Anafranil o Paroxetina?

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Anafranil o Paroxetina?

Messaggioda Federica » ven ago 28, 2015 10:24 pm

Buonasera,
sono una signora di 45 anni, abito a Sassari. Nel lontano 1992, a 22 anni, il celebre dottor C* a Pisa, nella cui Università studiavo con estrema fatica, mi diagnosticò una grave forma di DOC associata a depressione maggiore. Io stavo malissimo, non mangiavo né dormivo più da mesi, ero l'ombra di me stessa, perché soffrivo di terribile ansia, ossessioni e compulsioni ormai da 3 anni. La cura-bolide che il dottor C* mi diede mi salvò letteralmente la vita, ma con grossi effetti collaterali (sonnolenza, anorgasmia): Anafranil + Fevarin. Dopo che iniziai a stare meglio, al Day Ospital di Pisa un altro psichiatra mi sostituì il Fevarin con il Prozac, anche perché avevo (ed in parte ho ancora) la tendenza a mangiare troppo, soprattutto carboidrati e dolci, quindi ad ingrassare; ma il Prozac mi fece allergia, allora il dott. lo sostituì con una cp di Depakin ma tenne Anafranil. A 26 anni iniziai una psicoterapia con un'altra dottoressa, che mi tolse il Depakin, per cui prendevo solo 1 cp di Anafranil da 25 mg al dì, e stavo, tra alti e bassi, benino. Da allora ho fatto tanti anni di psicoterapia con diversi professionisti (la seguo tuttora con un bravo psicologo); ho provato varie volte a liberarmi dell'Anafranil, ma non ci sono mai riuscita perché dopo circa un mese di astinenza ricadevo sempre nella depressione e nei pensieri ossessivi. Dopo la laurea a Pisa sono tornata in Sardegna, a SS; qui due dottori diversi, prima nel 2005, poi nel 2007, mi consigliarono di sostituire l'Anafranil, in quanto farmaco che dà molti effetti collaterali, nel 2005 con Escitalopram (Entact), poi nel 2007 con Zoloft, ma in entrambi i casi dopo circa 1 mese di nuova assunzione, pur aumentando gradualmente le dosi, mi sentivo sempre depressa e strana, quindi tornavo ai miei soliti 25 mg di Anafranil al dì, una dose di mantenimento che tra l'altro non mi dava più particolari effetti collaterali. Da allora non ho più cambiato perché con l'Anafranil mi sono sempre sentita abbastanza protetta sia dalle ossessioni che dalla depressione. Purtroppo però nel 2012 ho iniziato a soffrire di attacchi di panico situazionali, cioè limitati alle occasioni in cui per andare a lavoro (insegno Lettere) dovevo guidare fuori città, quindi a poco a poco ho smesso di guidare fuori città, perché non mi sentivo tranquilla neppure tenendo in borsa le gocce di ansiolitico (Alphrazig); ma questo per il mio lavoro è un grosso limite anche perché in Sardegna i trasporti pubblici fanno schifo (inesistenti o lentissimi) e per andare a lavoro fuori SS dovrei per forza appoggiarmi a dei colleghi guidatori e pendolari. Allora la mia nuova psichiatra mi ha consigliato di sostituire gradualmente l'Anafranil (ottimo per DOC e depressione, ma inefficace contro gli attacchi di panico) con Paroxetina, che secondo lei dovrebbe aiutarmi anche con gli attacchi di panico. Quindi il 24 luglio ho iniziato a prendere 20 mg al dì di Paroxetina ed a scalare Anafranil, prendendone 25 mg un giorno sì ed uno no. Da ferragosto la paroxetina è passata a 30 mg, da una settimana la dott.ssa me l'ha portata a 40 mg, lasciando però inalterati i 25 mg di Anafranil a giorni alterni, senza scalarlo ulteriormente, dato che mi sento piuttosto triste, stanca ed apatica. Ormai sono passate 5 settimane e questa Paroxetina non fa effetto, mi sta venendo la tentazione di riprendere la mia dose storica di Anafranil e di buttarci questa Paroxetina nel wc... anche perché chi mi dice che contro gli attacchi di panico funzionerebbe? Io ho bisogno di sentirmi meglio, ho passato un agosto a dir poco fiacco e malinconico, senza voglia di far nulla; tra un po' rinizia la scuola ed ho la seria possibilità di dover riprendere a viaggiare fuori città... Cosa mi consigliate di fare? Grazie di cuore per ciò che fate! :)
Federica
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 28, 2015 5:58 pm

Re: Anafranil o Paroxetina?

Messaggioda admin » sab ago 29, 2015 9:40 pm

Ciao Federica,

La tua situazione e’ complicata da due fattori:
1) purtroppo l’Anafranil esiste solo in pastiglie, fiale iniettabili e/o capsule a lento rilascio. Non e’ in commercio un comodo formato liquido orale che potrebbe consentire uno scalaggio più’ graduale e sicuro del farmaco.
2) Stai assumendo il farmaco da più’ di 24 anni. Hai quindi sviluppato una fortissima dipendenza da tale sostanza.


E’ divertente notare che l’Anafranil esiste in formato liquido orale per uso veterinario: forse se anziché’ andare dalla tua psichiatra fossi andata da un veterinario a quest’ora avresti avuto risultati migliori :-D

In pratica, la tua psichiatra ha infranto il nostro sesto comandamento (stiamo finendo di scrivere le tavole: presto verranno messe sul sito). Ti riportiamo il contenuto del comandamento:
“La Paroxetina e la Fluoxetina sono SSRI che NON devono essere prescritti !!! Per fortuna, la Sertralina e l’EsCitalopram sono SSRI altrettanto efficaci della Paroxetina ma conferiscono MOLTI meno effetti collaterali e MOLTO meno dipendenza.
Ricordiamo che nel 2012 la GSK e’ stata condannata a pagare una multa molto alta per aver nascosto le problematiche emerse dai clinical trials della Paroxetina !
Vedi: http://www.nytimes.com/2012/07/03/busin ... .html?_r=0


In pratica, hai almeno due opzioni terapeutiche:

+++ OPZIONE 1 +++
Cogliere l’occasione per curarti utilizzando un pool di farmaci (disponibili in formato liquido) che sostituiscano l’anafranil. In questo modo avresti discrete possibilità’ di riuscire, in futuro, a togliere tutti i farmaci (parliamo di 5 o 6 anni di riduzioni ultra-graduali).

+++ OPZIONE 2 +++
Decidere di tenerti l’anafranil a 25 mg e curarti inserendo altri farmaci che siano “compatibili” con l’Anfranil.
Per esempio, il Cipralex, e’ un farmaco che non ha alcun effetto noradreneregico e/o dopaminergico (e quindi può’ essere ben combinato con l’Anfranil a 25 mg).


Con l’Opzione 1 potresti avere un po’ più’ di su e giu’ e un po’ più’ di difficoltà’ a tarare i farmaci inizialmente (e quindi qualche lieve rischio in più’; ti ricordiamo che nessuno al mondo ha condotto studi su pazienti che hanno assunto anafranil per 24 anni !). Pero’ i rischi sono comunque bassi (i sostituti ci sono e al limite se proprio non si riesce a trovare una combinazione giusta fai sempre a tempo a ritornare all’anafranil).


Supponiamo che tu voglia percorrere l’OPZIONE 1.
Secondo il nostro parere ti converrebbe procedere in questo modo:

Paroxetina 30 mg + Anafranil 12.5 mg (per 2 giorni)
Paroxetina 20 mg + Anafranil 12.5 mg (per 3 giorni)
Paroxetina 10 mg + Sertralina 25 mg + Anafranil 12.5 mg (per 4 giorni)
Paroxetina 5 mg + Sertralina 50 mg + Anafranil 12.5 mg (per 10 giorni)
A questo punto cominciare a ridurre la Paroxetina di 1 mg ogni 10 giorni
Sertralina 50 mg + Anafranil 10 mg (per 2 mesi).
Rifare poi il punto della situazione.

Lo ZOLOFT (Sertralina) e’ un farmaco simile alla Paroxetina, ma conferisce molto meno dipendenza e meno effetti collaterali.
Inoltre, lo Zoloft ha un effetto noradrenergico abbastanza pronunciato (che potrebbe compensare bene il mancato effetto noradrenergico dell’Anfranil !)
E’ chiaro, che qualora questo effetto noradrenergico/dopaminergico dovesse essere insufficiente per compensare la riduzione dell’Anafranil, si potra’ cercare di introdurre altri farmaci dal forte effetto noradrenergico/dopaminergico (per esempio il Laroxyl oppure la Mirtazapina). Entrambi questi farmaci sono disponibili in un comodo formato liquido.

L’effetto pieno dello Zoloft, lo percepisci anche dopo 2 o 3 mesi che lo stai prendendo !! Questo vale per qualsiasi SSRI !!! (bisogna essere pazienti).

Ti invitiamo inoltre a recarti in farmacie e comprare le pastiglie di Anafranil da 10 mg + l’Anfranil a lento rilascio.
In particolare, ti invitiamo a studiare con attenzione le capsule dell’anafranil a lento rilascio: potrebbe essere che tali capsule si possano aprire e che si riesca a graduare meglio il farmaco togliendo parte del contenuto.

L'Anafranil conviene prenderlo tutti i giorni (1 pastiglia da 10 mg + 1/4 di un'altra pastiglia da 10 mg).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Anafranil o Paroxetina?

Messaggioda Federica » dom ago 30, 2015 9:30 am

Grazie per i consigli, mi sa che mi cercherò anche un altro psichiatra. Conoscete qualcuno a Sassari? A Pisa mi salvarono la vita, ma poi mi hanno rovinato convincendomi che non avrei mai potuto (essendo, a loro avviso, molto DOC e molto depressa) smettere di assumere farmaci, e così sono diventata completamente dipendente da Anafranil... ma sono l'unico mostro sfigato ad assumere Anafranil difilato da 24 anni? E magari non potrò mai più farne a meno davvero... Mi sento un caso disperato... :o Quanti danni mi hanno fatto?! :( IO VOGLIO GUARIRE E LIBERARMI DA TUTTI I FARMACI!!! Continuerò a tenervi aggiornati... Grazie di cuore <3
Federica
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 28, 2015 5:58 pm

Re: Anafranil o Paroxetina?

Messaggioda admin » dom ago 30, 2015 11:51 pm

Per quanto riguarda lo psichiatra ti contattiamo in privato.

Nel frattempo, ti suggeriamo di cercare una farmacia galenica a Sassari (sarebbe bello capire se e' possibile avere a disposizione delle compresse fatte ad "hoc" di un dosaggio definito, per esempio 24.5 mg). Magari una buona farmacia galenica riesce a produrle (e quindi in questo caso si potrebbe cercare di regolare meglio l'Anafranil prima di cercare di introdurre dei sostituti).
Prova a comprare anche le compresse a lento rilascio, ad aprirne una e a guardare com'e' fatta.

Piu' che di "danni" e' più' corretto parlare di "dipendenza" (cioè', il tuo cervello si e' perfettamente adattato all'Anafranil).
Ergo, l'unico modo per togliere tutti i farmaci e' organizzare delle micro-riduzioni (dalla durata di anni).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3596
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Anafranil o Paroxetina?

Messaggioda diddi » gio set 17, 2020 8:10 pm

Ciao Federica.
Se ti può consolare io sono praticamente 13 anni che combatto con questo brutto mostro di ansia con ossessioni e depressione. La prima terapia è stata paroxetina 20 mg e xanax 0,25 tre volte al giorno. Poi in seguito ad una brutta ricaduta mi è stato aggiunto il sulamid. Mi ha riattivato in pochi giorni. Ogni volta che lo scalavo o cercavo di toglierlo ADDIO, ricadevo in depressione e ansia. Da 10 giorni lo psichiatra mi ha tolto la paroxetina e me lo ha sostituito con mezza di Anafranil da 75RP per 6 giorni e poi passare ad una intera. Dopo il 3 giorno sono stata meglio e mi ha detto, nel caso in cui stessi meglio già con mezza, di rimanere con quel dosaggio. Sono stata bene per una settimana però da oggi di nuovo magone. Ora non so se da stasera inizio con 75mg RP.
diddi
 
Messaggi: 12
Iscritto il: ven ago 28, 2020 4:39 pm


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti