Consigli e aiuto

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » gio set 08, 2016 5:02 pm

Leva 1 mg di Entact e continua a scalare lo xanax
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » gio feb 16, 2017 1:01 pm

Salve admin, come non detto ci risiamo!
Ti riepilogo la mia ultima situazione, assumevo entact 20,abbinato a xanax 10 gocce mattina 10 pomeriggio e 10 sera.
Settembre 2016,torno dalle vacanze in uno stato di grazia,cosi deciso insieme al psichiatra di eliminare i farmaci,e specialmente su avviso dello psicoterapeuta che reputa che i farmaci non mi servono minimanete.
Cosi da settembre elimino entact scalando 5mg al mese, facendo un mese a 15 mg , un mese a 10 mg e un mese a 5 mg, mentre le gocce scalo una goccia ogni 3 giorni al punto di arrivare ad assumere solo 10 gocce prima di andare a letto giusto per coadiuvare il sonno.
Dal periodo di natale,ho cominciato ad avvertire primi fastidi, in primis, problemi di digestione allo stomaco sulla bocca,qualsiasi cosa mangiavo non digerivo più, ho cominciato ad avere problemi di tachicardie notturne,a tal punto che prendevo10 gocce al occorrenza ed infine arrivato gennaio inizia l'abbisso.
Decido di fare passi importanti nella vita,come comprare casa,andare a vivere al di fuori della famiglia, cosichè su consiglio del terapeuta, nonostante i miei pensieri ossessivi e le mie paure vado avanti.
Giorno dopo giorno mi sentivo sempre piu male, qualsiasi pensiero diventata ossessione,addirittura mettevo in discussione tutto ciò che poco prima amavo dicendomi che provando paura avrei potutot non amare più, addirittura ho cominciato a piangere tutti i giorni,piangere vedendo un film, un realiti una foto,qualsiasi cosa mi faceva piangere,sono diventato fragile ed emotivo.
Lo psicoterapeuta mi dice che è tutto normale,ma ad un certo punto mi sento cosi male,che ritorno dallo psichiatra, la quale mi vede di nuovo ridotto male,e mi dice di reiniziare subito la cura,sempre con entact 10 per i primi 3 giornui e poi aumentarlo a 20 mg, accompagnato sempre da 10 gocce di xanax mattina e sera.
Chiaramente io non volevo ritornare a prendere nulla,ma appena si verificano situazioni nuove nella mia vita,mi blocco svalutandomi e pensando sempre in negativo,mancandomi quel poco di serenità per affrontare le situazioni.
Da un lato mi dice lo psichiatra,comincia ad eliminare ciò che ti fa star male,ad esempio per lui la psicoterapia o la fa un dottore con molta esperienza e che la sappia fare o meglio non farla,perchè dice che comunque ogni settimana e estremamanete pesante e mi mette nuovi pensieri in testa. Mentre dall'altro il mio psicoterapeuta afferma ed e contrarissimo al uso dei farmaci dicendomi che e normale e di non prenderli.
Chiaramente io lavoro,faccio turni di .....,e già per il lavoro e lo stress da lavoro e pesante.
Ora mi trovo bloccato,vorrei acquistare casa,formarmi un futuro,e mi sento completamente bloccato e impaurito.Speriamo questa volta,con l'inizio della cura riuscirò ad andare avanti e avere quel pizzico di serenità che mi permette di affrontare le situazioni in maniera più serena.
Admi secondo te e normale tutto quello che mi e accaduto?avere questa ricaduta ecc..?inoltre secondo te qual'è la vera chiarezza tra il contrasto tra psichiatra e psicoterapeuta?
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » dom feb 19, 2017 7:01 pm

Devi tenere l'Entact costante per almeno ulteriori 7 mesi (senza ridurlo). Questo serve per curarti il problema.
Dopodichè, tra 7 mesi, potrai incominciare a ridurre l'Entact, con estrema gradualità, cioè seguendo le scalette sul nostro sito:
http://www.ansiafarmaci.it/escitalopram_slow.html

Cioè, se riduci l'Entact troppo velocemente, ti becchi un'altra crisi !!!!! Questi farmaci danno forte dipendenza !!!!
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » dom feb 19, 2017 8:35 pm

Admin grazie per la risposta,
volevo chiederti se alcune sintomatologie sono normale che mi sono accadute,
praticamente avevo tante certezze,volevo andare avanti nella vita e nel pensare solo di compiere questi passi mi sono beccato depressione,ansia e tachicardia,ora e come se tutto quello che volevo fare mi fa paura,sto rimettendo tutto in discussione e come sentimenti ed emozioni non provo più nulla,dopo una crisi una ricaduta e normale?
E' normale avere sbalzi di umore di pensiero e quantaltro?
saluti

Ora sono 5 giorni che ho ripreso entact,non ne parliamo degli effetti devastanti che sto avendo iniziali!
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » mar feb 21, 2017 3:55 pm

Si, è normale. Sono gli effetti collaterali dell'incremento del dosaggio.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » mer feb 22, 2017 5:31 pm

Salve admin,
in primis grazie delle risposte tempestive e dei supporti sia tecnici che psicologici.
Ora sono 8 giorni che ho ripreso entact tra i quali 5 giorni a 20 mg.

Sono un pò preoccupato perchè, mi sento spaventato da me stesso,demoralizzato,perdita di interesse verso qualsiasi cosa, sottotono e sembra che qualsiasi pensiero e/o progetto inerente al mio domani ora sia impossibile farlo perchè mi sento cosi svalutato che anzi pensare a progetti futuri mi blocchi poichè mi reputo inefficace nel compierli ovvero impietrito.
Tutte queste sensazioni secondo te fanno parte sempre di un effetto collaterale iniziale del farmaco? Con il tempo spariranno,riuscirò a ritornare quello che ero fino a qualche mese fa?
Scusami dei messaggi ripetitivi,ma sai che persone come me hanno anche bisogno di incoraggiamento perchè in qeusta fase ci si sente confusi e pieni di domande su se stessi e sul futuro.
Io purtroppo ogni volta che prendo ricadute perdo la stima e la fiducia verso di me collegando il tutto ad un fattore mio,probabilmente se lo legassi allo scalo errato del medficiale sicuramente sarebbe meglio!
In questi giorni mi sento più abbattuto e sonnolente,almeno la notte dormo bene!
ciao e grazia
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » dom feb 26, 2017 1:57 pm

Admin,
sono passati 12 giorni che ho ripreso entact, i primi 3 giorni 10 mg e ora sono a 20 mg,
sinceramente mi sento peggio, mi sento senza voglia di fare nulla,abbattuto e completamente confuso e appassito. Ho perso stimoli, ma sento un mare di colpe sulle mie spalle, e insoddisfazioni e svalutazioni su me stesso ed in primis sembra che mi sveglio sempre con un macigno che mi pesa.
Vedo tutto nero e mi sento bloccato.
sarà normale admin?forse ti dico sempre la stessa cosa ma quando ci si sente cosi ci si dimentica di tutto!
t prego di rispondermi anche alla domanda precendete.
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » lun feb 27, 2017 12:28 am

E' normalissimo. Sono effetti collaterali causati dall'accumulo del farmaco.
Durano dai 2 ai 4 mesi di tempo, e poi spariscono.
Tieni tutto costante. Puoi aiutarti con una leggera dose di DeLorazepam (e.g. 10 gocce x 3 volte al giorno).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » lun mar 06, 2017 8:28 pm

Buonasera gentilissmo admin,
sono 20 giorni dove ho ripreso entact 20mg,a causa delle solite ricadute, negli ultimi tre giorni sono stato un pò meglio,diciamo più sereno e più calmo,meno ossessivo e paranoico.
Quello che mi fa star male ti spiego,e la totale svalutazione che ho in me,dopo la ricaduta non credo più in me e mi sento impaurito da qualsiasi cosa sia "nuova" e non di routine,mi sento meno entusiasta e meno intraprendente,l'opposto di quello che ero poco fa.
Inoltre vorrei prendere decisioni importanti come andare a vivere da solo ecc, ma dopo questa ricaduta mi sento impietrito e inadatto.
Volevo solo sapere se devo solo dar tempo alla terapia ed inoltre se a tuo avviso è utile continuare la psicoterapia o meno.
saluti
grazie siete un grande staff
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » dom mar 12, 2017 7:43 pm

continuare la psicoterapia è utile (e di certo male non fa).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » dom mar 12, 2017 10:54 pm

ADMIN,
è quasi un mese che ho ripreso entact 20,
secondo te è normale che per quanto riguarda il mio umore mi sento ancora a terra? mi sento confuso,voglia di fare le cose pari a zero, indeciso, svalutato, pessimista e critico !
normale secondo te che non trova giovamenti sulla mia serenità?
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda admin » sab mar 18, 2017 4:11 pm

Si, è normale. Devi avere pazienza.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » sab mar 25, 2017 8:13 pm

Buonasera admin,
oggi sono circa 1 mese e 10 giorni che ho ripreso entact 20mg,
ti scrivo perchè tuttora non sto bene, mi capita di non stare bene e sereno come lo ero in precedenza e il fatto che siano passati 1 mese e 10 giorni e stia ancora cosi mi spaventa.
Diciamo che in tutto questo cmq non ho tachicardie ansie e panico, ma mi sento una tristezza addosso, un umore pari a zero, voglia di fare ,iniziative, tutto nullo.
Ho la sensazione che abbia sbagliato tutto nella mia vita,che non ho più certezze,ma un cumolo di incertezze,di pesi e di svalutazioni,
Mi sento per niente sereno,ma tormentato, sono a dir poco ossessivo con i miei pensieri e con me stesso.
Mi scarico colpe , problemi e cause. Per dirla tutta, sto peggio anzichè meglio. Sapevo che all'inizio il farmaco ti da tutti questi effetti collaterali cioè opposti al suo beneficio,ma credo che un mese e 10 giorni siano troppo per gli effetti collaterali.
Non so se sono paranoico ed e tt normale,oppure c'è qualcosa che non va
ripeto non ho ansia tachicardie e panico,ma pensieri ossessivi,e umore e voglia pari a zero
grazie
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » mar mar 28, 2017 11:20 am

Buonasera admin,
oggi sono circa 1 mese e 10 giorni che ho ripreso entact 20mg,
ti scrivo perchè tuttora non sto bene, mi capita di non stare bene e sereno come lo ero in precedenza e il fatto che siano passati 1 mese E 15 giorni e stia ancora cosi mi spaventa.
Diciamo che in tutto questo cmq non ho tachicardie ansie e panico, ma mi sento una tristezza addosso, un umore pari a zero, voglia di fare ,iniziative, tutto nullo.
Ho la sensazione che abbia sbagliato tutto nella mia vita,che non ho più certezze,ma un cumolo di incertezze,di pesi e di svalutazioni,
Mi sento per niente sereno,ma tormentato, sono a dir poco ossessivo con i miei pensieri e con me stesso.
Mi scarico colpe , problemi e cause. Per dirla tutta, sto peggio anzichè meglio. Sapevo che all'inizio il farmaco ti da tutti questi effetti collaterali cioè opposti al suo beneficio,ma credo che un mese e 10 giorni siano troppo per gli effetti collaterali.
Non so se sono paranoico ed e tt normale,oppure c'è qualcosa che non va
ripeto non ho ansia tachicardie e panico,ma pensieri ossessivi,e umore e voglia pari a zero, mi capita di avere sempre dei pensieri svalutanti e strani di me stesso.
grazie
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

Re: Consigli e aiuto

Messaggioda Salvricch » dom apr 02, 2017 3:53 pm

Salve admin chiedo cortesemente di rispondermi,

da un mese e mezzo circa assumo nuovamente entact 20 mg, dopo le prime due settimane difficili, sono cominciato a star meglio diciamo non a livello di umore felicità e serenità ma soltanto ad avere una certa calma piatta.
L'ultima settimana ho avuto delle vere e proprie crisi esistenziali, le quali mi hanno fatto scaturire la paura che probabilemnte il farmaco non mi stia ancora aiutando, paure come svalutazioni, pensieri ossessivi, mancanza di serenità , scarsa autostima,voglia di fare le cose pari a zero ecc...Sono ridiventato l'opposto di quello che ero,ho avuto una bella e propria ricaduta.
Forse credo di aver sbagliato a non assumere insieme all'antidepressivo anche un ansiolitico, nel senso che facevo passare troppo tempo dall'assunzione dell'uno e dell'altro anche 8 9 ore,poichè facendo turni lavorativi le mie giorante e ore sveglio sono più lunghe.
Poichè la mia paura principale e che l'antidepressivo non abbia più efficacia sul mio umore,sulla mia serenità , è possibile che non faccia ancora effetto? è possibile che dopo qualche settimana di calma piatta si siano verificate dei sintomi violenti di crisi esistenziali?
grazie aspetto una risposta
saluti
Salvricch
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lun nov 23, 2015 11:21 pm

PrecedenteProssimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron