Pagina 2 di 3

Re: terapia

MessaggioInviato: sab mar 17, 2018 7:28 pm
da laurins833
Salve a tutti!

Sono all'ottavo mese di gravidanza. Assumo Velnlafaxina 75 mg/die e delorazepam saltuariamente. La situazione "ansia" non è ad ottimi livelli ma è sopportabile.
Posso continuare con il delorazepam fino alla fine della gravidanza oppure va sospeso alcuni giorni prima del parto? Come posso regolarmi in allattamento? L'idea di non poterlo assolutamente assumere mi paralizza.

Grazie

Re: terapia

MessaggioInviato: sab mar 17, 2018 7:41 pm
da admin
Come è evoluta la situazione negli ultimi mesi ? Che farmaci hai preso ?

Re: terapia

MessaggioInviato: sab mar 17, 2018 7:42 pm
da admin
Il DeLorazepam lo stai prendendo in modo regolare o irregolare ? Come e da quanto tempo ? I sintomi come sono evoluti ?

Re: terapia

MessaggioInviato: dom mar 18, 2018 8:22 pm
da laurins833
in maniera irregolare, 3 gocce che in certi giorni mi fanno star bene tutto il giorno, altre volte devo riprendene altre 3 dopo 8 h o prima di dormire

Re: terapia

MessaggioInviato: dom mar 18, 2018 8:33 pm
da laurins833
I sintomi insorgono sempre a seguito di pensieri esistenziali tipo: " che senso ha questa routine?" " che fanno tutte queste persone in questo puntino di universo"? "io sono io o sono altro"?
Riesco ad allontanare questi pensieri e quindi i sintomi ( palpitazioni, derealizzazione) prendendo le gocce di delorazepam oppure xanax (9-10 gtt), in quel caso provo molto benessere e soprattutto una enorme influenza sull'umore ( mi sento positiva e carica!). Se non le prendo, in alcuni casi riesco comunque a superare il momento con strategie di pensiero o comportamenti che mi danno benessere ( il disegno in particolare).

So che sconsigliate lo Xanax ma cosa ne pensate se tenessi solo quello come ancora? si puo' prendere albisogno in questa fase finale della gravidanza? o consigliate il delorazepam assunto con piu' regolarità?

Un' altra cosa: ritenete che sia davvero indispensabile che comunichi al collega ginecologo e all'anestesista che sto assumendo zarelis e la bdz che mi consiglierete? vorrei evitare giudizi di qualsiasi tipo che, ahimè, anche nel campo medico sono molto frequenti.


Grazie

Re: terapia

MessaggioInviato: mar mar 20, 2018 2:38 pm
da admin
Ti conviene avvertire almeno il Ginecologo che seguirà il parto e il bambino appena nato (spesso i farmaci possono produrre qualche effetto sul bambino). Tale ginecologo dovrà inoltre supervisionare l'eventuale allattamento (occorrerà probabilmente trovare un compromesso tra latte naturale o artificiale, dati i farmaci).
Ti sconsigliamo di prendere lo xanax.
Meglio allora banalmente prendere qualche goccia in piu' di DeLorazepam.
Se prenderlo regolare o sporadicamente devi decidere tu in base ai sintomi (se finisce che lo prendi tutti i giorni, o un giorno si e uno no, meglio regolarizzare... se invece riesci a non avere ansia per una settimana intera, allora non è un problema).
Tieniti al disotto delle 8 gocce ogni 8 ore.

Re: terapia

MessaggioInviato: mar mar 20, 2018 7:22 pm
da laurins833
grazie

Re: terapia

MessaggioInviato: lun ago 12, 2019 12:58 pm
da laurins833
Ciao!
ho avuto una bellissima bambina nel maggio 2018 e tutto è proceduto bene!
Assumo Zarelis 75 mg, ho allattato fino a 4 mesi tranquillamente poi misto. Non sono molto costante con lo Zarelis.
Sono rientrata a lavoro a novembre e sono appagata da quel punto di vista.
Vi contatto per due problematiche:
Una si riferisce al quotidiano e riguarda l'insorgenza soprattutto in serata di pensieri molto ansiogeni (da sempre il mio pensiero piu' brutto è che la terra ruota ed io sento vertigini associate alla rotazione) oppure molto tristi ( morte dei miei familiari o di mia figlia) ed immagini drammatiche ( volti insanguinati e sofferenti dei miei cari) che mi fanno talvolta piangere. Spesso succede a seguito di notizie di cronaca ,ahimè, ricorrenti). Non riesco a prendere sonno per colpa di questa immagini e ricorro a 12-13 gocce di xanax.
La seconda si riferisce al fatto che il 2 settembre devo prendere un aereo e sono terrorizzata come al solito ( ho preso una 40ina di voli ma sempre con molta ansia anticipatoria). Il pensiero che ho è il mio solito pensiero intrusivo che ho dall'età di 13 anni: l'aereo va veloce come un proiettile, mi sento confusa, dissociata dalla realtà , ho vertigini. Di solito prendo xanax 15 gtt ma l'ultima volta ho cmq sofferto molto ( senza scenate, in silenzio). Non voglio piu' rinunciare a viaggi ed occasioni.

Sono consapevole del fatto che i miei pensieri siano assurdi ed irrazionali ma al tempo stesso, seppure lavorando molto sullìaspetto psicologico, devo rassegnarmi al fatto che ho bisogno di un aiuto farmacologico.

Grazie per l'aiuto che mi darete

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 12:23 pm
da laurins833
laurins833 ha scritto:Ciao!
ho avuto una bellissima bambina nel maggio 2018 e tutto è proceduto bene!
Assumo Zarelis 75 mg, ho allattato fino a 4 mesi tranquillamente poi misto. Non sono molto costante con lo Zarelis.
Sono rientrata a lavoro a novembre e sono appagata da quel punto di vista.
Vi contatto per due problematiche:
Una si riferisce al quotidiano e riguarda l'insorgenza soprattutto in serata di pensieri molto ansiogeni (da sempre il mio pensiero piu' brutto è che la terra ruota ed io sento vertigini associate alla rotazione) oppure molto tristi ( morte dei miei familiari o di mia figlia) ed immagini drammatiche ( volti insanguinati e sofferenti dei miei cari) che mi fanno talvolta piangere. Spesso succede a seguito di notizie di cronaca ,ahimè, ricorrenti). Non riesco a prendere sonno per colpa di questa immagini e ricorro a 12-13 gocce di xanax.
La seconda si riferisce al fatto che il 2 settembre devo prendere un aereo e sono terrorizzata come al solito ( ho preso una 40ina di voli ma sempre con molta ansia anticipatoria). Il pensiero che ho è il mio solito pensiero intrusivo che ho dall'età di 13 anni: l'aereo va veloce come un proiettile, mi sento confusa, dissociata dalla realtà , ho vertigini. Di solito prendo xanax 15 gtt ma l'ultima volta ho cmq sofferto molto ( senza scenate, in silenzio). Non voglio piu' rinunciare a viaggi ed occasioni.

Sono consapevole del fatto che i miei pensieri siano assurdi ed irrazionali ma al tempo stesso, seppure lavorando molto sullìaspetto psicologico, devo rassegnarmi al fatto che ho bisogno di un aiuto farmacologico.

Grazie per l'aiuto che mi darete

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 12:32 pm
da laurins833
Ragazzi, qualcosa mi sfugge. Ho pagato la quota ma non ricevo risposte. come mai?

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 1:40 pm
da admin
In che senso non sei molto costante con lo Zarelis ???

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 5:37 pm
da laurins833
Che alle volte non lo prendo

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 5:48 pm
da laurins833
Che alle volte non lo prendo

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 6:37 pm
da admin
Cerca di darci un idea. Quando hai iniziato a non assumerlo regolarmente ? Più o meno ogni quanto lo prendi ?

Re: terapia

MessaggioInviato: mar ago 13, 2019 7:09 pm
da laurins833
Sicuramente è da ottobre 2018 che l'assunzione non è costante (direi che in una settimana lo assumo 3 volte).il motivo è alle volte la pigrizia di ricomprarlo (il blister ha solo 15 cp), alle volte il pensiero che comunque non avrà effetto.credete che la assunzione quotidiana possa ripristinare la mia situazione? A me quello che fa bene è lo xanax 12-13 gocce, mi fa sentire oltre che priva di pensieri negativi anche felice e libera, insomma ha una azione antidepressiva per un paio di ore.