetina questo puo aver causato danni al cervello???? inotre come mai mi suggerite una psicoterapia????
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » sab ott 25, 2014 4:05 pm

No, la paroxetina non causa veri e propri danni (ma conferisce una forte dipendenza).
La psicoterapia di tipo cognitivo comportamentale va fatta. Occorre essere sicuri di aver risolto almeno le grosse difficoltà psicologiche e serve anche per impadronirsi di certe tecniche che sono poi di aiuto nell'affrontare i sintomi.
Attenta che esistono parecchi tipi di psicoterapia diversi: noi consigliamo la psicoterapia COGNITIVA COMPORTAMENTALE.

P.S. se mi dici la tua provincia e/o regione magari riesco a consigliarti qualche bravo psichiatra e/o psicoterapeuta.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » dom ott 26, 2014 4:21 pm

buon pomeriggio, volevo chiedervi la tiroidite può influire sull'ansia??? ho gli anticorpi abbastanza alti. C'è un particolare che voglio chiedervi che riguarda i farmaci lo stiliden è la paroxetina in gocce se non ho capito male, anche il daparox è la stessa moleca in gocce, come mai mi sconsigliate quest'ultimo ? scusate se vi pongo troppe domande.
grazie
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » dom ott 26, 2014 7:52 pm

Cara Maria. Grazie per le domande. Possono essere utili anche alle altre persone che ci leggono e ci aiutano promuovere questo nuovo sito.

Certo, una tiroide che da problemi e non curata adeguatamente può' essere la causa di un disturbo di ansia.
Chissà se è proprio questo che ti ha causato in un primo momento il disturbo e ti ha quindi costretto a incominciare ad assumere farmaci. All'epoca non controllavi la tiroide ?
Fai benissimo a tenere la tiroide controllata, andando da dei bravi endocrinologi.

Cmq, temo che il tuo problema attuale con la tiroide non c'entri proprio nulla. Hai eliminato la paroxetina troppo velocemente (questo causerebbe una crisi a chiunque, indipendentemente dalla tiroide !).

Ora devi curarti la crisi come ti ho spiegato sopra (possibilmente usando la Sertralina) e poi, verso inizio Aprile, potrai incominciare a ridurre la Sertralina molto molto gradualmente (seguendo bene il piano di riduzione che presto apparirà su questo sito).

Il daparox lo sconsigliamo per via del formato farmaceutico (la soluzione liquida è troppo concentrata per consentire una corretta riduzione graduale e anche gli eccipienti sono delle porcate ). Conviene comprare lo Stiliden in formato liquido.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » lun ott 27, 2014 8:49 am

BUONGIORNO
io sono contraria a tutti i farmaci, infatti prima di cominciare a prendere il sereupin ho tentato di tutto, terapie naturali, agopuntura , ma ogni giorno era peggio tra insonnia, inappetenza, e vari pensieri ossessivi, finchè la morte di mio padre qualche mese dopo mi ha veramente distrutta, quindi non so quanto effettivamente possano centrare i problemi alla tiroide, cosi, dopo sei mesi di sofferenza ho dovuto cominciare " la cura", la cosa che penso di questi farmaci e che tamponano soltanto i sintomi ma una volta tolti si ricomincia daccapo,.
Scusatemi per quello che scrivo, ma ho bisogno di confrontarmi.
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » lun ott 27, 2014 11:22 pm

Ciao Maria,
Per capire se la tiroide possa avere avuto un ruolo nel causare il problema bisognerebbe avere il risultato di esami del sangue (TSH, T3 e T4 ) fatti esattamente in quel periodo li' (cioè' quando hai incominciato a percepire i primi sintomi).
E' ovvio che potrebbe essere anche solo una concausa (e magari il problema e' stato causato principalmente da difficoltà' psicologiche). Di fatto, il lutto di un genitore, e' un trauma difficile da superare per tutti… E' comprensibile.
Hai mai fatto una psicoterapia di tipo cognitivo comportamentale ? E' fortemente consigliata.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda Maristella » lun dic 08, 2014 4:51 pm

Capisco il problema. Io sto malissimo per dismissione fluvoxamina improvvisa. Solo che non esiste in gocce e non so cosa fare. Ho scritto in un nuovo argomento il mio problema.
Forza, che col protocollo e le gocce ce la farai.
Maristella
 
Messaggi: 220
Iscritto il: dom dic 07, 2014 4:35 pm

Re: dismissione sereupin

Messaggioda MARIA » sab dic 20, 2014 3:25 pm

Buon pomeriggio,
vorrei ancora un vs. aiuto, purtroppo a causa della mia paura ad introdurre un nuovo antidepressivo come da voi consigliatomi, ho deciso di provare a ridurre ulteriormente la compressa di sereupin che prendevo oramai da un anno un giorno si e uno no, dal 20/10/14 ad oggi sono riuscita a frammentarla quindi il dosaggio è quasi nullo, l'ansia però torna spesso a galla e la mia paura è quella di ripiombare nell'inferno dell'ansia, purtroppo i sintomi da me accusati somigliano a quelli che provavo prima della cura, non voglio tornare indietro perchè sono arrivata ad un traguardo, ma come posso aiutarmi???? grazie per le risposte.
MARIA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 22, 2014 10:10 am

Re: dismissione sereupin

Messaggioda admin » sab dic 20, 2014 7:40 pm

Cara Maria,
Non posso che suggerirti di rileggerti i nostri messaggi precedenti.
Ti ripeto: piuttosto che frammentare la pastiglia, prenda lo Stiliden e lo regoli con la siringa da insulina (è più' preciso).
Inoltre il modo corretto di curarti è applicare la cura che ti ho scritto sopra (se mi dici la tua provincia vedo se riesco a consigliarti uno psichiatra vicino).
In bocca al lupo. Buone feste.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3148
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron