Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » lun gen 13, 2020 8:57 am

Ciao a tutti, mi presento sono Massimiliano e soffro di attacchi di panico dal 2002.
Erano 20 anni che stavo bene prendendo mezza pastiglia di Paroxetina (sonno ok, vita ok).
Da una decina di giorni sono ripiombato nell'inferno, inaspettatamente, con nuova insonnia->ansia->attacchi di panico ed ho aumentato la paroxetina da 10mg a 20 e poi 30mg (prendo una pastiglia e mezza da 6 giorni).
Da 5 giorni prendo anche una compressa di Stilnox la sera, dietro ricetta della psichiatra.
La scorsa notte mi è capitato qualcosa di nuovo, dopo esser andato a letto ed aver preso lo Stilnox, sentivo che mi stavo rilassando ma delle specie di scosse mi riportavano alla veglia totale, facendo di nuovo salire l'ansia per la paura di non riuscire a dormire. Cosa posso fare per stare meglio? Non ce la faccio più! Ho chiamato la psichiatra stamattina ma mi è stato detto di vedere cosa succede la prossima notte...
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » lun gen 13, 2020 10:25 pm

La tua psichiatra, tra i vari errori, ha anche chiaramente infranto il quinto comandamento:
http://www.ansiafarmaci.it/comandamenti.html

Gli ipnotici (i.e. Zolpidem) non devono essere utilizzati in psichiatria.

Viceversa, quando si aumentano gli SSRI, e' importante fornire una sedazione adeguata.
Per questo, devi assumere 3-4 gocce di Clonazepam ogni 12 ore, fino a quando l'incremento dell'antidepressivo non avra' avuto effetto (circa 2 mesi).
Lo Zolpidem puoi quindi assumerlo in gocce e puoi cominciare da subito a ridurlo con gradualita', in modo da eliminarlo nel giro di una quindicina di giorni.

E' invece probabilmente corretto aumentare gli SSRI.
In tal caso, pero', noi suggeriamo di utilizzare la Sertralina (in quanto e' una sostanza maggiormente equilibrata sui recettori e quindi conferisce meno effetti collaterali e meno dipendenza che la paroxetina).

Come hai manipolato la paroxetina negli anni ? (e soprattutto negli ultimi 2 anni ?)
Quanto pesi ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » mar gen 14, 2020 9:05 am

Ieri sera ho preso 10 gocce di EN ma non lo Stilnox ed ho fatto una notte insonne, seppure senza ansia. Dovrei quindi aumentare l'antiddpressivo? Io peso 85kg. Negli ultimi due anni ho sempre preso mezza pastiglia di Paroxetina, tre anni fa avevo avuto l'ultima ricaduta ed avevo risolto riportando temporaneamente a pastiglia intera la Paroxetina senza mai prendere altri farmaci. Sono distrutto, l'inferno esiste davvero. Mi spiace anche per la mia famiglia.
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » mar gen 14, 2020 11:14 pm

Come sei stato negli ultimi due anni ?
Per quanto tempo avevi tenuto la paroxetina a 20 mg tre anni fa ?

Dato il tuo peso, dovrai prendere 5 gocce di Clonazepam ogni 12 ore.

P.S. rileggi bene il nostro messaggio precedente. Non ti abbiamo detto di togliere lo Stilnox da un giorno con l'altro ! ma bensi' di passarlo in formato liquido e scalarlo di 1 goccia al giorno.
Inoltre il tentativo con l'EN è ovviamente fallito per via del dosaggio troppo basso che hai utilizzato (1 goccia di Clonazepam corrisponde circa a 5 gocce di EN... in questa fase pero' è meglio usare il Clonazepam, in quanto conferisce una sedazione di migliore qualità).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » mer gen 15, 2020 11:45 am

Tre anni fa dopo la crisi ho mantenuto la paroxetina a 20mg per un paio di mesi, poi ho scalato a tre quarti e quindi di nuovo a mezza.
Negli ultimi due anni sono stato bene, tanto che a luglio 2018 avevo chiesto un consulto per abbandonare la mezza pastiglia di Paroxetina: in quell'occasione però mi è stato suggerito di continuare a prendere mezza pastiglia data la precedente crisi di tre anni fa.

IN RIFERIMENTO ALL'EN
Ne ho prese 10 gocce ieri mattina e 10 gocce ieri sera, e stanotte ho dormito (abbastanza) bene senza prendere lo Zolpidem (scusate, avevo scritto Stilnox ma è Zolpadem).
Ho chiesto al medico di famiglia di farmi prescrivere lo Zolpidem in gocce ma mi ha risposto che non esiste ed, eventualmente, di ridurre la pastiglia a mezza compressa.
Con l'EN, insomma, ho cominciando a riposare e mi ricordo anche dei sogni che faccio, mentre con lo Zolpidem non mi risvegliavo riposato e non ricordavo alcun sogno.
Per quanto tempo devo prenderlo e quando posso iniziare a scalarlo?

IN RIFERIMENTO AL CLONAZEPAM
Siccome avevo letto che è molto concentrato mi sono permesso di farmi prescrivere l'EN pensando di fare meglio... secondo voi posso continuare con l'EN dato che mi sembra che funzioni? Potrei fare un periodo di carico (per il tempo che finalmente faccia effetto l'aumento di Paroxetina -> sono all'ottavo giorno) e poi di scarico seguendo le vostre tabelle di riduzione lenta...

Tabella riassuntiva cura:
- 23/12/2019 Data aumento Paroxetina da 10 a 20mg (una pastiglia) - la data in cui mi sono iscritto a questo forum;
- 06/01/2020 Data aumento Paroxetina a 30mg (una pastiglia e mezza);
- 13/01/2020 Data inizio cura con EN 10 gocce ogni 12 ore.
- Lo Zolpidem l'ho preso per 5 notti dal giorno 8 al 12/01/2020 (e vorrei continuare a farne a meno).
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » gio gen 16, 2020 9:47 am

Anche stanotte è andata abbastanza bene...

EN
Ne prendo 10 gocce ogni 12 ore da 2 giorni: potrei continuare così? Per quanto tempo?

PAROXETINA
Ne prendo 30 mg dal 6 gennaio: è possibile che cominci a fare un minimo di effetto?
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » gio gen 16, 2020 10:41 pm

E' possibile che non ti sei curato bene la crisi di 3 anni fa e questo ti puo' aver lasciato una piccola ferita, che nel corso degli anni si è ampliata fino alla situazione attuale.
Avresti dovuto tenere la paroxetina ad un dosaggio piu' alto (almeno 30 mg) e per piu' tempo (almeno 8 mesi).

E' difficile che l'aumento della paroxetina abbia già fatto effetto, ma è possibile che hai percepito un qualche beneficio dalla sedazione minima di 10 gocce ogni 12 ore di DeLorazepam.

Il Delorazepam puoi regolartelo tu ad un dosaggio con cui riesci a dormire bene (da prendere sempre in egual dose ogni 12 ore). Una volta che hai trovato il dosaggio giusto tienilo costante per almeno 20 giorni (dopo i quali potrai valutare di scalarlo con gradualità).

Viceversa, tenderemmo a suggerirti di sostituire i 20 mg aggiuntivi di paroxetina con 100 mg di Sertralina.
Quindi dovresti prendere:
- 10 mg di paroxetina
- 100 mg di Sertralina

La Sertralina aumenta anche il livello di noradrenalina (oltre che di serotonina). Questo significa che i recettori sono piu' in equilibrio. Si hanno quindi meno effetti collaterali e si sviluppa meno dipendenza rispetto alla paroxetina.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » gio gen 16, 2020 10:43 pm

P.S. lo zolpidem esiste in gocce. Si chiama "Sonnirem" (https://www.codifa.it/farmaci/s/sonirem ... iazepinici)
Cmq dati i pochi giorni che l'hai preso non è necessario che tu lo reinserisca.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » ven gen 17, 2020 8:37 am

EN
Continuo con 10 gocce ogni 12 ore per 20 giorni, poi scalo: come potrei scalare? Una goccia in meno ogni 2-3 giorni?

PAROXETINA + SERTRALINA
Se volessi provare potrei farlo da un giorno all'altro? Ovvero posso farlo di punto in bianco? Cioè un giorno anziché prendere 30 mg di Paroxetina, ne prendo 10 mg e ne aggiungo 100 mg di Sertralina... corretto? E vado avanti così per 8 mesi.
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » sab gen 18, 2020 12:25 am

Si, esatto. Confermiamo. Tutto corretto.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » lun gen 20, 2020 4:24 pm

Ok perfetto grazie... ora l'unico problema sarà quello di convincere la psichiatra a farmi prescrivere la Sertralina... conviene aspettare di essere uscito da questa crisi prima di fare il cambio? Oppure potrebbe aiutarmi ad uscirne più in fretta?
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » mar gen 21, 2020 8:57 pm

Ti eviterebbe di acquisire ulteriore dipendenza da paroxetina e ti aiuterebbe anche a spostare gradualmente le proporzioni da paroxetina a Sertralina (da effettuare successivamente... quando starai bene).
Beneficeresti anche dell'effetto noradrenergico (che stabilizza meglio i recettori).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » ven gen 24, 2020 6:01 pm

Chiedo scusa, non ho capito bene... ora prendo 30 mg di Paroxetina: che quantità di Paroxetina e di Sertralina dovrei prendere inizialmente?
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda admin » sab gen 25, 2020 5:56 pm

- 10 mg di paroxetina
- 100 mg di Sertralina

La Sertralina puoi aumentarla di 25 mg ogni 5 giorni, mentre la paroxetina puoi ridurla di 5 mg ogni 5 giorni.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Ricaduta dopo 20 anni e nuova insonnia con scosse

Messaggioda massi » mar gen 28, 2020 12:18 pm

admin ha scritto:Ti eviterebbe di acquisire ulteriore dipendenza da paroxetina e ti aiuterebbe anche a spostare gradualmente le proporzioni da paroxetina a Sertralina (da effettuare successivamente... quando starai bene).
Beneficeresti anche dell'effetto noradrenergico (che stabilizza meglio i recettori).


Cosa significa beneficiare dell'effetto noradrenergico?
massi
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun dic 23, 2019 10:14 am

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dada e 4 ospiti