20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » ven set 17, 2021 3:21 pm

Buongiorno,
Ho 53 anni e da circa vent’anni prendo il Seurepin (Paroxetina) e fino a un paio di anni fa tutto procedeva per il meglio senza nessun tipo di problema, ma per capire meglio faccio un breve riassunto della mia storia.
Fin da giovane ho sempre sofferto di ansia con episodici attacchi di panico, fino ai 30 circa sono riuscito, con alti e bassi, a gestirlo con metodi omeopatici e verso la fine ricorrendo, a necessità, a EN gocce (Delorazepam) con dosi che variavano tra le 6 e le 10 gocce. Poi dopo un forte periodo di stress culminante con un grosso lutto insieme al mio medico di base abbiamo deciso di prendere 10 mg di Seurepin e 6 gocce al mattino di EN.
Per diversi anni ho continuato così avendo trova il mio equilibrio e un’ottima qualità di vita.
Poi altro stress e grossi problemi lavorativi mi ha portato ad aumentare il dosaggio a 20mg e anche questa volta ritrovo serenità ed equilibrio. Dopo anni visto il mio periodo positivo e per diminuire gli effetti collaterali alla sfera sessuale decido di tornare al dosaggio di 10 mg mantenendo l’EN. Tutto bene nessun problema.
In questo periodo comincio anche a prendere le statine (Atorvastotina) prima 10 mg per poi aumentare la dose a 20mg per abbassare il colesterolo e sempre senza nessun effetto collaterale, insomma tutto bene.
Sempre in questi anni scopro di essere allergico agli acari e ad una svariata quantità di piante e questo mi porta all’uso di antistaminici e periodicamente a cigli di cortisonici per “aprire” i bronchi, anche questo non ha nessun effetto sulla mia condizione di salute ed equilibrio e per tanti anni proseguo così.
Ora veniamo alla storia recente, circa due anni e mezzo fa (periodo pre-covid) comincio ad avere delle vere e proprie crisi fisiche, nel senso che improvvisamente mi trovo spossato e completamente senza forze. Inizialmente di breve durata un paio di giorni, ma che con il passare del tempo diventano sempre più frequenti e durature fino a diventare uno stato continuativo.
Dato che i sintomi sembrano di tipo fisico inizio una serie di esami clinici e visite specialistiche di verifica senza però trovare nulla o comunque qualcosa di significativo da giustificare il mio stato. A questo punto su consiglio del mio medico all’inizio di quest’anno torno ad aumentare a 20mg prendendolo per circa 3 mesi ma senza aver nessun miglioramento e a fine primavera decido di tornare al dosaggio di 10 mg.
Nei vari esami e visite fatte in questo lasso di tempo abbiamo trovato la Vitamina D molto bassa, che ho subito reintegrato con integratori naturali riportandola entro i limiti e che tutt’ora prendo. Trovato la Ferritina un po’ alta che comunque mi ha portato a fare un’ecografia dove ha evidenziato una steatosi epatica (fegato grasso), insomma, una serie di cose che data la mia età rientrano abbastanza nella normalità ma che non giustificano il mio stato fisico.
Su consiglio di un altro medico che mi ha fatto inserire nella mia compilation di pillole giornaliere una serie di integratori naturali e mi ha inoltre consigliato di abbassare il Seurepin e EN, perché secondo lui sono intossicato da tutto quello che prendo. Quindi secondo questa ultima teoria ho abbassato il Seurepin a 5 mg e l’EN a 4 gocce. Qui, per ignoranza mia, non ho seguito il metodo tartaruga (che fino ad un paio di giorni fa non conoscevo l’esistenza) ma sono passato direttamente senza ridurre un po’ alla volta. Penso che possiate immaginare lo scompenso che questo ha portato.
Sono circa 3 settimane che prendo 5mg ma ora non so più cosa fare. Cosa faccio continuo con il dosaggio a 5mg sperando che effetti collaterali si attenuino o torno a prendere 10mg? magari per paio di mesi per poi seguire il protocollo tartaruga? O come suggerisce il mio medico (il mio medico di base) cambiare tipo di principio attivo? Può essere che abbia avuto una specie di assuefazione alla Paroxitina e che questa un funzioni più bene come prima?
Sono molto confuso e vi chiedo un parere su come comportarmi e se avete suggerimenti vista la vostra grande esperienza.
Grazie
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » mar set 21, 2021 11:58 pm

Torna subito a 10 mg !
Avevi fatto un periodo a 20mg, quindi ne hai accumulato un po di piu'.
Diciamo che dovresti essere in tempo per salvarti da una ricaduta quasi certa.

Quando avevi ridotto per la prima volta la paroxetina a 10 mg ?
Quanto pesi ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » mer set 22, 2021 9:50 am

Buongiorno,
Ok era quello che pensavo anch'io.
Non ricordo precisamente quando ma erano già parecchi anni che era passato a 10mg, sicuramente più di 5 anni.
Attualmente peso 76kg.
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » gio set 23, 2021 9:12 am

Rimane poi da capire cosa ti possa avere causato tali sintomi di spossatezza.
Da quanto tempo stai prendendo le statine ? Quando hai avuto per la prima volta tali sintomi di spossatezza ?
Oltre che integrare la vitamina D ti conviene cercare di prendere un po di sole (è anch'esso importante in caso di carenza di vitamina D).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » gio set 23, 2021 4:18 pm

Le Statine sarà una decina d'anni che le prendo e non mi hanno mai dato effetti collaterali. In ogni caso da circa 15 giorni ho cominciato a prendere un'integratore di coenzima Q10 che si consiglia a chi prende le statine.
Ho fatto 3 settimane di vacanza al mare e insieme ad un integratore il livello di vitamina D è rientrato nella norma. È chiaro che nel momento in cui abbiamo trovato la carenza di vitamina D è anche coinciso con il picco massimo del mio stato di spossatezza. Dopo aver ristabilito il livello sono stato un po' "meglio" ma sempre non sufficientemente meglio.
I primi episodi mi sono capitati 3/4 anni fa. Ma duravano qualche giorno al massimo 1 settimana ma poi passavano da soli e l'attribuivo allo stress. Premetto che prima della pandemia per lavoro viaggiavo spesso in Cina. Al rientro da uno di questi viaggi dopo una settimana ed esattamente a luglio del 2019 ho avuto il primo episodio rilevante che durò circa un mese. Fatte le analisi, una vista cardiologica e altri controlli senza nessun riscontro, la situazione si era ristabilita da sola. L'abbiamo attribuita ad un un virus o in infezione presa in Cina. Arriviamo sempre a luglio ma del 2020 e da qui inizia l'ultima crisi che tutt'ora persiste. Nel frattempo ho rifatto varie volte gli esami del sangue, altre visite, ecc...ma senza esito.
Visto che non troviamo un qualcosa che spieghi la situazione mi sono chiesto se dopo così tanti anni la Paroxitina questa non abbia più lo stesso effetto su di me. Magari fare un percorso di sostituzione con un altro farmaco potrebbe essere una soluzione. Sinceramente sono abbastanza disperato perchè non so più cosa fare.
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » ven set 24, 2021 12:02 am

Dormi la notte ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » ven set 24, 2021 9:16 am

Si, mediamente circa 6 ore per notte.
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » ven set 24, 2021 6:09 pm

Il sonno e' cambiato nel corso del tempo ? Hai sempre dormito 6 ore ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » ven set 24, 2021 6:20 pm

Chiaramente con l'invecchiare le ore di sonno sono diminuite. Non c'è stato un episodio o un momento che sono diminuite, ma gradualmente con l'avanzamento dell'età. Invece se può essere rilevante mi capita a volte di soffrire di apnea notturna e prima della vacanze estive ho avuto diversi episodi di risvegli per "incubi" circa per una quindicina di giorni poi tutto rientrato nella normalità.
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » lun set 27, 2021 11:36 pm

Prova a tenere sotto controllo queste apnee notturne.
Non sembra possano essere problemi dovuti alla gestione della paroxetina.
Probabilmente sono causati da altri fattori.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda MaxVi68 » mer set 29, 2021 10:26 am

Lo penso anch'io, ma non trovando riscontri da visite e analisi fatte sto cercando di non escludere nulla.
Ma pensare ad un'assuefazione alla Paroxitina e provare a cambiare farmaco? ad esempio passare alla Sertralina? Questo secondo voi è da escludere?

Grazie
MaxVi68
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio set 16, 2021 9:42 am

Re: 20 anni di Seurepin (Paroxetina)

Messaggioda admin » mer set 29, 2021 10:12 pm

A livello psichiatrico hai fatto "solo" un errore:
hai ridotto troppo repentinamente da 20 a 10 mg la paroxetina 5 anni fa.
Ergo, se la tua ipotesi che la paroxetina c'entri qualcosa è vera, il problema sarebbe dovuto a tale riduzione di dosaggio.
La cura dovrebbe quindi prevedere l'assunzione di PAROXETINA a 40 o anche 60 mg (o meglio altri farmaci che agiscano sul recettore che si è sputtanato).
Il problema è "quale recettore" ???
Sarà il recettore della noradrenalina ? oppure quello della dopamina ? O magari qualcun'altro ?
In breve, se vuoi provare questa strada ti conviene comunque TENERE COSTANTE la paroxetina a 10 mg (questo ti metterebbe al riparo da eventuali problemi causati da un cambio di farmaco repentino e mal congeniato).
Dopodichè si potrebbe provare ad aumentare l'azione sui recettori della noradrenalina, aggiungendo 37.5 mg di Venlafaxina.
Facci sapere se in questo modo migliora qualcosa nell'arco di un paio di mesi dall'introduzione della venlafaxina.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti