decalogo psichiatria

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

decalogo psichiatria

Messaggioda allisont800.all » dom ott 21, 2018 5:26 pm

Buonasera,
del forum sono un neofita...tuttavia ho letto e riletto quanto più possibile sul Vs sito. Oggi, offermandomi sul Vs decalogo di psichiatria, se da una parte registro un certo sconforto - dal momento che per 15 anni ho assunto eutimil, xanax e remeron raggiungendo ad oggi i massimi dosaggi -, dall'altra sono necessariamente disorientato. In una recente revisione della terapia, evidentemente per le mie continue segnalazioni di un porgressivo deterioramento del mio disagio, il mio specialista di riferimento ha "rigenerato" la terapia, mantendono lo xanax, ma sostiuendo la paroxetina con la fluoxetina e mirtazapina (remeron) con la mianserina (Lantanon). Il passaggio non è stato "traumatico" per tutta onestà, sebbene mi aspettassi dal mio specialista un certa gradualità nella riduzione ed eliminazione dei due precedenti pricincipi. Tuttavia, ri-leggendo il Vs decalogo, mi ritrovo ancora con farmaci che ormai Voi sconsigliate: sino a ieri erano paroxetina, alprazolam e mirtazapina e oggi sono la fluoxetina, alprazolam e la mianserina. Ciò che più mi turba è l'impossibilità, di questi giorni, di reperire il Lantanon anche su ordinazione, problema che dovrò immediatamente risolvere con il mio specialista. Ma un dubbio mi attanaglia: sono sulla giusta strada? Potete fornirmi qualche indicazione? E' verosimile che il Lantanon non sia repreibile neanche su ordinazione? Ma soprattutto se no sia il caso di affidarmi ad altro specialista, su cui inizio ad avere qualche perplessità?
Vi sarei grato per ogni Vs riscontro.
Allison
allisont800.all
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom ott 21, 2018 7:01 am

Re: decalogo psichiatria

Messaggioda admin » mar ott 23, 2018 5:04 pm

Il passaggio da paroxetina a fluoxetina e' da noi solitamente considerato scorretto (in quanto la paroxetina e' un farmaco molto piu' forte sui recettori della serotonina che la fluoxetina. Quindi non e' un passaggio alla pari).
La mianserina la sconsigliamo (in quanto ha anch'essa bassa efficacia sui recettori del riassorbimento della serotonina ed ha un effetto ansiolitico tipicamente non desiderato in un antidepressivo ).
All in all, la somma sull'effetto noradrenergico di fluoxetina e mianserina potrebbe essere insufficiente per sostituirti la paroxetina.
Ora dipende dal tuo caso clinico (ovvero di quanto effetto serotoninergico hai bisogno).
Per poter avere indicazioni devi fornire una storia clinica maggiormente dettagliata: dosaggi dei farmaci, come li hai manipolati nel tempo, etc.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 2837
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: decalogo psichiatria

Messaggioda allisont800.all » sab feb 09, 2019 6:57 pm

Credo, a posteriori, di dovervi dare ragione...sono al punto di partenza, se non addirittura retrocesso su uno scalino più in basso.
allisont800.all
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom ott 21, 2018 7:01 am

Re: decalogo psichiatria

Messaggioda allisont800.all » lun feb 18, 2019 5:36 pm

admin ha scritto:Il passaggio da paroxetina a fluoxetina e' da noi solitamente considerato scorretto (in quanto la paroxetina e' un farmaco molto piu' forte sui recettori della serotonina che la fluoxetina. Quindi non e' un passaggio alla pari).
La mianserina la sconsigliamo (in quanto ha anch'essa bassa efficacia sui recettori del riassorbimento della serotonina ed ha un effetto ansiolitico tipicamente non desiderato in un antidepressivo ).
All in all, la somma sull'effetto noradrenergico di fluoxetina e mianserina potrebbe essere insufficiente per sostituirti la paroxetina.
Ora dipende dal tuo caso clinico (ovvero di quanto effetto serotoninergico hai bisogno).
Per poter avere indicazioni devi fornire una storia clinica maggiormente dettagliata: dosaggi dei farmaci, come li hai manipolati nel tempo, etc.

Credo a posteriori di poter e dover rivalutare la Vs opinione: non si è trattato da un passaggio alla pari, potendo constatare risultati poco rassicuranti. Stante un uso da oltre 10 anni di paroxetina (20 mg al mattino e 10 mg al pomeriggio), quale potrebbe essere il dosaggio di fluoxetina per un "passaggio alla pari"? E' il caso di agire, eventualmente in senso riduttivo, anche sullo Xanax? Grazie anticipatamente (sono un vs associato).
allisont800.all
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom ott 21, 2018 7:01 am

Re: decalogo psichiatria

Messaggioda admin » gio feb 21, 2019 7:46 pm

Scusaci per il ritardo.
Il dosaggio di fluoxetina comparabile sarebbe molto alto (non sappiamo esattamente nemmeno noi quanto, perché non abbiamo mai pensato di provare a fare una cosa del genere).
Vale quello che le abbiamo scritto sopra. La paroxetina e' da sostituire con la Sertralina e NON con la Fluoxetina.
Di fatto, la Sertralina e' una molecola molto piu' simile alla paroxetina (30 mg di paroxetina corrispondono esattamente a 75mg di Sertralina). La differenza principale tra le due molecole e' che la Sertralina ha anche un effetto noradrenergico (oltre al consueto effetto serotoninergico, comune con la paroxetina). Cio' significa che il cervello rimane maggiormente in equilibrio, in quanto aumenta entrambi i neurotrasmettitori e non solo uno dei due. La Sertralina conferisce meno effetti collaterali e meno dipendenza che la paroxetina (in quanto il cervello non deve adattarsi ad una situazione di squilibrio).

Lo xanax, e in generale tutti gli ansiolitici ad emivita breve, non sono da utilizzare in psichiatria (vedi link qui sotto):
http://www.ansiafarmaci.it/ansiolitici.html

Se sta già utilizzando lo xanax conviene sostituirlo al DeLorazepam.

Ora, se vuole un aiuto per quanto riguarda i dosaggi dei farmaci da prendere deve fornirci una cartella clinica maggiormente dettagliata (cioè dovremmo sapere esattamente che farmaci ha preso, quando e a che dosaggi).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 2837
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: decalogo psichiatria

Messaggioda allisont800.all » gio feb 21, 2019 8:14 pm

admin ha scritto:Scusaci per il ritardo.
Il dosaggio di fluoxetina comparabile sarebbe molto alto (non sappiamo esattamente nemmeno noi quanto, perché non abbiamo mai pensato di provare a fare una cosa del genere).
Vale quello che le abbiamo scritto sopra. La paroxetina e' da sostituire con la Sertralina e NON con la Fluoxetina.
Di fatto, la Sertralina e' una molecola molto piu' simile alla paroxetina (30 mg di paroxetina corrispondono esattamente a 75mg di Sertralina). La differenza principale tra le due molecole e' che la Sertralina ha anche un effetto noradrenergico (oltre al consueto effetto serotoninergico, comune con la paroxetina). Cio' significa che il cervello rimane maggiormente in equilibrio, in quanto aumenta entrambi i neurotrasmettitori e non solo uno dei due. La Sertralina conferisce meno effetti collaterali e meno dipendenza che la paroxetina (in quanto il cervello non deve adattarsi ad una situazione di squilibrio).

Lo xanax, e in generale tutti gli ansiolitici ad emivita breve, non sono da utilizzare in psichiatria (vedi link qui sotto):
http://www.ansiafarmaci.it/ansiolitici.html

Se sta già utilizzando lo xanax conviene sostituirlo al DeLorazepam.

Ora, se vuole un aiuto per quanto riguarda i dosaggi dei farmaci da prendere deve fornirci una cartella clinica maggiormente dettagliata (cioè dovremmo sapere esattamente che farmaci ha preso, quando e a che dosaggi).

Sono veramente disorientato e sempre più convinto di non esser finito nella mani di un professionista. Utilizzavo la paroxetina da oltre 10 anni (20mg al mattino e 10mg al pomeriggio) e contestuale utilizzo, da oltre 10 anni, dello Xanax in tre somministrazioni da 0,50 al giorno. In effetti l'efficacia della paroxetina è andata via via scemando, ma passare alla Fluoxetina, riconosco non ha avuto nessun ritorno. Anzi, sono al punto di partenza e forse uno scalino al di sotto.
allisont800.all
 
Messaggi: 5
Iscritto il: dom ott 21, 2018 7:01 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti

cron