Rivotril da 11 anni e problema recente

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 12:09 am

ciao a tutti, innanzitutto mi presento: Andrea, 50 anni: 1,71 altezza, 71 kg di peso (che erano 78 15 gg fa):

breve nota su Rivotril: ho iniziato a prenderlo nel aprile 2009 a seguito di una neuropatia legata a un nervo (pudendo) ho iniziato con 4 gcc all'addormentamento, portandolo poi progressivamente negli anni ad un media di 6-7 gcc ( sempre prima di dormire):il motivo di questo trattamento è stato quello di indurre mediante miorilassamento dei muscoli adiacenti al nervo per poterlo pian pianino "guarire".
il problema è che ho mantenuto questa dose giornaliera 6-7 gcc per 11 anni ininterrottamente, il nervo con alti e bassi lo tengo sotto controllo, essendo una neuropatia cronica, ma tutto sommato vivo bene.

il "problema" si è presentato nell'ultimo mese, quando in seguito a un forte stress sul lavoro ( mettiamoci anche il periodo in quarantena con turni massacranti al pc e un episodio molto sgradevole sempre legato al lavoro, hanno scatenato in me un senso di ansia ( mai provata prima) e un forte abbattimento generale dell'umore.

su consiglio del io medico mi sono rivolto ad una psichiatra di milano, che mi ha proposto un inizio di terapia con paroxetina , mantentendo le gocce serali di rivotril( 10mg pe runa settimana e poi 20mg); = diagnosi: distaccamento da stress
ebbene, dopo 3 gg ho sospeso perché non potevo neanche sopportare attacchi di ansia, diarrea ecc che mi provocava. questo era sabato 4 luglio.

non bevo ne ho mai avuto nessun problema di depressione nella mia vita.
grazie per tutto l'aiuto che potrete darmi, sopratutto ad affrontare un'altra visita domani con la psichiatra.


ho essenzialmente due domande ( domani vedo un'altra psichiatra sempre a milano):
1) non credo seriamente di dover prendere un antidepressivo come la paroxetina: è vero che ho perso 7 kg da stress dall'episodio in questione ( quindi in medo di 12 gg) ma che forse necessiterei di un "tonico" che mi tiri un pò su ( perdonate la mi ignoranza )

2) son consapevole di aver preso rivotril per 11 anni, seppur senza mai dover aumentare le dosi in modo eccessivo ( forse è capitato una paio di volte le portassi a 10 gcc quando il dolore neuropatico si faceva troppo , ma sostanzialmente son sempre rimasto a 7 gcc medie.

secondo voi, potrei tamponare aumentando un poco il rivotril e poi passato questo momento iniziare a scalarlo ( ma davvero si può scalare dopo tutti questi anni?)
grazie
A
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 9:44 am

ciao, ho fatto la donazione ora, mi era sfuggita.

un piccolo update, ieri sera nonostante 10gcc mi sono addormentato solo alle 04:00 e mi son svegliato alle 9:30
peso sceso a 69kg

grazie
a
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » mer lug 08, 2020 1:08 pm

Come si manifestano i sintomi di ansia ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 1:58 pm

i sintomi che ho sono nodo allo stomaco, specialmente al risveglio, inappetenza, e ovviamente umore molto giù.
mentre prendevo paroxetina + diarrea e ansia diffusa.
spero di averti risposto.
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » mer lug 08, 2020 2:12 pm

Riesci ad uscire e/o a lavorare senza problemi ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 2:18 pm

a uscire si, senza problemi.
lavorare mi hanno dato 2 sett di pausa che finiscono il 17 luglio. devo dire che il pensiero del lavoro mi agita
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » mer lug 08, 2020 2:30 pm

In effetti sembra una crisi leggera. Da quello che dici non hai molta ansia ma solo qualche problema di umore.

Se decidi di curarti con gli SSRI noi sconsigliamo la paroxetina: in quanto ha solo un effetto serotoninergico e manca di un effetto noradrenergico (che pero' è proprio l'effetto che serve per tenere i recettori del cervello in equilibrio).
In tal caso ti suggeriamo di prendere un dosaggio corrispondente di Sertralina (50 mg), sostanza che non ha questo problema e quindi causa meno dipendenza e meno effetti collaterali.
Una terapia con gli SSRI prevede l'assunzione a dosaggio pieno per almeno 8-10 mesi e poi una lenta riduzione graduale del farmaco (in circa ulteriori 18-24 mesi).

Se invece preferisci "tentare" una terapia piu' leggera e piu' breve (che potrebbe funzionare, ma potrebbe anche non essere sufficiente !!! ), puoi provare a prendere quanto segue:
- Olanzapina 5 mg al mattino, per 21 giorni, poi da scalare lentamente dividendo le pastiglie da 2.5 mg in quattro parti con un coltello.
- Laroxyl 5 gocce (durante la giornata), per 21 giorni, poi da scalare lentamente.
- Un integratore multivitaminico generico
- Un integratore di omega 3.
- Fai un esame del sangue con un emocromo, i valori della tiroide e della vitamina D.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » mer lug 08, 2020 2:34 pm

Tieni conto che il Rivotril devi comunque continuare a prenderlo 7 gocce la sera.

Il vantaggio di una terapia a base di SSRI, dall'altro lato, è che forse ti aiuta un po nel cercare di ridurre il Rivotril
(che pero' va comunque ridotto MOLTO lentamente, in circa 5 anni di tempo... sostanzialmente diluendolo oppure aiutandosi con un altro ansiolitico ad emivita lungo ma maggiormente diluito... per esempio il DeLorazepam).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 3:31 pm

admin ha scritto:Tieni conto che il Rivotril devi comunque continuare a prenderlo 7 gocce la sera.

Il vantaggio di una terapia a base di SSRI, dall'altro lato, è che forse ti aiuta un po nel cercare di ridurre il Rivotril
(che pero' va comunque ridotto MOLTO lentamente, in circa 5 anni di tempo... sostanzialmente diluendolo oppure aiutandosi con un altro ansiolitico ad emivita lungo ma maggiormente diluito... per esempio il DeLorazepam).


ok, pensa che la dottoressa mi ha detto di prenderne 5 gcc ulteriori la mattina ( quindi la momento sarebbero = 5+8= 13gcc al giorno.
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 3:35 pm

admin ha scritto:In effetti sembra una crisi leggera. Da quello che dici non hai molta ansia ma solo qualche problema di umore.

Se decidi di curarti con gli SSRI noi sconsigliamo la paroxetina: in quanto ha solo un effetto serotoninergico e manca di un effetto noradrenergico (che pero' è proprio l'effetto che serve per tenere i recettori del cervello in equilibrio).
In tal caso ti suggeriamo di prendere un dosaggio corrispondente di Sertralina (50 mg), sostanza che non ha questo problema e quindi causa meno dipendenza e meno effetti collaterali.
Una terapia con gli SSRI prevede l'assunzione a dosaggio pieno per almeno 8-10 mesi e poi una lenta riduzione graduale del farmaco (in circa ulteriori 18-24 mesi).

Se invece preferisci "tentare" una terapia piu' leggera e piu' breve (che potrebbe funzionare, ma potrebbe anche non essere sufficiente !!! ), puoi provare a prendere quanto segue:
- Olanzapina 5 mg al mattino, per 21 giorni, poi da scalare lentamente dividendo le pastiglie da 2.5 mg in quattro parti con un coltello.
- Laroxyl 5 gocce (durante la giornata), per 21 giorni, poi da scalare lentamente.
- Un integratore multivitaminico generico
- Un integratore di omega 3.
- Fai un esame del sangue con un emocromo, i valori della tiroide e della vitamina D.


ok, stasera vedo la dottoressa e riferisco. in generale preferirei non prendere antidepressivi. tantomeno SSRI, la mia paura è non riuscire a fare più nulla per gli effetti che intercorrono da inizio a efficacia. in più metti che prendo anche RIVOTRIL da tantissimi anni.

per la cura "leggera", non ne capisco molto ma mi pare che suggerisci un antipsicotico e un antidepressivo - + il solito rivotril
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » mer lug 08, 2020 3:49 pm

Si, con gli SSRI percepiresti effetti collaterali per 1 o 2 mesi fino a che non hanno fatto effetto bene.
Per tamponarli devi semplicemente aggiungere 5 mg di Olanzapina la mattina ed eventualmente anche 4 gocce di rivotril la mattina, oltre quelle della sera.
Dopo 21 giorni puoi cominciare a scalare lentamente questi dosaggi in circa 2 o 3 mesi ulteriori, fino alla tua dose di mantenimento di 7 gocce di Rivotril la sera.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » mer lug 08, 2020 7:56 pm

Ok. Mi hanno prescritto ( escilatopram) cipralex gocce ( da poche gocce al giorno fino ad arrivare a 6 gocce al giorno) associato a bromazepam
Tenendo il rivotril.
Cosa ne pensi?
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda admin » gio lug 09, 2020 11:35 am

L'escitalopram ha gli stessi problemi della paroxetina.
Il bromazepam ha emivita troppo breve (quindi non è da utilizzare). Vedi spiegazione: http://www.ansiafarmaci.it/ansiolitici.html
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » gio lug 09, 2020 11:36 am

Update. Non più bromazepam ma rivotril anche mattina e pomeriggio 5+5+8 serali.
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Re: Rivotril da 11 anni e problema recente

Messaggioda AGT » gio lug 09, 2020 8:05 pm

admin ha scritto:L'escitalopram ha gli stessi problemi della paroxetina.

in che senso dici?
la terapia e scala di assunzione parte con una goccia (1mg) per 2 giorni e ogni due giorni aumenta fino ad arrivare a 6 gocce ( 6mg) al 12°giorno.
dice che così gli effetti collaterali eventuali saranno molto nulli.
dite che mi ha detto una fesseria secondo voi? dovrei iniziare domani mattina

ps: associato Rivotril in caso di ansia al bisogno più le solite 8gcc serali
AGT
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mar lug 07, 2020 8:42 pm

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti