Salve, ansia e attacchi di panico, forse depressione

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Salve, ansia e attacchi di panico, forse depressione

Messaggioda axeba » mar apr 19, 2016 9:33 am

Salve,

sono Alex e ho 36 anni, sono da sempre un tipo ansioso, e fin dall'adolescenza soffro di ansia, con qualche attacco di panico. all'età di 16 anni finii in ospedale con tachicardia per 2 volte e i medici non trovarono nulla, ansiolitico e a casa. durante i vent'anni feci alti e bassi, tra camomille e valeriane. di giorno stavo bene, le notti sempre ansiose. poi nel 2009 persi il lavoro, fino al 2011 tutto ok, ma nel 2012 con trasloco fuori città e il nonno che stette male, senza lavoro sono iniziati i veri problemi, attacchi di panico, ansia, agitazione, non guidavo più l'auto. il medico mi prescrisse sereupin 20mg, che funziono quasi subito, gia dopo una settimana dopo tanti sbadigli stetti piano piano un pò meglio e la mia vità migliorò, tantè che facevo più cose di prima! passato 1 anno e mezzo smisi in 4 mesi, ho avuto gli effetti della sospensione abbastanza importanti, ma li superai, ma i problemi familiari e di lavoro erano aumentati, mio nonno si risentì male, i miei genitori sono ossessivi, e non mi aiutano perchè non capiscono la mia malattia, specialmente mio padre che è sempre incavolato (ha avuto un piccolo ictus e da allora è cambiato). Invece mia madre è più abbordabile ma anche secondo me ha contibuito al mio stato perchè è una maniaca della pulizia, nella vita fa solo quello il resto zero, e io e mio padre siamo nervosi per questo perchè non esce mai di casa ormai da anni. Io che non ho un lavoro non posso neanche andarmene e poi se non risolvo i miei problemi non riesco a fare nulla.
Ok a parte il discorso psicologico, i problemi si sono ripresentati a dicembre 2015 prima con un leggero cardiopalmo, poi mentre ero alla guida un bell' attacco di panico con tachicardia a 1000, mi fermai in una farmacia e mi diedero valbiapas, lo presi ma non fece nulla. tantè che mi sono dovuti venire a prendere e riportare a casa, tremavo tutto.
da qual giorno ho iniziato con prodotti omeopatici ma con scarsi risultati, ho riprovato a guidare dopo 1 mese e sembrava andare meglio, ma dopo 1 settimana zac.. attacco di panico. niente più guidare, riposo a casa sempre con cardiopalmo e omeopatici fino a marzo 2016 feci le visite cardiologiche, ecg e tiroide, tutto ok. a marzo era sparito da solo il cardiopalmo e stavo un pò meglio, però non riuscivo ad allontanarmi più di tanto da casa, che avevo ansia e dopo pranzo anche palpitazioni e tachicardia.
Allora decido di andare da uno psichiatra che mi prescrive sertralina e xanax rp. Convinto iniziai 5 giorni fa con 0,25.. ma senza xanax che da dipendenza... dopo 1 ora mani sudatissime, giramenti di testa , sbandamenti.. con fatica tornai a casa verso le 12, la serata è stata terribile, la notte passata con insonnia totale e al risveglio tremori, agitaione e ansia fortissima, interrompo subito. ma lo psichiatra non è rintracciabile. la notte attacco di panico, la mattina dopo un ansia fortissima con super attacco di panico con tremori ovunque. ho chiatato il medico di base e ha detto che forse sono intollerante al farmaco e consiglia di riassumere il sereupin, nel frattempo mi da qualche goccia di lexotan. per altri 2 giorni presi 7-8gocce di lexotan al mattino, che mi aiutano a placare la fortissima ansia. ora questa notte è stata migliore, ma stamattina senza lexotan ho un ansia forte e non riesco a uscire di casa. so che le benzo danno dipendenza e cerco di limitare il più possibile.
possibile che mezza compressa mi abbia abbattuto? agiscono in 2-4 settimane gli ssri ma alla prima mezza pastiglia... prima della compressa a confronto stavo benissimo!
cosa devo fare? sereupin? altrimenti non ne esco più e non esco più di casa.
grazie
axeba
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun apr 18, 2016 2:22 pm

URGENTE Re: Salve, ansia e attacchi di panico, forse depress

Messaggioda axeba » mar dic 03, 2019 3:08 pm

Ho dismesso la sertalina (scalando in 6 mesi) a dicembre 2018, non ho avuto nessun effetto e stavo bene, poi da agosto ricomincia un leggero cardiopalmo (di cui ho sempre soffeto, anche per via della costituzione alta e magra, per un lieve prolasso della valvola mitralica e pectus excavatum). Poi piano piano anche l'insonnia, risvegli, però era ancora accettabile, nel frattempo contattai l'asl e all'appuntamento lo psichiatra (molto alla mano) mi disse che non ho bisogno di antidepressivi, se avevo provato con la psicoterapia. mi diede delle pasticche fitoterapiche "quetidia" da prendere 1 volta al di, ma alla prima assunzione ebbi molta paura e la notte l'ho passata agitata e insonne, forse più per paura e ansia, e non la presi più.
Andai avanti cosi fino a metà novembre dove il medico di base mi disse che il cardiopalmo e il dormire poco è la mia nevrosi e che i cambi di stagione per me sono "dolorosi", e mi ri-prescrive sertralina, ma non la presi subito perchè dovevo essere lucido per una questione di salute in famiglia. Nel frattempo contattai una psicoterapeuta e ebbi il primo appuntamento e ora devo fare il secondo (come mi aveva suggerito lo psichiatra), alchè mi era ripreso anche un attacco di panico mentre guidavo nel traffico per raggiungere la morosa, ero quasi arrivato, li per li non presi niente, ma il pomeriggio mi prese un'ansia in casa come se dovessi fuggire, ma ho resistito, però la mattina mi son svegliato quasi insonne. Poi nei giorni seguenti (sempre dormendo poco) a casa ogni tanto la mattina mi prendeva un ansietta che riuscivo a gestire, riuscivo a guidare nei dintorni, fare la spesa, insomma gestivo un pò cosi, una mattina era un pò più forte e andando da un cliente con il fiato corto e tachicardia, poi leggermente controllata, sono anche riuscito ad arrivare piano a piedi 1km a casa, cmq ero riuscito a non farmi sopraffare del tutto.
Cmq contattai un'altro psichiatra (l'unico disponibile al momento) collegato con la psicologa e gli descrissi i sintomi e che anche lui consigliava di nuovo la terapia.
Ora sabato 30 nov (pmi sono pentito) ho ripreso la pasticca, all'inizio senza xanax, la prima notte in bianco totale, la seconda ho preso 5g alle 22 e ho dormito di filato per 5/6 ore, e cmq gia sentivo gli effetti della serotonina, palpitazioni aumentate, cervello confuso, gambe tremolanti... 3a notte sempre con 5g di xanax in bianco e effetti collaterali aumentati, stamattina ero uno zombi e lo sono quasi tutt'ora, alle 9 ho preso le 5g di xanax e i sintomi si sono alleviati ma molto poco. ad ora ore 15 ho sempre palpitazioni fisse, disturbi intestinali e molta urina.
Ora ho telefonato al medico di base e rattristito mi dice di assumere la sera 15g, io invece gli dico che lo psichiatra mia ha consigliato lo xanax rp 0,5 (quello che presi 3 anni fa).

Erano più di 2 anni che non assumevo xanax, l'ho presi giovedi 21 nov 10 gocce perchè ho avuto una discussione con un cliente che mi ha rovinato la giornata, altrimenti non sentivo nessun bisogno dello xanax, i miei problemi li conosco, sono il lavoro che non c'è, non fare una vita con la ragazza normale, insicurezza e paura del futuro, amici quasi zero, esco poco e se esco devo fare 1 ora di auto nel traffico per raggiungerla, mia madre compulsiva per l'ordine e mio padre un pò opprimente, ma non sono cattivi, non mi hanno mai fatto mancare nulla solo che mi hanno cresciuto cosi ansioso.

ho fatto anche le analisi della tiroide e stanno bene, il cardiologo 1 anno fa e tutto ok, quindi il mio problema sembra essere psicologico, o ho letto al limite carenza di vitamine/sali, Infatti avevo pensato di farmeli controllare con le analisi e poi magari provare con la melatonina che non ho mai provato. perchè dormo poco e dormendo poco non controllo lo stress.

Cmq io ancora sono scettico, volevo sapere siccome sono ancora all'inizio (4° pasticca da 0,25), se interrompere la terapia e puntare sulla psicoterapia è la scelta migliore??!!? e controllare e gestire le mie ansie con prodotti naturali o simili?
axeba
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun apr 18, 2016 2:22 pm

Re: Salve, ansia e attacchi di panico, forse depressione

Messaggioda axeba » mar dic 03, 2019 6:17 pm

sono stato dal medico di base che mi ha interrotto la terapia. e dat un ipnotico per stanotte: stilnox.

Ora dovrei tamponare per qualche giorno con xanax la dismissione. :evil: :cry:
axeba
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun apr 18, 2016 2:22 pm

Re: Salve, ansia e attacchi di panico, forse depressione

Messaggioda axeba » mer dic 04, 2019 3:18 pm

ora ho appunt. con lo psichiatra tra 2gg, avrò sintomi da sospensione per soli 4gg a 0,25 ??
axeba
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun apr 18, 2016 2:22 pm


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti