mia situazione

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

mia situazione

Messaggioda ivan. » gio ago 01, 2019 6:48 pm

salve.dopo una lunga storia di ansia e panico curati bene per anni con 8gg di citalopram e 8 di en la sera...ho cominciato ad aver problemi alla schiena, mescolando altri farmaci e facendo casino. la terapia del dolore mu ha fatto provare la venlaflaxcina al posto xi citalopram ma non la tolleravo e son tornato al mio citalopram.per un breve periodo contamal ma nn riuscivo doemire per cui ho spropsitamente aumentato en fino a 60-70 gocce. ho deciso che eran troppe...son andato da una neurologa chiedendole di aitarmi a smettere. mi propose 20 citalopram. trittico 8 gc per il dolore ed il dormire. ooi il trittico mi faceva star male.allora passato al dalmadorm per dormiŕ nell ottica di sostituire en.ah si peeche orendevo anvcora 20_30 di en.dalmadorm mi da diarrea. si passa a zolpidem che mi fa dormire tre ore per notte e emivita breve per cui tra un po smwtto senzqa aver ottenuto granche.ho grande agitazione du giorno. tornando per caso alle 10 gcc di citalopram di giorno sto bene. dormire invece e' diventato un incubo assurdo. tutte le benzodiazepine valium, le z drugs ecc mi fanno ora non so perchw wffwtto paradosso. io le ho chiesto di sostituire in blocco en magari con clonazepam lei ci volwva provare con dalmadirm poi ha detto che no, che ho troppa dipendenza psico per cyi una goccia di en a settimana. ma intanto non dormo. l en mi fa star male..mi agita..ha senso? esiste effetto paradosso generalizzato di tutte le benzo? temevo un problema al fegato di maleassorbimento ma valori regolari in esame del sangue. cosa posso
sfiducia. fare? provo sostituz clonazepam? tanto mi dara effetto paradosso..scusate
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda admin » ven ago 02, 2019 1:43 pm

Devi cercare di fornirci una storia clinica più' dettagliata e piu' precisa.
Come hai modificato i dosaggi di Citalopram nel tempo ? Quando hai iniziato a prenderlo ? Ci sono stati dei periodi in cui l'hai tolto ?
E per le benzodiazepine/trittico ? In che date hai modificato farmaci e dosaggi ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » sab ago 03, 2019 2:21 pm

dieci anni di citalopram tra 5 e 10 per crisi panico e 10 en max. poi fine2018 mi e' iniziato dolore alla schiena la dottssa mi ha c9nsigliato venlaflaxina a posto di
citalopram e ho smesso en lentamente. tutto ok.poi venlaflaxina mi dava effetti collateralli e ho smesso anche quella in aprile 2019.rimasto in was out un paio di mesi.poi rebound e son tornato a citalopram 10gg che per me garanzia e ha funzionato.purtroppo ho esagerato con en anche per dolori arrivanfo a 60 70 80 e cominciato effetto paradosso di agitazione.la psichiatra ha tentato sostityire e ma dalmadorm diarrea filminante, trittico malisdimo non tolleravo, halcion come ormai tyrre benzo effetto paradosdo.solo zolpidem mi fa dormire 3 ore.poi prendo 30 di en ma mi fanno male ma senno non dormo.possibile che tutte benzo mi faxcciano eeffetto paradosdo? intossicazione? valori del fegato sono ok.ho bisogno di farmaco al bisogno per panico.ha due mesi fa dotssa mi avea fatto passare a 20 citalopram ma son stato maliadimo per due mesi.ora tornato a dieci e di giorno zto bene.notti tremende dormo tre ore e poi agitaxione di en? posso sostituire con qualcosa che nn mi fara sti efcetti paradosso? clonazepam? lorazepam? a mio avviso gli ipnotici nn servono come sostituti
ora sto scalanso unq gocvia a settumana ma 30 settimane cosi son dure.
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » sab ago 03, 2019 3:15 pm

leggevo in altri post che si puo anche interagire telefonicamente?
magari
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » dom ago 04, 2019 11:12 am

provo calendario generale
gennaio 2008
8 g di citalopram e 8 di en la sera
cosi per dieci anni con lievi oscillazioni tra 8 e 10 di entrambi
fine 2018 passo da cit a venlaflaxina e snmetto lentamente en.dopo mesi venla mi fa male e allora smetto.
aprile 2019 fino a giugno senza nulla. nel 2019 ho preso qualche mese di contramal poi smesso per bloco intestinale.senza problemi. dopo contramal comincio a prendere piu en perche nn dormo. due mesi fa arrivo a 70 di en.ed effetti paradossi e agitazion.allora vado da neurologa che mi dice che devo smettter en.a giugno 2019 mi ha dato dalmadorm prima stitichezza e poi diarrrea, halcion agitazione e convulsione. poi zolpidem che mi fa dormire almeno 3 ore. sto calando piano en. ma en nel frattempo mi fa male.e faccio tanta fartica.
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda admin » dom ago 04, 2019 3:03 pm

Un errore potrebbe essere stato quello di stare due mesi senza ne venlafaxina, ne citalopram. Questo potrebbe averti causato problemi.
Qunato pesi ?
Ti contattiamo in privato.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » lun ago 05, 2019 10:59 am

sicuro un errore ma adesso e" possibile effetto paradosso di qualsiasi benzodiazepina? veramente in italia non e' commercializzato zolpidem cr che sarebbe mia soluzione? mi sceglio alle 3
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » lun ago 05, 2019 11:00 am

peso circa 80 kili per 180
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda admin » mar ago 06, 2019 9:32 am

Il problema e' stato probabilmente causato dal fatto che sei rimasto per 3 mesi senza SSRI/SNRI.
Questa abrupt discontinuation ti ha causato una crisi psichiatrica che hai poi cercato di tamponare con le benzodiazepine (e altri farmaci), senza successo.
I tamponi servono solo quando la crisi e' lieve. Ma questo non e' il tuo caso. Ti conviene quindi inserire la cura vera e propria:
Sertralina 150 mg
Clonazepam 5 gocce x 2 volte al giorno


10 gocce di Citalopram corrispondono a 50 mg di Sertralina (quindi in questo modo triplichi il dosaggio di SSRI). Occorre triplicare il dosaggio per poter avere un effetto rapido e sicuro... Poi tra, 8 mesi, potrai ridurre lentamente verso la tua dose di mantenimento (ovvero 50 mg di Sertralina).
Il passaggio da Citalopram a Sertralina e' conveniente per via del fatto che la Sertralina e' anche noradrenergica. L'effetto noradrenergico della Sertralina consente di mantenere nel cervello l'equilibrio tra i livelli dei due neurotrasmettitori (i.e. serotonina e noradrenalina). Questo causa meno effetti collaterali e meno dipendenza del Citalopram. E' quindi conveniente.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » mar ago 06, 2019 2:57 pm

mi son trovato malissimo con i snri...sia venla che duloxetina. aver preso 20 di citalopram mi ha schizzato al cielo.triplicare non se ne parla.il problema e l effetto paradosso dell en.lo elimino? come? o sostituisxo?
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda admin » mer ago 07, 2019 9:45 am

non c'e nessun effetto paradosso.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda admin » mer ago 07, 2019 9:53 am

Il dosaggio piu' alto e' solo per 6-8 mesi, poi potrai lentamente tornare verso il tuo dosaggio di mantenimento.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » dom ago 11, 2019 5:31 pm

mi scuso se sembro irrispettoso. ma il tema della carenza di ssri risale all unizio w018. non ccreso sia la causa della mia situazione ora che e' invee legata ad un uso molto ptolungato di en che mi ha ortato ad effetti paradosdo quali agitazione nervosismo caldo e freddo insonnia a dosaggi anche alti.per ora ho sostituito piano con tavor perche era unica benzo a nn fare stessi effetti.purtropp o so o rimasto attaccato da un meze a zolpidem che non fa piu effwtto. vofrrei quindi passare da tavor a rivotril. e come faccio con zolpidem? prendo 2 tavor da 2.5. non poso tollerarequwlle dosi di ssri so o mokto sensi bule. saa pete dirmi come passare da tavor 2 da 2.5 mg e zolpidem 10 a rivotril quante gocce? togliendo quanto? grazie.
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Re: mia situazione

Messaggioda admin » lun ago 12, 2019 11:55 am

Non e' quello che hai scritto nel messaggio precedente.
Tu hai scritto di avere preso della Venlafaxina nel 2019 (fino ad aprile) e poi di averla interrotta bruscamente, rimanendo quindi senza farmaci per 3 mesi (ovvero fino ad inizio estate).
Come ti abbiamo scritto nel messaggio precedente, questa eliminazione repentina degli SSRI/SRNI puo' averti causato una crisi psichiatrica che deve essere curata con un dosaggio triplo (e non con le benzodiazepine !!! con le quali hai ovviamente meno chances di successo).
Inoltre, il Tavor lo sconsigliamo in quanto e' un ansiolitico ad emivita breve.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: mia situazione

Messaggioda ivan. » ven ago 16, 2019 1:48 pm

Vorrei cercare di fare chiarezza. Non credo che la situazione di sospensione dell ssri, avvenuta non in maniera repentina, ma molto diluita nel tempo, possa aver causato danni, tanto piu che risale al 2018, per errore avevo scritto 2019. Negli anni passati ho sospeso varie volte per alcuni mesi, senza scossoni. La situazione invece la imputo ad un brutto periodo per il quale ho abusato di En, sbagliando questo si, perche trattavasi di elementi depressivi che avrebbero giovato forse di una aggiustatina al SSRi. Al momento non posso permettermi ne ferie ne malattia dal lavoro, per cui non posso pensare ad un cambio totale di terapia, che come so bene, comporta almeno 3 settimane di adattamento e di aumento dei sintomi, almeno per quanto riguarda l antidepressivo. Mi trovo invece a dover necessariamente cambiare la parte relativa alle benzodiazepine perche mi fanno stare decisamente male. Ho avuto una reazione di rigetto/effetto paradosso all En, per cui mi faceva stare malissimo. La dottoressa ad affiancarlo e sostituirlo con vari farmaci. Premetto che ho un problema di cui vi ho gia scritto di dolore cronico alla schiena, per cui la dottoressa ha pensato al Trittico per affrontare entrambi i problemi, ma anche a quello ho avuto rigetto (nausea, mal di testa, diarrea, confusione mentale 8 gocce). Parevo avere rigetto a tutto cio che fosse benzodiazepina e la cosa mi preoccupava non poco. Ho contattato il centro di Verona di Lugoboni per pensare ad un ricovero disintossicante con Flunazil,ma i tempi sono lunghi e prnedono in carico solo casi con dosi 4 volte maggiori alla dose normale. Mi ha comunque, sia lui che una struttura di san daniele del friuli che segue stesso metodo, di sostituire con il rivotril. Nel mentre avevo provato il tavor, che pareva non darmi disturbi e per qualche settimana ha funzionato. Facendo un passo indietro, la dottoressa neurologa ha provato varie combinazioni, dalmadorm (diarrea, dolori gastrointestinali, risveglio confuso), trittico come dicevo e finalmente zolpidem. Lo zolpidem mi ha permesso fino a qualche giorno fa 4 ore di sonno, non di piu. Mi svegliavo, prendevo qualche goccia di benzodiazepina e tornavo a dormire. Sonno interrotto ma quasi soddisfacente, per quanto soddisfacente sia il sonno ipnotico. Ora, son passati due mesi e lo zolpidem mi da solo disturbi. Mi spiego, mi da astinenza, tarda moltissimo a fare effetto, circa fino alle tre di notte, e poi alle 4 sono sveglio come un grillo qualsiasi altra cosa io abbia preso. Tornando alla terapia ad oggi. Zolpidem che ho paura a sospendere per perdere comunque quell ora di sonno, che a volte sono due o tre, qualche volta ho fatto l errore di prenderne un secondo, ma pochissime davvero. Il tavor con cui ho lentamente sostituito l En, sotto guida della dottoressa, ma che oggi mi da gli stessi identici disturbi dell En. Ne prendo 2 compresse da 2,5 per essere sicuro di coprire eventuale astinenza da En, con scarsi risultati devo dire. Ho poi introdotto Rivotril, che mi hanno consigliato tutti. Purtroppo nessuno mi da consigli precisi su tempi e dosi, mi dicono introduca pian piano. Io con la esigenza di dormire (senza zolpidem ho provato una notte, e non chiudo occhio, ora temo mi dia anche effetto rebound e insonnia), ho forse affrettato i tempi arrivando a venti di Rivotril (che comunque non mi fanno dormire) ma dovevo sostituire il Tavor. So che sto facendo confusione. Ma so anche che alcuni psichiatri consigliano un passaggio totale da tavor o altro a Rivotril. Io ad oggi quindi prendo uno zolpidem, che devo accompagnare a 40 gocce di tavor o una compressa, senno non dormo nemmeno quell ora. Mi addormento tardissimo per un ora, al risveglio prendo venti di Rivotril e circa riesco a dormire ancora qualche ora. Potete darmi un consiglio su quanto Rivotril corrisponde a 5 mg di tavor e in quanto tempo posso fare la sostituzione? Tempi realistici vi prego, non ditemi sei mesi, perche il tavor mi fa star male (diarrea, giramenti di testa, problemi intestinali, agitazione motoria ed è il tavor, come era l En, perche succede appena lo prendo). Poi pensavo di sostituire lo zolpidem con dalmadorm, è vero mi ha dato degli effetti spiacevoli ma gestibili, e mi faceva dormire piu a lungo, senza tutta questa ansia da rebound. Insomma la mia idea, sarebbe di sostituire tutto il tavor con rivotril nel tempo, e pure dalmadorm o zolpidem che siano. Posso fare un passaggio zolpidem/dalmadorm o devo passare per scalaggio? Significherebbe per me non chiudere occhio per mesi. So che forse sono nel forum sbagliato perche voi praticate passaggi lentissimi, ma cosa fare se un farmaco ti fa male male?CI saranno delle eccezioni no? MI interessa in particolar modo quante gocce di rivotril corrispondono a 40 di tavor al momento, e se son salito troppo rapidamente con rivotril è poissibile non mi faccia dormire? Devo tornare indietro ? ha senso?
grazie mille e scusate le mille domande e la confusione della esposizione
ivan.
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio ago 01, 2019 5:17 pm

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti