terapia

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » mar ago 13, 2019 7:37 pm

Voglio sottolineare che la mia vita è attivissima: turni in ospedale,gestione della bimba, del cane , del marito :). Mi piace ridere,fare sport,andare in giro per negozi, mangiare il gelato! Ma dentro so quante rinunce ,quanta difficoltà. Ho elaborato strategie di pensiero che mi permettono di superare il panico che deriva da pensieri irrazionali o anche a prescindere da essi, come un fulmine a ciel sereno. Sono tassativa e mi impongo lo xanax in quantità modesta (13 gtt al max) 1 volta al giorno o anche meno frequentemente. Ma...Perché? Che esasperazione!voglio sentirmi libera sempre!
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » mar ago 13, 2019 8:07 pm

Come sono evoluti i sintomi nell'ultimo anno ? Da quando hai questa sintomatologia ?
La perfenazina e l'Amitriptilina come le hai gestite ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » mar ago 13, 2019 8:53 pm

Ho interrotto amitript , perfenazina e delorazepam (terapia da voi data) 2 settimane prima del parto (21 maggio) come suggerito dal ginecologo e dall 'anestesista durante la visita per la partoanalgesia ( interruzione brusca). Ansia a palla fino a 5 mesi dopo il parto(ottobre 2018). Poi bene fino a 2 mesi fa. Per bene intendo episodi sporadici di ansia gestibili senza farmaci. In.preda ad un impeto di benessere divento incostante con lo zarelis, unico farmaco rimasto. Da 2 mesi (grande caldo nella mia citta) pensieri tristi e drammatici di sera, pianto (sporadico) ,attacchi di ansia diurni, malessere generalizzato,tensione. Non ho comorbidita. Xanax sempre mai oltre 13 gtt/die come già detto. Quando mi avete dato il delorazepam ne ho tratto molto beneficio a suo tempo.ps non dimenticate la questione aereo a settembre, please
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » mar ago 13, 2019 9:56 pm

I farmaci psichiatrici conferiscono forte dipendenza.
E' un grave errore pensare di poterli sospendere (o ridurre molto) da un giorno con l'altro.
Vanno invece scalati con estrema gradualita', seguendo degli opportuni piani di riduzione calcolati al fine di minimizzare il rischio di ricaduta.
Infine, a complicare la situazione, c'e' anche il fatto che i farmaci psichiatrici agiscono ad accumulo/decumulo (il tempo di accumulo/decumulo varia in funzione dei farmaci). Per esempio lo Zarelis ha un tempo di accumulo/decumulo di 2-4 mesi (cioè' se lo riduci i sintomi potresti non percepirli subito ma bensi' 4 mesi dopo !!! dato che occorrono appunto 4 mesi per avere un decumulo completo).
Il tuo errore e' stato sostanzialmente questo.
Due settimane prima del parto hai sospeso di colpo DeLorazepam e perfenazina (farmaci che agiscono sui recettori GABA, quelli degli ansiolitici). Inoltre hai sospeso di botto la Amitriptilina (farmaco che agisce sulla dopamina e che ha anche un effetto procinetico sullo stomaco ).
Successivamente hai dimezzato di colpo il dosaggio di Venlafaxina.
Farmaci simili alla Venlafaxina (cioè' che agiscono sui recettori del riassorbimento della serotonina), li stai prendendo da quando avevi 18 anni (quindi hai quasi 18 anni di dipendenza !!!! ).
Viceversa, i farmaci che agiscono sui recettori GABA, da quanto hai dichiarato, li stai assumendo da circa 5 anni (e quindi hai 5 anni di dipendenza per questi ultimi !).
Sempre 5 anni per l'Amitriptilina.

L'abrupt discontinuation di tutti questi farmaci ti ha causato quella che sembra proprio una crisi psichiatrica.
Tale crisi si puo' curare almeno raddoppiando il dosaggio di inibitori dell'assorbimento della Serotonina (rispetto alla tua dose di mantenimento, ovvero 75mg di Venlafaxina).

Ergo, una cura "corretta" potrebbe essere questa:
Sertralina 100 mg (da tenere costante per almeno 9 mesi)
Zarelis 37.5 mg (da tenere costante per almeno 3 mesi e poi rivalutare la situazione per organizzare un eventuale scalaggio)
DeLorazepam 15 gocce ogni 12 ore (per 30 giorni, poi ridurre di 1 goccia da una delle due somministrazioni ogni 6 giorni)
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » mer ago 14, 2019 9:35 am

Che cos'è una crisi psichiatrica??? è una psicosi?
Scusa la domanda ma io mi occupo di gastroenterologia.
Sapevo di fare un grosso errore interrompendo di colpo, ma ero focalizzata sulla nascita e poi sull'allattamento e il ginecologo mi ha spaventata sugli effetti sulla bimba al momento del parto.

SSRI si dall'età di 18 anni,
amitript e perfenazina per 5 anni , tutto esatto
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » mer ago 14, 2019 10:52 am

Come "crisi psichiatrica" intendiamo semplicemente dei sintomi psichiatrici chiari e concreti (i.e. presenti quasi tutti i giorni e che tendono a non migliorare da soli con il tempo... e quindi necessitano di essere curati farmacologicamente).
Le cure possibili di solito sono di due tipi:
1) raddoppiare o triplicare il dosaggio di inibitori del riassorbimento della serotonina (rispetto alla propria dose di mantenimento)
2) provare a sedare (aumentando il dosaggio di ansiolitici ad emivita lungo)... per esempio il Clonazepam e' un ansiolitico molto efficace, anche se molto concentrato.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » mer ago 14, 2019 10:56 am

ok grazie mille per la delucidazione e per la terapia. Seguirò le indicazioni:
Sertralina 100
Zarelis 37,5 per 3mesi( poi ci risentiamo)
Delorazepam 15 gttx2


Grazie
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » sab ago 31, 2019 8:33 pm

Ciao!ho iniziato la terapia il 15 agosto e va molto meglio davvero. I primi gg il delorazepam mi dava un pò di sonnolenza ma non eccessiva. Continuerò come prescritto.
Mi serve però un ultimo consiglio. Devo andare a Londra lunedì 2 e l'aereo mi terrorizza. In particolare il pensiero (Non razionale) che mi assilla è che la velocita elevata dell aereo mi crei una sensazione di confusione come su di una giostra. In genere tengo i denti stretti e sopporto , disegno . Poi a tratti sto male , derealizzazuone ,poi respiro con le tecniche adeguate e mi riprendo un pò. Il non avere nessuna via di fuga mi paralizza. Mai fatto scenate in volo ma l ultima volta poco ci mancava. Ora vi voglio chiedere : secondo voi il mio corpo può avvertire la velocita di crociera di un aereo? Immagino no. È una sfaccettatura dell ansia? C'è un farmaco di salvataggio se il delorazepam nn fosse abbastanza?
Ora ho guardato.un filmato di un decollo e ho avuto molta angoscia ...sono un caso perso
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » sab ago 31, 2019 9:30 pm

Ciao!ho iniziato la terapia il 15 agosto e va molto meglio davvero. I primi gg il delorazepam mi dava un pò di sonnolenza ma non eccessiva. Continuerò come prescritto.
Mi serve però un ultimo consiglio. Devo andare a Londra lunedì 2 e l'aereo mi terrorizza. In particolare il pensiero (Non razionale) che mi assilla è che la velocita elevata dell aereo mi crei una sensazione di confusione come su di una giostra. In genere tengo i denti stretti e sopporto , disegno . Poi a tratti sto male , derealizzazuone ,poi respiro con le tecniche adeguate e mi riprendo un pò. Il non avere nessuna via di fuga mi paralizza. Mai fatto scenate in volo ma l ultima volta poco ci mancava. Ora vi voglio chiedere : secondo voi il mio corpo può avvertire la velocita di crociera di un aereo? Immagino no. È una sfaccettatura dell ansia? C'è un farmaco di salvataggio se il delorazepam nn fosse abbastanza?
Ora ho guardato.un filmato di un decollo e ho avuto molta angoscia ...sono un caso perso
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » sab ago 31, 2019 10:48 pm

Ciao,
L'aereo incute ansia a molti: non per niente molte persone non lo prendono o lo prendono malvolentieri.
Puoi ovviamente prendere l'aereo senza problemi. Puo' avere senso sedare un po meglio in tale occasione.
Il Clonazepam è un ansiolitico di ottima qualità (notevolmente migliore del DeLorazepam !).
L'unico difetto di tale ansiolitico è che in Italia viene venduto in un formato molto concentrato (1 goccia di Clonazepam corrisponde a 5 gocce di DeLorazepam).
Quindi, noi tendiamo a consigliare il DeLorazepam a tutte le persone che hanno già dipendenza da ansiolitici o neurolettici (in quanto anche molti neurolettici hanno un effetto ansiolitico). In questo modo, essendo il DeLorazepam maggiormente diluito si ha meno difficoltà poi a scalarlo.
Questo è appunto il tuo caso (dato che hai preso per qualche anno la perfenazina). Ergo, Il DeLorazepam, in futuro, dovrai scalarlo molto lentamente...

Viceversa, per un uso sporadico, è meglio usare il Clonazepam.
Per esempio, la sera prima di partire puoi aggiungere 2 gocce di Clonazepam alla terapia e qualche ora prima di partire puoi aggiungere ulteriori 3 gocce di Clonazepam.
Questo dosaggio di Clonazepam, sommato alle 15 gocce ogni 12 ore di DeLorazepam dovrebbe essere sufficiente per non farti avere alcun problema in aereo. Casomai aggiungi 1 o 2 gocce ulteriori (ma non dovrebbe servire).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » dom set 08, 2019 9:52 pm

Ho fatto un ottimo volo,anzi 2. Sono felice!!!grazie
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » lun set 09, 2019 3:07 pm

Bene :-) Prego. Ciao
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » mer nov 06, 2019 10:50 pm

Ciao Admin!sto scalando il delorazepam di una goccia ogni 6 gg e sono a quota 9 (gocce) al mattino e 9 alla sera. Sto bene , nessun problema , mai panico ! Veramente un ottimo risultato
Per lo zarelis 37.5 : sono passati 3 mesi ... Che Si fa? Il mio desiderio è di continuare , ho timore di scalare anche questo.
Sertralina 100: continuo come.programmato.
Nella decisione tenete conto che per me il periodo post natalizio è sempre difficile come.umore quindi non voglio farmi cogliere "scoperta" farmacologicamente parlando . Attendo news ,Grazie!
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda laurins833 » sab nov 09, 2019 11:24 pm

Come mai non ricevo risposta?
laurins833
 
Messaggi: 26
Iscritto il: gio giu 01, 2017 1:53 pm

Re: terapia

Messaggioda admin » mar nov 12, 2019 5:54 pm

Si, puoi continuare a scalare i farmaci.
Lo Zarelis devi dimezzarlo (portandolo a 18-19 mg togliendo i pallini dalla capsula). Puoi tenerlo circa 45 giorni a questo dosaggio e poi, se stai bene, lo puoi eliminare.
La Sertralina dovrai invece tenerla ancora per almeno 5-6 mesi. Poi potrai cominciare a scalarla.
Va bene continuare anche con lo scalaggio del DeLorazepam (molto lentamente).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3160
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Precedente

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Carmine1963, Franco76 e 6 ospiti