Pagina 1 di 4

En o rivotril

MessaggioInviato: ven set 27, 2019 1:12 pm
da Francesco777
Buongiorno admin , ho provveduto a fare la donazione e avrei bisogno di un consiglio.
Età 42 peso 72 mai usato neurofarmaci, cioè mai usato farmaci proprio, nemmeno il moment per il mal di testa.

2 mesi fa ho iniziato ad accusare un po’ d’ansia genereralizzata , non gli ho dato peso fino alla prima notte insonne con muscoli tesi e continue mioclonie presonno.
Il medico il giorno dopo mi da l’en , ne prendo 8 gocce prima di dormire solo per una sera e tutto è ok, tanto che non l’ho più preso , ho ripreso a dormire decentemente.

1 mese fa passo 3 sere in studio registrazione ascoltando musica ad alto volume e mi partono acufeni bilaterali ad oggi ancora presenti, non so se dovuti al trauma acustico o allo stress latente o ad entrambi i fattori ( non lo sanno nemmeno i medici che ho visitato che brancolano nel buio con questa sintomatologia), fatto sta che riposo male è inevitabilmente mi sto innervosendo dato che a quanto pare non esistono cure .

Sto valutando se prendere per questo periodo degli ansiolitici per aiutarmi a dormire anche se non avendone mai usati mi stressa quasi più il pensiero di prenderli che il resto , non vorrei entrare in un vortice di dipendenza che non ho mai avuto .
Che ne dite ?

In casa ho l’en ma ho visto che qui consigliate spesso il rivotril , c’è molta differenza tra i 2 farmaci come effetti?
ho visto che il rivotril è noioso da scalare perché molto concentrato e questa è una bella menata.

Mi consigliate qualcosa?
Posologia , solo la sera prima di dormire o devo dividere le assunzioni anche di giorno?
Grazie

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: ven set 27, 2019 4:40 pm
da admin
Probabilmente gli acufeni sono stati causati dal volume alto e passeranno gradualmente con il passare delle settimane.
Se hai difficolta' a dormire puoi provare una breve terapia a base di Rivotril (5 gocce ogni 12 ore) per 2 settimane e poi scalarlo lentamente.
Rispetto al Delorazepam, il Clonazepam e' di qualità' migliore (seda meglio l'ansia).
Quello che hai scritto e' corretto. Purtroppo il Clonazepam, in Italia, e' venduto in un formato molto concentrato e quindi e' macchinoso da scalare per chi ha forte dipendenza.
Noi per trattamenti brevi lo consigliamo ugualmente, in quanto in questo caso la dipendenza non e' un problema (dato che il trattamento e' breve).
Viceversa per chi ha gia' dipendenza da altri ansiolitici "sbagliati" tendiamo a suggerire una di sostituirli con il DeLorazepam (in modo da poterlo scalare piu' gradualmente e risolvere piu' facilmente la dipendenza da benzodiazepine).

Gli ansiolitici possono essi stessi agire sugli acufeni. Cerca quindi di manipolarli in modo corretto.

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: ven set 27, 2019 5:01 pm
da Francesco777
Ti ringrazio per la risposta e per l’ottimismo , spero si risolva ma in 1 mese non ho percepito alcuna variazione come intensità (ed ero in trattamento con cortisone) e solitamente se il danno non è permanente pare spariscono nel giro di pochi giorni, spero vivamente che tu abbia ragione perché dormire con sti fischi è impossibile anche per un guru della meditazione, se non passano devo prendere sonniferi a vita.

Considera che l’en l’ho usato una sola volta e con 8 gocce avevo dormito bene, se non ho letto male 10 gocce di rivotril sarebbero come 50 di En al giorno, ma non sono tante ?

Cosa intendi che gli ansiolitici agiscono sugli acufeni, a cosa devo stare attento?

Allora ho letto i Bugiardini di en e rivotril e mi è venuto male ancor prima di usarli, tra gli effetti collaterali c’è la depressione nel rivotril e il Tinnito nell’En?? :shock:

Perdona le diverse domande ma al momento ho bisogno di acquisire un po’ di informazioni perché sono totalmente ignorante in materia.
Grazie

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: sab set 28, 2019 3:12 am
da Francesco777
preso le mie prime 3 gocce di rivotril a mezzanotte e devo dire che mi ha parecchio rimbambito, mi sono addormentato dopo poco ma adesso son già sveglio e son le 4 del mattino , mi sono svegliato di colpo con un certo disagio , vampate di calore e appena provo a riaddormentarmi è peggio, appena chiudo gli occhi mi risveglio di colpo con altre vampate , per il momento direi che non ci siamo con il Rivotril.
C’è da dire che vengo da 20 giorni di cortisone che non vorrei mi avessero un po’ scombussolato, non so , ma non ci siamo .

Che ne dite?
Nel caso domani volessi sospenderlo subito e passare all’en ci sono problemi o devo scalarlo?
Come consigli di fare il passaggio?
Grazie

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: dom set 29, 2019 5:03 pm
da Francesco777
Oggi è il terzo giorno di rivotril , 3+3 gocce ogni 12h, non ho fatto il 5+5 perché già così mi sento meglio, anche se non mi da quel effetto sedativo che mi aveva dato l’En con solo 8 gocce, il rivotril ti lascia meno sedato, il che è un pregio per il giorno ma non per la sera, dove avere un po’ di sedazione non sarebbe male .
Comunque in queste notti ho riposato decisamente meglio, ho ripreso un po’ di energie tanto che sarei già tentato di sospenderlo ma temo tornerei subito a non tollerare gli acufeni.

Se decido di sospenderlo o di sostituirlo con l’en, posso farlo di netto visto il breve utilizzo o devo scalarlo comunque?
L’ipotesi di usare il rivotril di giorno e l’en per la notte non è percorribile?
Grazie

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: dom set 29, 2019 9:47 pm
da admin
Il Rivotril va sempre scalato lentamente, mai toglierlo di colpo.
Ti conviene assumerlo per 15 giorni a dose piena e poi ridurlo con molta gradualità.
Anche l'EN è un buon ansiolitico (ad emivita lunga). Si, è combinabile con il Rivotril ma non avresti alcun vantaggio a farlo (noi suggeriamo di combinare i due ansiolitici solo per chi ha forte dipendenza... in modo da aiutarsi con l'EN per lo scalaggio, dato che e' fornito piu' diluito).
Non ti serve alcun effetto di "sedazione" per dormire bene. Ti serve solo che non ci sia ansia.
1 goccia di Rivotril corrisponde a 5 gocce di En.

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: lun set 30, 2019 9:25 am
da Francesco777
Ok, allora continuo così per 15 giorni ma perché mi consigli a dose piena se già a 3+3 mi fa effetto?
Grazie

Considera che non avendo mai usato nulla già 8 gocce di en mi avevano fatto effetto quella volta che le usai (che sarebbero 2 gocce scarse di rivotril), se vado a dose piena 5+5 e come se usassi 50 gocce di en al giorno, mi sembrano tantissime

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: lun set 30, 2019 4:28 pm
da admin
L'importante e' che trovi una dose che sia coprente (con la quale non percepisci ansia).

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: lun set 30, 2019 6:37 pm
da Francesco777
Ok, grazie.

poi mi servirà sapere come scalarlo, devo già mettere in conto che sentirò qualche effetto di rimbalzo quando scalerò o si può riuscire a toglierlo indolore?

In casa ho delle siringhe da 1 ml se eventualmente dovessi arrivare a dividere le gocce, ma non l’ho mai fatto prima per cui avrò bisogno di un aiuto, grazie ancora.

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: mar ott 01, 2019 1:24 pm
da admin
piu' che effetti di rimbalzo bisognerà' vedere se sei riuscito a curare il problema psichiatrico.
Non dovrebbe occorrere la siringa, dato che l'hai tenuto per poco tempo.

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: gio ott 03, 2019 8:57 am
da Francesco777
admin ha scritto:piu' che effetti di rimbalzo bisognerà' vedere se sei riuscito a curare il problema psichiatrico.
Non dovrebbe occorrere la siringa, dato che l'hai tenuto per poco tempo.

Diciamo che se non si abbassano almeno un po’ i volumi degli acufeni è umanamente impossibile riuscire a dormire senza l’ausilio del farmaco, l’alternativa è una botta in testa che mi faccia perdere i sensi.

Da quando uso il rivotril riesco a dormire non solo perché mi ha tolto l’ansia provocata dagli acufeni , ma sopratutto perché mi ha abbassato il volume degli acufeni e non è solo una sensazione derivante dal fatto che mi toglie l’ansia , ne riduce proprio l’intensità anche se non mi spiego come sia possibile dato che i miei acufeni non nascono da una causa psicologica da stress ma da un trauma acustico....
fatto sta che funziona , il problema è che non posso usarlo a vita.

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: ven ott 04, 2019 7:06 am
da Francesco777
Stanotte in bianco ansia,nodo allo stomaco e tensione muscolare, vampate e sussulti ad ogni tentativo di addormentarmi.
Ieri sera stavo bene, poi verso mezzanotte, circa un oretta dopo l’assunzione serale di rivotril, qualcosa non andava , ho iniziato ad avere ansia, come se il farmaco mi avesse fatto peggio che meglio, l’unica cosa che ho variato è stata l’assunzione (4 gocce invece delle solite 3 ), ma non posso credere che sia quello il problema , anzi ho assunto una goccia in più proprio perché miravo a un maggior effetto rilassante.

Inutile dire che stamattina sono a pezzi.
Cosa mi consigliate di fare ?
Proseguo col rivotril, lo abbandono, cambio farmaco?
Grazie

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: ven ott 04, 2019 5:03 pm
da admin
Avevi continuato a prendere il Rivotril anche di giorno ?
Bevi o fumi ?

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: ven ott 04, 2019 7:50 pm
da Francesco777
admin ha scritto:Avevi continuato a prendere il Rivotril anche di giorno ?
Bevi o fumi ?

Le solite 3 gocce a mezzogiorno e poi ne ho prese 4 a mezzanotte invece delle 3 solite
Non fumo e non bevo.
Oggi ho ripreso le solite 3 a mezzogiorno e più tardi in teoria dovrei prenderne 3 ma non vorrei mi succedesse la stessa cosa di stanotte

Re: En o rivotril

MessaggioInviato: sab ott 05, 2019 7:41 am
da Francesco777
Stanotte tutto ok con 3 gocce.

Per curiosità, le erbe rilassanti tipo biancospino , artiglio , passiflora, che a volte uso in gocce in soluzione idroalcolica, creano problemi con le benzo?