Attacchi di panico da quasi due anni

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mar mag 19, 2020 8:59 am

Il diazepam va anche lui bene. In tal caso dovresti prenderne 15-20 gocce.
Come hai gestito il Citalopram negli ultimi 2 anni ?
Non abbiamo capito cosa hai fatto con il Rivotril.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » mar mag 19, 2020 11:22 am

Il citalopram l'ho tenuto a 60mg da agosto 2018 a giugno 2019. Ho iniziato a scalarlo molto piano. Sono arrivata a 50mg ad agosto 2019, poi a 40 mg ad ottobre 2019, a ancora scalato a 30 mg a marzo 2020.
Il rivotril ho cominciato a prenderlo al posto del diazepam ad agosto 2019 1 compressa da 0,50mg. Ridotta a mezza compressa a fine ottobre 2019. Ridotta fino ad 1/4 di compressa ad aprile 2020. Nella riduzione non ho mai avuto problemi tipo nuovi attacchi di panico o ansia. E' andato tutto liscio.l
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mar mag 19, 2020 12:28 pm

Tieni tutto cosi' ancora per almeno 3 settimane.
Tieni conto inoltre che la velocità di riduzione deve rallentare al calare del dosaggio.

Tra 3 settimane, se starai bene, potrai pensare di ridurre il Citalopram a 25 mg (da tenere poi fisso per almeno 4 mesi).
Inoltre, sempre tra 3 settimane, potrai poi sostituire il quarto di pastiglia di Clonazepam con il diazepam (che essendo molto piu' diluito è piu' facile da scalare gradualmente con le gocce).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » mar mag 19, 2020 1:57 pm

Grazie mille. scusate !/4 di pastiglia da 0,50 di rivotril sarebbero 0,125mg, credo pari a poco più di una goccia, giusto? A quante gocce di diazepam corrisponde?
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mar mag 19, 2020 2:20 pm

1 goccia di Clonazepam corrisponde a circa 10 gocce di diazepam.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » mer mag 20, 2020 6:41 am

Buongiorno. Ieri ho avuto la visita di controllo dello psichiatra che mi ha trovato molto bene, In effetti è da un po' che mi sento di ottimo umore con tanta voglia di fare sia sul lavoro che nella vita privata. Mi ha prescritto la riduzione del citalopram da 30 mg a 20 mg da fare in un mese e per il fatto del sonno per ora mi ha prescritto il Felison 1 capsula da 15mg che sono le più leggere. Ho visto che si tratta di una benzodiazepina che ha un'emivita molto lunga, fino a 200 ore. Per il resto la terapia va mantenuta uguale, ovvero 1 compressa di olanzapina da 15mg e 1/4 di rivotril da 0,50.
Da domani proverò il Felison per vedere se mi aiuta con il soono, unica nota dolente di un periodo in cui mi sento ritornata ad essere finalmente quella di prima degli attacchi di panico. Ormai sono passati 2 anni e 8 mesi dal primo attacco ed è da 1 anno e 8 mesi che con la terapia ho trovato una cura che ha funzionato.
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mer mag 20, 2020 9:52 am

L'unico problema del Flurazepam è che non esiste in formato liquido (e quindi è un po difficile da scalare).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » gio mag 21, 2020 8:02 am

ho visto che il Fekisin è in capsule che si possono aprire, In ogni caso prima di ridurlo devo provarle e vedere se riesco a dormire almeno 6 ore e mezza, 7 ore. Poi dopo che mi sono stabilizzata penserò a ridurre. Potrebbe anche essere che questo farmaco risulti non molto efficace per il sonno, ancora non lo so
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » gio mag 21, 2020 8:15 am

15 mg di Flurazepam corrispondono a 10mg di diazepam (ovvero 50 gocce) e corrispondono a 0.5 mg di Clonazepam (ovvero 5 gocce... una pastiglia intera).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » ven giu 05, 2020 6:01 am

Buongiorno, innanzitutto volevo dirvi che la riduzione graduale da 30mg a 20 mg non mi sta dando nessun problema, e questo è un bel traguardo,
Volevo invece chiedervi sel'uso di SSRI in generale può dare problemi nella sfera sessuale. Da quando ho cominciato a prendere il citalopram, a luglio del 2018, non sono più io nel senso che si è ridotta la lubrificazione e ho più difficoltà a raggiungere l'orgasmo. Ho letto che sembra essere un effetto indesiderato comune a tutti gli SSRI. E' reversibile? Perchè ho letto che in alcuni casi è stato irreversibile. Con la riduzione del dosaggio si possono avvertire miglioramenti?
Grazie
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » ven giu 05, 2020 1:31 pm

La tua affermazione sul fatto che la riduzione a 20 mg è andata bene NON E' CORRETTA !
Tale affermazione si puo' infatti fare solo dopo 4 mesi che sei rimasta a 20 mg (in quanto gli SSRI richiedono fino a 4 mesi per decumularsi nel cervello).

I problemi di lubrificazione possono essere possibili effetti collaterali. Di solito vanno via man mano che ci si abitua al farmaco e al calare del dosaggio.
Invitiamo pero' a ridurre il Citalopram sempre molto lentamente !!! Seguendo le scalette che trovi sul nostro sito !!!
In particolare, la velocità di riduzione deve calare al calare del dosaggio !
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » lun ago 24, 2020 2:48 pm

Buon pomeriggio,
e' da maggio che sonopassata da 30mg a 20 mg di citalopram. Non ho avuto fino ad oggi nessun problema. A settembre rivedrò il mio psichiatra e gli proporrò un'ulteriore riduzione questa volta usando le gocce. Mi sembra, ma chiedo vostracoferma che 20mg in pastiglia corrisponde a 16mg in gocce ovvero 8 gocce. Come procedere con la riduzione? 1 goccia ogni 15 giorni? ontinuo a prendere 1/4 di rivotril da 0,50 e 1 compressa di olanzapina da 2,5 mg, oltre al Felison per dormire.
Cosa mi consigliereste di fare?
Vi ringrazio e saluto
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mar ago 25, 2020 10:43 am

8 gocce è giusto.
Devi ridurre 1 goccia ogni 2 mesi fino a 4 gocce. Poi 1 goccia ogni 4 mesi fino a toglierlo.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda margie » mar giu 08, 2021 1:42 pm

Buongiorno Admin, ho appena rinnovato l'iscrizione pagando la quota per altri 8 mesi.
Da agosto 2020 fino a gennaio 2021 ho scalato completamente il Citalopram (partendo da 8 gocce, ovvero 16mg). Ho continuato a prendere una compressa di Olanzapina 2,5 mg la sera e ho ridotto la compressa di Rivotril tagliandola in 8 parti e nell'ultimo mese prendendola a giorni alterni fino a toglierla completamente. Il citalopram l'ho sospeso a fine gennaio, 1 goccia ogni 2 settimane. Il 18 giugno ho rivisto il mio psichiatra che mi ha trovato molto bene ma per il fatto che con il Felison era da dicembre che dormivo male svegliandomi tre quattro volte la notte ha deciso di togliere il Felison e assumere 25 gocce di Talofen che prendevo fino a settembre 2019. Mi ha anche detto di cominciare a togliere l'olanzapina da 2,5 mg. Il fatto è che lunedì scorso in modo repentino mi è ritornata un'ansia fortissima co tachicardia, sensazione di perdita di equilibrio. Lo psichiatra che il 18 maggio mi aveva visto molto bene mi ha rimesso l'olanzapina intera, nelle ultime due settimane ne prendevo mezza alla quale dopo qualche giorno ho dovuto aggiungere di nuovo il Rivotril. Per precauzione sabato ne ho preso 1/8 di compressa da 0,50mg, domenica 2/8, ieri 3/8 e oggi 1/2compressa. Non riesco a spiegarmi questo repentino ritorno di tutti i sintomi. Lui dice che è una situazione transitoria dovuta a recenti fatti personali e che non sono ricaduta nella malattia che avevo dal 2017. Mi ha detto solo che devo aspettare. Dopo quanto tempo dovrei sentire l'effetto dell'olanzapina riportata ad 1 compressa da 2,5 mg? Sto parecchio male soprattutto al mattino e ieri notte mi sono svegliata due volte con la tachicardia a mille. Rimettendo l'olanzapina e !/2 compressa di Rivotril ritenete che sia sufficiente e che sia necessario aspettare qualche giorno per vedere gli effetti? Lo psichiatra mi ha detto assolutamente che non devo riprendere il citalopram perchè non sono ripiombata in una depressione reattiva ansiogena ma è solo un fatto trnasitorio. Che ne pensate? Dopo quanto tempo con questa cura dovrei stare bene e se no devo iniziare di nuovo il duro percorso dei SSRI (per metabolizzare il citalopram mi sono serviti più di 2 mesi dove sono stata malissimo, con tutti i sintomi di ansia accentuati. Pensate che anche la sostituzione di 2 compresse di Felison la sera con 25 gocce di Talofen abbia influito sull'ansia attuale?
margie
 
Messaggi: 60
Iscritto il: mar nov 21, 2017 11:54 am
Località: ROMA

Re: Attacchi di panico da quasi due anni

Messaggioda admin » mer giu 09, 2021 2:07 pm

Hai fatto due errori:

1) Prova a rileggere il nostro messaggio precedente (ovvero del "ago 25, 2020" ).
Noterai che noi ti abbiamo suggerito di scalare il Citalopram in modo TOTALMENTE DIVERSO da come l'hai scalato tu !!! I tempi che ti abbiamo proposto erano infatti MOLTO piu' lunghi.
Lo scalaggio repentino di un SSRI puo' dare problemi anche mesi dopo (in quanto occorre qualche mese di tempo perché il farmaco si decumuli dal cervello).

2) E' scorretto sostituire i farmaci da un giorno con l'altro. Le sostituzioni vanno fatte con gradualità (questo tutela anche da eventuali errori nella conversione dei dosaggi).
Tra l'altro, nei messaggi precedenti, ti avevamo sconsigliato il Felino (in quanto è macchinoso da scalare... dato il fatto che non esiste un formato liquido).
E' possibile che questa sostituzione ti stia dando problemi.
Puoi cercare di compensare aumentando il dosaggio di Clonazepam (fino a 5 o 6 gocce ogni 12 ore).

Per tutto il resto, ti contattiamo in privato.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

PrecedenteProssimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron