SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » mer set 02, 2020 12:45 pm

Buongiorno, sono qui per avere un consiglio.
Ho prenotato la visita di controllo dal Neurologo per martedi 8 settembre, perchè prima era all'estero.
Le problematiche relative ai tremori del braccio destro e alla parlata nel frattempo non se ne sono andate, tanto che reputo a questo punto che sia proprio la Paroxetina ad indurmi questi problemi, dato che essi aumentano poco tempo dopo l'assunzione mattutina della pillola da 20mg. (attualmente i 20mg è la dose giornaliera che prendo). Inoltre se dipendevano da sindrome da sospensione a quest'ora se ne erano andati (riprendo la Paroxetina da 2 mesi e mezzo...).
Ora, immagino che il Neurologo mi prospetti un cambio di molecola per ovviare a questi problemi (avete per caso Voi una diversa soluzione?), quindi volevo chiedervi come fareste un cambio vantaggioso senza avere effetti negativi e che avvenga in tempi relativamente brevi (dosi, tempi e molecola eventualmente consigliata).
Preciso che l'obiettivo era di arrivare a 8 - 10 mesi di paroxetina per poi scalare molto gradualmente fino a totale dismissione, l'obiettivo resta infatti quello di eliminare (con i tempi necessari...) totalmente l'antidepressivo.
Preciso anche che ad ansia adesso vado piuttosto bene, sono autonomo su tutto (sempre stato), dormo bene e sto assumendo la paroxetina (20mg x die) da 2 mesi e mezzo per uno scalaggio troppo frettoloso fatto a maggio. Sono inoltre comparsi i suddetti tremori al braccio/mano dx e difficoltà a scandire qualche sillaba, che si accetua la sera con la stanchezza. Peso 73 kg.
Aspetto una Vostra graditissima risposta da portare eventualmente al Neurologo.
Cordiali saluti.
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer set 02, 2020 1:18 pm

A questo punto noi ti suggeriamo di passare gradualmente a 50 mg di Sertralina (in circa 3 mesi di tempo).
Puoi scalare gradualmente la paroxetina e contemporaneamente introdurre 50 mg di Sertralina.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » mer set 02, 2020 2:03 pm

Grazie per la pronta risposta!
Potreste farmi un programma di riduzione paroxetina/introduzione sertralina nei 3 mesi ed indicarmi per quanto tempo prendere la sertralina? Ve lo chiedo per evitare di fare degli errori in questa fase...
Pensate a questo punto che con la sertralina non si verifichino più questi tremori ed indicativamente in che tempi?
Grazie infinite per le risposte, cordiali saluti.
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer set 02, 2020 2:42 pm

1/2 pastiglia di Sertralina e 3/4 di paroxetina per 15 giorni.
3/4 di Sertralina e 1/2 di paroxetina per 20 giorni.
1/4 di paroxetina e 1 di Sertralina per 30 giorni.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » mer set 09, 2020 8:49 am

Salve,
finalmente ieri sono stato dal neurologo, che mi ha visitato. Dice che secondo lui va meglio, dalle analisi e dalla risonanza inoltre non è uscito niente, è tutto a posto.
Mi ha detto che molto probabilmente la forte bronchite di maggio, con tanto cortisone ed antibiotici, mi ha sensibilizzato fortemente i nervi della parte dx del corpo, senza fortunatamente apportare nessuna lesione fisica.
Mi ha anche detto che ci vorrà del tempo, mesi, prima che la situazione rientri, ma che secondo lui la distonia provocata rientrerà alla normalità, non devo avere fretta.
Ha cambiato terapia ritenendo il TRIPTIZOL più adeguato alla mia situazione, visto che ha anche una componente miorilassante.
Alla fine mi ha detto di prendere per circa 10 giorni, la mattina mezza pillola di Paroxetina (che prendevo intera) e la sera mezza pasticca di Triptizol. Passati i 10 giorni abbandonare la Paroxetina per prendere solo una pillola di Triptizol la sera, dopo cena.
Dice di andare avanti così per almeno 2 mesi - 3, poi ci risentiamo per sentire come va. Naturalmente i tremori si faranno maggiormente sentire nei momenti di maggior nervosismo e stress.
Chiedo a voi un opinione, sulla terapia che il neurologo mi ha prescritto. Dice anche di non impiegare troppo nel passaggio da una molecola all'altra, perchè alla fine sono della stessa famiglia.
Aspetto vostre preziose opinioni e consigli, cordiali saluti.
Luca
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer set 09, 2020 11:20 am

La sostituzione che ti ha suggerito il neurologo rischia di non riuscire a compensare totalmente la dipendenza acquisita dalla paroxetina (dato che l'Amitriptilina è un farmaco molto meno efficace sui recettori che riassorbono la serotonina).
L'effetto curativo è anch'esso discutibile. Essendo meno efficace è possibile che non sia sufficiente per curarti il problema psichiatrico.

Per concludere, a nostro parere, hai due possibilità "sensate":
1) aspettare semplicemente qualche mese, tenendo la paroxetina a 20 mg e vedere se i tuoi tremori migliorano da soli
2) tenere la paroxetina a 12 mg e seguire il consiglio del neurologo di aggiungere il Triptizol. E' possibile che l'Amitriptilina compensi almeno in parte la riduzione di 8 mg di paroxetina. La componente ansiolitica del Triptizol ti causerebbe ovviamente un ulteriore dipendenza ma se il neurologo ha ragione potrebbe aiutarti un po sui tremori. Tenendo a 12mg la paroxetina è pero' possibile che tu riesca a finire di curarti il disturbo psichiatrico e che ti salvi da possibili ricadute che si potrebbero verificare sospendendo repentinamente un farmaco da cui hai dipendenza.

E' ovviamente possibile anche sostituire gradualmente la paroxetina con una dose equivalente di Sertralina (farmaco migliore), vedi i messaggi precedenti.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » lun set 21, 2020 1:33 pm

Salve,
volevo aggiornarvi su come avevo deciso di comportarmi in base ai pareri ricevuti.
Alla fine sto prendendo il Triptizol (mezza pasticca) la sera dopo cena ed ho portato la Paroxetina a 10 mg perchè è più facile per ora gestire la mezza pasticca.
Sono circa 13 giorni che vado avanti così, al quindicesimo inizierò a prendere la pillola di Triptizol per intero la sera, e la mattina continuerò con i 10 mg di Paroxetina.
Ora volevo sapere da voi (premesso che tra 2 mesi e mezzo avrò il controllo dal neurologo), continuo così o inizio con tutta la calma necessaria a scalare la Paroxetina? Ve lo chiedo perchè secondo il neurologo il Triptizol avrebbe dovuto sostituire la Paroxetina, ma io non me la sento più di fare le cose brusche...ed inoltre se i tremori sono indotti dalla Paroxetina se non la tolgo non avrò mai la conferma!
Per ora posso dire di stare abbastanza bene, di notte dormo come un sasso, e tanto so che i tremori non passeranno da un giorno all'altro, ma ci vorrà tempo e pazienza.
Aspetto un vostro prezioso parere e consiglio, cordiali saluti.
Luca Barbaresi
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » lun set 21, 2020 10:43 pm

Meglio tenersi la paroxetina e i tremori piuttosto che rischiare di subire un'altra crisi psichiatrica.
La paroxetina la devi tenere almeno a 12 mg almeno fino alla fine degli 8 mesi previsti, da quando l'hai ripresa (puoi associare la mezza pastiglia allo Stiliden, una soluzione liquida facilmente graduabile).
Se proprio vuoi levarti dalle scatole la paroxetina puoi sostituirla con la Sertralina o con altri SSRI/SRNI o multimodali (vedi anche i nostri messaggi precedenti). Viceversa non crediamo che l'amitriptilina compensi totalmente la paroxetina.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » mar nov 17, 2020 10:56 am

Salve a tutti,
dopo um pò riscrivo per aggiornarvi sulla mia situazione e per avere consigli.
Dal 9 settembre prendo il Triptizol - 25 mg la sera - per tremori/instabilità del braccio destro quando in sforzo. La Paroxetina che prendevo a 20 mg, la ho gradualmente scalata, secondo la seguente scaletta: 20-10-5 poi sono passato allo Stiliden in gocce perchè non riuscivo più a frazionare la pasticca. Ho continuato da 3-2-1,5 mg, considerate che fra un abbassamento e l'altro ho sempre lasciato passare 15 giorni. Adesso sono ad 1,5 mg di Paroxetina e quindi 25 mg di Triptizol la sera.
Il neurologo mi aveva detto di sostituire la Paroxetina con il Triptizol con 1 sola settimana di shift, quindi molto rapidamente, ma io non me la sono sentita, ed ho scalato gradualmente. Ora nel w.e. passerò ad 1 mg di Paroxetina, ed in 1 mese la eliminerò tutta.
Considerate che l'ansia va piuttosto bene, di notte dormo molto bene ed anche di giorno non mi lamento affatto... Solamente sento avere da qualche giorno un lieve giramento di testa e equilibrio non al 100%, pensate sia un effetto collaterale del Triptizol o della Paroxetina che sto scalando?
Volevo inoltre chiedervi, quando sarà, come faccio a scalare il Triptizol, visto che non c'è la formulazione in gocce? Potete darmi una scaletta per lo scalaggio, quando me lo consiglierà il neurolgo?
Tanto prima di andare da lui sento sempre il vostro consiglio!
Grazie mille per la disponibilità e preziosi consigli.
Luca
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mar nov 17, 2020 6:49 pm

Noi tenderemmo a suggerirti, per precauzione, di tenere un SSRI per un periodo un po piu' lungo (in quanto la sola Amitriptilina potrebbe non essere sufficiente per curarti la ricaduta che hai avuto qualche mese fa...).
L'effetto della rimozione che hai fatto dell'SSRI lo si vede dopo 3 o 4 mesi (tempo necessario affinché si decimali totalmente dal cervello). Quindi non possiamo ancora trarre alcuna conclusione...
Per quanto riguarda l'equilibrio è difficile da dire. Potrebbe anche essere un effetto collaterale dell'amitriptilina (a volte gli effetti collaterali si presentano dopo perché serve che il farmaco si accumuli bene nel cervello...). Comunque, per esperienza, questi effetti collaterali lievi spariscono da soli nel giro di qualche settimana/mese (cioè quando il cervello si abitua a quel dosaggio di farmaco). Non possiamo pero' escludere che la causa possa essere imputabile alla rimozione della paroxetina (ma ci sembra un po meno probabile).
L'amitriptilina andrà tenuta anch'essa per circa un anno da quando hai cominciato l'assunzione, per poi essere scalata con gradualità (prendendo il formato in gocce... e seguendo una scaletta simile a quelle che abbiamo pubblicato sul nostro sito per gli altri farmaci).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » mar nov 17, 2020 8:54 pm

Grazie innanzitutto per la preziosa risposta!
Secondo voi, adesso che sono arrivato ad 1,5 mg di Paroxetina, a quanto dovrei tenerla ed eventualmente per quanto tempo?
Vi chiedo poi se il Laroxyl sia la formulazione in gocce del Triptizol, così da poterlo scalare più in là, quando c'è ne sarà bisogno. Intanto i miglioramenti nel braccio sx sembrano esserci, seppur i cambiamenti avvengano in maniera estremamente lenta.
Grazie infinite, cordiali saluti.
Luca
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer nov 18, 2020 7:44 pm

Si, il Laroxyl è la formulazione in gocce. Puo' essere conveniente cominciare già ora con quello.
Per quanto riguarda la paroxetina (o in generale, qualsiasi farmaco che blocchi i recettori che riassorbono la serotonina) è difficile da dire.
Una vera tabella di corrispondenza tra il "poco" effetto che il Laroxyl ha sui recettori che riassorbono la serotonina e il "forte" effetto che hanno gli altri farmaci non è mai stata fatta da nessuno...
Quindi in teoria, la scelta piu' sicura sarebbe quella di tenere la paroxetina (o un farmaco equivalente) a 20 mg.
Scendendo sotto i 20 mg si corre un po di rischio di ricadere... (ovviamente non muori per una ricaduta psichiatrica... pero' se capitasse ti farebbe perdere ancora piu' tempo in quanti saresti costretto a tenere gli antidepressivi ancora piu' a lungo).
Quindi, piu' scendi al di sotto dei 20 mg, piu' alto è il rischio. La scelta di quanto rischiare è ovviamente tua.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3637
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: SINDROME DA BRUSCA SOSPENSIONE PAROXETINA

Messaggioda blasquez76 » gio nov 19, 2020 9:11 am

Boungiorno,
il suo/vostro ragionamento, naturalmente sulla base dell'esperienza, non fa una piega. Io però sto riducendo gradualmente la Paroxetina perchè ho il sospetto, insieme al neurologo, che sia quella a darmi fastidio per il braccio sx, ora ,voglio vedere come vado riducendola fino a non prenderla più, con solo il Triptizol fino al tempo necessario.
Purtroppo da quello che ho capito, in neurologia non c'è niente di certo ed appurato, ogni individuo risponde soggettivamente ad una terapia e ad un medicinale... Bisogna andare a tentativi, con l'obbiettivo di stare sempre il meglio possibile! Naturalmente vi terrò aggiornati per avere sempre vostri consigli.
Cordiali saluti.
Luca
blasquez76
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven giu 12, 2020 9:24 am

Precedente

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti