Un aiuto a riguardo...grazie

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » mer ott 28, 2020 7:32 pm

Buonasera,
grazie, di cuore, per chi riterrà opportuno rispondere.
Mi presento brevemente, anni 57, sposato da 23 anni, senza figli, negli ultimi anni avuto 2 eventi depressivi, risoltisi direi quasi spontaneamente, per una mia mancanza di assiduità nella cura prescrittami.
In particolare Cipralex a salire sino a 10 gocce, penultima prescrizione.

Ad oggi, dopo due lutti di mio suocero e di mia madre nell'arco di pochi mesi, ricaduto in una depressione ansiosa agitata.
Stanco la mattina, svogliato, con mille pensieri che mi occupano la mente, sul lavoro poco rendimento, sonno frammentato, sudorazione profusa, ansia in alcuni momenti della giornata, in particolare dopo pranzo.
Avuto consulto con un primo psichiatra, dopo aver provato il cipralex, per non molto tempo, meno di un mese, si è passati al Cymbalta da 30mg, con Xanax 0.50rp, tavor oro 1mg all'occorrenza.
Cura intrapresa da circa 10 giorni...la mia ansia, la mia incapacità a stare fermo con le gambe, con il corpo, in particolare dopo pranzo è aumentata in maniera esponenziale.
La mia domanda, a cui non ha risposto il mio psichiatra, ma se il Cymbalta è un SNRI potenziando anche la componente noradrenalinica, non si hanno effetti ancora più stimolanti, che io percepisco in maniera isnopportabile?

Alla fine mi sono rivolto ad un'altro psichiatra della mia città che mi ha prescritto:

- Mattina 150mg Wellbutrin prima settimana, da salire a 300 dalla seconda
- Pranzo 1 Librium 10mg + Venflaxina 75mg rp
- Sera 1 Risperdal 1mg + 15 gocce Sonirem

Sinceramente sono un pò spaventato dalla quantità di medicine da prendere, dal fatto che non mi sento di non ragionare, ma soffro di apatia mattutina, ansia per un futuro incerto, il tutto si placa la sera. Sonno frammentato, con risvegli notturni, anche se mia moglie mi conferma che dormo mi sembra che la mia mente sia sempre in attività.
La prescrizione è stata scritta e le medicine iniziate a prendere...ma sinceramente non mi sento assolutamente bene. E' come se l'interno della testa fosse calda, ho difficoltà al lavoro, ( faccio un lavoro dove si richiede concentrazione ed attenzione ), la mattina ho notevole difficoltà ad alzarmi per un torpore e rallentamento dei movimenti. In generale ho notevole difficoltà al lavoro e nella vita quotidiana, anche se cerco di continuare ad andare al lavoro con notevole difficoltà.
Se possibile consigli a riguardo...ne sarei grato immensamente...pur di uscire da questo momento...

Grazie, grazie di cuore...
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » gio ott 29, 2020 10:30 am

Per correttezza ho effettuato il versamento con paypal, numero transazione

Ricevuta n.: 7KD89504M45570742

Luigi A.....s
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda BALANTU » gio ott 29, 2020 10:42 am

Sei all'inizio della terapia, è normale che tu percepisca un peggioramento.
Ti ci vorranno due/tre mesi prima che tu inizi a stare bene.
Infatti partono sempre dandoti un dose bassa di farmaco che via via verrà aumentato in modo da abituare il corpo a questa nuova molecola.
Io per esempio utilizzo la venlafaxina. Sono partito da 37,5 poi 75 poi 112,50 sino ad arrivare a 150 mg/die
BALANTU
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mar set 01, 2020 10:25 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » gio ott 29, 2020 11:30 am

Come hai gestito il Cipralex nei mesi/anni precedenti ?
Quanto pesi ?

Incominciamo con spiegarti alcuni degli errori delle tue varie terapie.
1) Lo xanax NON DEVE essere utilizzato in psichiatria ( vedi spiegazione: http://www.ansiafarmaci.it/ansiolitici.html )
2) Il Sonirem (Zolpidem) NON DEVE essere utilizzato in psichiatria ( vedi il quinto comandamento: http://www.ansiafarmaci.it/comandamenti.html )
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » gio ott 29, 2020 1:55 pm

Grazie delle risposte
Peso 87 kg
Ho preso il Cipralex aumentando sino a 10 gocce...poi stando bene ho ridotto gradualmente sino a mantenere 2/3 gocce al giorno per il resto del tempo, quindi più di 1 anno, fino al mio ultimo evento depressivo...dal quale si sono fatti tentativi sempre più devastanti con variazione di medicine.

Grazie.
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » gio ott 29, 2020 3:32 pm

Potresti spiegare in modo un po piu' preciso come hai gestito il Cipralex ?
Per quanto tempo lo hai tenuto a 10 gocce ? Da che data a che data ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » gio ott 29, 2020 3:56 pm

Non ricordo di preciso ma per circa 3 mesi anno 2017 da luglio a ottobre...per poi iniziare a scendere alle 2/3 gocce tenute sino a maggio 2020
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » gio ott 29, 2020 5:01 pm

Per poter curare adeguatamente un disturbo psichiatrico, occorre tenere l'antidepressivo a dosaggio pieno per almeno un anno !
Tu, invece, il Cipralex l'hai tenuto per solo 3 mesi a 10 mg (troppo poco !!!). Sostanzialmente non sei riuscito a curarti il problema e te lo sei portato avanti, fino a che è peggiorato.

Ora per curare il problema ti suggeriamo di assumere quanto segue:
- 75 mg di Sertralina (per 1 anno a dosaggio pieno, poi da scalare con molta gradualità)
- 13 gocce di DeLorazepam ogni 12 ore (per 1 mese e poi scalare con gradualità, in circa ulteriori 2 o 3 mesi)

Il Sonnirem ti consigliamo di iniziare subito a ridurlo con gradualità, e cosi' anche gli altri farmaci che stai prendendo.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » gio ott 29, 2020 6:25 pm

Grazie del consiglio...ma lascio la vecchia terapia per la nuova con Zoloft ed in che maniera sospendo la precedente, assunta da inizio ottobre ?!? Purtroppo le capsule di Venaflaxina non sono divisibili.
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » gio ott 29, 2020 8:15 pm

Puoi aiutarti con le capsule di venlafaxina da 37.5
Puoi cominciare ad assumere 37.5 di Venlafaxina e 25 mg di Sertralina. Quindi puoi aumentare la Sertralina dopo 7 giorni a 50 mg.
Puoi quindi assumere 75 mg di Sertralina e mezza pastiglia di Venlafaxina da 37.5 mg per altri 10 giorni. Infine sospendi la Venlafaxina.

Lo Zolpidem (Sonirem) esiste in gocce. Assumilo in gocce e riducilo lentamente (nel giro di 45-60 giorni).
Gli ansiolitici invece puoi sostituirli anche da un giorno con l'altro (dato che li stai prendendo da poco).
Il Bupropione riducilo di 1/4 ogni settimana fino a metà dosaggio. Poi cerca di ridurlo piu' gradualmente, in modo da toglierlo in due o tre mesi.
Il Risperidone puoi ridurlo in modo simile al Bupropione.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » sab ott 31, 2020 8:35 pm

Grazie di tutto, come ultimo consiglio, considerando che mi è difficile farmi prescrivere la sertalina sarebbe simile come effetto terapeutico riprendere l'utilizzo del Cipralex preso negli anni scorsa, di cui ho ancora delle scorte e con quale modalità di assunzione. Stesso discorso per avere a disposizione xanaxa 0.50 rp... grazie come sempre
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » lun nov 02, 2020 6:55 pm

Buonasera, chiedo scusa se mi ripeto, ma se volessi abbandonare la cura intrapresa dal 3 ottobre:

- Mattina 150mg Wellbutrin prima settimana, ( mai preso il doppio da salire a 300 dalla seconda )
- Pranzo 1 Librium 10mg + Venflaxina 75mg rp
- Sera 1 Risperdal 1mg ( preso solo una volta troppa confusione la mattina ) + 15 gocce Sonirem

E' necessario una riduzione graduale o posso lasciarle da oggi al domani ?!? Cosa potrei lasciare velocemente senza incorrere in problemi ?!?

Grazie come sempre.
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » lun nov 02, 2020 10:15 pm

La sertralina è migliore del Cipralex (in quanto ha anche un effetto dopaminergico che tiene maggiormente in equilibrio i recettori celebrali).

In psichiatria è meglio non togliere mai nulla da un giorno con l'altro, ma è bene fare sempre riduzioni graduali. Da più' tempo uno sta prendendo il farmaco, più' lenta deve essere la riduzione.
Anche nel tuo caso, che li stai prendendo da solo un mese, conviene toglierli scalandoli con gradualità nel giro di almeno 4 settimane.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda admin » lun nov 02, 2020 10:17 pm

Stai soprattutto molto attento a togliere con gradualità lo Zolpidem !!!
Assumilo in formato liquido e scalalo lentamente, per toglierlo in 5-6 settimane di tempo.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3646
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Un aiuto a riguardo...grazie

Messaggioda ginustriste » lun nov 09, 2020 6:22 pm

Vi aggiorno: ieri sono andato dallo psichiatra per farmi cambiare la terapia, con quella dal forum consigliata. Invece mi ha cambiato il wellbutrin e venaflaxacina a scalare in una settimana con l'Anafrail da 25, da assumere poi a dosaggio pieno 1 la mattina, 1 a mezzogiorno, 1 la sera.
Che fare ?!? Mi sento in balia degli eventi ?!?
ginustriste
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mar nov 21, 2017 5:08 pm

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron