LA MIA STORIA

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » gio feb 07, 2019 9:35 am

Buongiorno, ho trovato questo utilissimo forum dove ho letto di professionisti molto competenti.
Vi racconto la mia storia, ho 36 anni, inizio un lavoro stressante che non mi piaceva nel 2005, prima di quel lavoro ero un leone, mai avuto problemi di ansia.
Dopo circa 4 mesi mi girava la testa, ho sofferto per circa altri 6 mesi lavorando allo stesso tempo e nascondendo le mie paure, ero ipocondriaco.
Vado da un psichiatra che mi prescrive il citalopram gocce.
Dopo poco tempo mi sento leggermente meglio ma non benissimo, torno da lui e mi aggiunge trittico gocce.
Va meglio ma non benissimo, gli anni passano, vado da una psicologa e piano piano riesco a togliere tutti i farmaci.
Anno 2010, vado in un lavoro in trasferta dove devo stare un anno, dopo pochi giorni cado nel vortice dell'ansia e del panico, torno dallo psichiatra e mi prescrive cipralex 30 mg, prezene 10 mg mattina e sera, trittico 100 mg rilascio prolungato, halcion 0,125 per dormire.
Mi riprendo e finisco l'anno, torno alla sede di lavoro, sto bene, vado da lui, mi toglie l'halcion scalando, e 10 mg di cipralex.
Dal 2011 ad oggi prendo cipralex 20 mg la mattina, prezene 10 mg mattina e sera, trittico 100 mg rilascio prolungato la sera.
Sto bene, mi sento male solo quando bevo alcol, mi piace il vino a tavola.
In questi anni ho avuto sbronze dettate dal fatto che ogni tanto, non spesso, uscivo con amici per una festa e si finiva per bere. L'alcol mi fa stare proprio bene in quel momento. Quando avevo la sbronza saltavo i farmaci serali., Ripeto, 5/6 volte in 8 anni.
Adesso ho letto che il cipralex può allungare il qt e ho paura.
Sono andato da uno psichiatra nella città in cui vivo ma non ci capisce molto, mi ha detto di scalare prima il trittico.
Io invece vorrei scalare prima il cipralex dato che il trittico non dà problemi di qt lungo.
Il problema è che in questi giorni, forse perchè sabato e domenica ho bevuto vino a tavola, non mi sento bene, mi tremano un po' le mani e sento un po' di ansia, il solo pensiero di scalare il cipralex mi fa star non bene,.
Non mi pesa prendere i farmaci, mi pesa questa storia del qt ( vi chiedo: è sempre vero che si allunga? O può anche non allungarsi mai? )
Mi pesa non poter bere, non poter fare le cose normali, come uscire una sera, bere a tavola, per me questo punto è molto importante.
Vi chiedo se posso scalare o è meglio tenere tutto invariato.
Trovo molta incompetenza nella psichiatria, dottori che si fanno pagare e pure tanto ma non ti aiutano, anzi.
Poi il mio pensiero personale, penso che quando uno cade in questi problemi è come se nel cervello si rompe qualcosa, non se ne esce più. E ripeto, prima di tutto questo ero un leone.
Grazie di tutto
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » gio feb 07, 2019 12:39 pm

Ho provveduto allo donazione
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda admin » gio feb 07, 2019 1:01 pm

Preoccupati più' per l'alcool che per il Cipralex.
Bere troppo non va bene ! Cerca di ridurre gradualmente l'alcool che consumi, fino a non superare più' di 1 bicchiere al giorno.

Perche' tutta questa paura per il QT ? Hai parlato con un cardiologo ? Hai qualche problema cardiaco ? Altrimenti e' una paura immotivata.

Quanto pesi ?

Conviene sostituire gradualmente il Cipralex con la Sertralina (una sostanza più' equilibrata che causa meno dipendenza e meno effetti collaterali).
20 mg di Cipralex corrispondono a 100 mg di Sertralina.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3059
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » gio feb 07, 2019 1:33 pm

admin ha scritto:Preoccupati più' per l'alcool che per il Cipralex.
Bere troppo non va bene ! Cerca di ridurre gradualmente l'alcool che consumi, fino a non superare più' di 1 bicchiere al giorno.

Perche' tutta questa paura per il QT ? Hai parlato con un cardiologo ? Hai qualche problema cardiaco ? Altrimenti e' una paura immotivata.

Quanto pesi ?

Conviene sostituire gradualmente il Cipralex con la Sertralina (una sostanza più' equilibrata che causa meno dipendenza e meno effetti collaterali).
20 mg di Cipralex corrispondono a 100 mg di Sertralina.



No, non bevo molto, a volte passano mesi che non tocco un bicchiere di vino.
Peso 100 chili.
Non ho problemi cardiaci ma leggo che il cipralex può allungare il qt e mi è venuta paura. Ho fatto un ecg una settimana fa, i valori erano i seguenti:
qt 380, qtc 419.
Come posso scalare il cipralex e prendere la sertralina?
Grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » ven feb 08, 2019 3:23 pm

C'è qualcuno?
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda admin » lun feb 11, 2019 10:11 am

Puoi sostituire i due farmaci in 3-4 mesi di tempo, riducendo gradualmente il cipralex e inserendo la dose corrispondente di Sertralina.
Il Cipralex lo puoi acquistare in gocce e per la Sertralina puoi acquistare lo Zoloft soluzione.
Non ti preoccupare per il QT. Fai piuttosto un po di lieve attività' fisica e fai un controllo cardiologico una volta ogni 2 anni.

Tra circa un mese, se stai bene, ti conviene incominciare GRADUALMENTE a scalare il prazepam. Lo scalaggio deve essere fatto con molta gradualità'.
Da quanto tempo lo stai prendendo ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3059
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » lun feb 11, 2019 10:49 am

admin ha scritto:Puoi sostituire i due farmaci in 3-4 mesi di tempo, riducendo gradualmente il cipralex e inserendo la dose corrispondente di Sertralina.
Il Cipralex lo puoi acquistare in gocce e per la Sertralina puoi acquistare lo Zoloft soluzione.
Non ti preoccupare per il QT. Fai piuttosto un po di lieve attività' fisica e fai un controllo cardiologico una volta ogni 2 anni.

Tra circa un mese, se stai bene, ti conviene incominciare GRADUALMENTE a scalare il prazepam. Lo scalaggio deve essere fatto con molta gradualità'.
Da quanto tempo lo stai prendendo ?




Perfetto, con riduzione cipralex e inserimento graduale sertralina ci siamo.
Ho pensato di scalare cosi mi dica se è corretto:
un mese cipralex 15 mg e 25 mg di sertralina
un mese cipralex 10 mg e 50 mg di sertralina
un mese cipralex 5 mg e 75 mg di sertralina
dopo un mese 100 mg di sertralina.

Il prazepam lo prendo da 9 anni.
4 anni fa ho provato a scalarlo gradualmente ma ho avuto un brutto effetto collaterale, non riuscivo a guardare, avevo fastidio agli occhi e l'ho ripreso.
Cosa fare in questo caso?
Grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda admin » lun feb 11, 2019 11:31 am

si, perfetto. Comincia a fare la sostituzione con la Sertralina.
Poi per il prazepam vediamo dopo.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3059
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » lun feb 11, 2019 12:32 pm

admin ha scritto:si, perfetto. Comincia a fare la sostituzione con la Sertralina.
Poi per il prazepam vediamo dopo.



Ok grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

S O S

Messaggioda DIVINCODINO » ven mar 01, 2019 7:03 pm

Ciao, domenica sono andato a mangiare fuori, ho bevuto 0,50 ml di vino, come l'altra settimana d'altronde, ma l'altra settimana non mi fece niente.
Domenica sera cmq stavo bene. Col passare dei giorni, arrivato a oggi, mi sento tremori alle mani, tanta stanchezza, confusione mentale.
Volevo capire se questo sintomo può essere chiamato somatizzazioni d'ansia. E' uno stato che dura una settimana poi torno ad essere normale.
Cosa può essere? Grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda admin » dom mar 03, 2019 9:31 pm

Cerca di non eccedere con l'alcool. Procedi a sostituire il Cipralex con la Sertralina.
Non ti preoccupare per i sintomi che hai avuto, possono capitare.
Dovrai a breve incominciare a ridurre anche il prazene e il trittico (molto lentamente).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3059
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » lun mar 04, 2019 9:46 am

admin ha scritto:Cerca di non eccedere con l'alcool. Procedi a sostituire il Cipralex con la Sertralina.
Non ti preoccupare per i sintomi che hai avuto, possono capitare.
Dovrai a breve incominciare a ridurre anche il prazene e il trittico (molto lentamente).



Si scalo lentamente, ti aggiorno sempre comunque
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » gio ago 01, 2019 11:45 am

gio ago 01, 2019 8:55 am
Buongiorno, avevamo concordato il passaggio di cipralex a sertralina però per adesso non sono riuscito a farlo per tanti motivi.
Stamattina ho preso per errore 2 volte il cipralex da 20 mg, succede qualcosa? Grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda admin » gio ago 01, 2019 12:37 pm

non succede niente.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3059
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: LA MIA STORIA

Messaggioda DIVINCODINO » gio ago 01, 2019 1:45 pm

Grazie
DIVINCODINO
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 06, 2019 8:55 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti