RIDUZIONE PAROXETINA

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

RIDUZIONE PAROXETINA

Messaggioda CLAUDIA » mer lug 01, 2015 4:38 pm

Buonasera, sono una nuova iscritta. Riassumo brevemente la mia storia: è dal 2004 che prendo sereupin, per attacchi di panico e ansia scaturiti dopo il mio secondo parto ed a seguito di forti traumi familiari.Sono stata a lungo con una pasticca. Da due anni prendevo mezza pasticca la mattina. Ho deciso a maggio, d'accordo con il mio medico di base, di ridurre il dosaggio fino magari ad eliminare il farmaco, visto che stavo bene ormai da anni. Sono così passata al Daparox gocce per poter diminuire gradualmente la dose. Ho iniziato il 4 maggio scorso con 10 gocce di daparox ed ho diminuito di una goccia la settimana fino ad arrivare il primo giugno a prendere 6 gocce. Fin qui tutto bene. I problemi sono iniziati prima dell'8 giugno, con qualche fastidio (leggera ansia e irritabilità), così decido di fermarmi a 6 gocce. Il 12 giugno ho una piccola crisi depressiva. Nei gg. successivi continua questo stato di irritabilità e leggera ansia. Nei gg. 26/27/28 giugno si verifica una escalation dei sintomi ed il 28 ho un forte attacco di ansia e depressione, non mangio nulla per via della nausea. Il lunedì 29/6 il mio medico mi dice di tornare ad 8 gocce. Nei gg. successivi sto meglio ma continuo ad avvertire ansia ad ondate, tristezza, facilità di pianto. Sul lavoro è un supplizio, perchè non riesco a concentrarmi e ad essere serena e anche a casa è difficile, ho tre figli e tanti impegni familiari. Cerco di tenere duro, di tenere a bada l'ansia con profondi respiri, cerco di mantenermi impegnata a casa con vari lavoretti per distrarmi, ma è dura.. La notte mi sveglio e non riesco a riaddormentarmi subito.
Vorrei avere un consiglio: ritenete che debba resistere e continuare a prendere 8 gocce oppure tornare a 10? La mia intenzione comunque sarebbe, una volta stabilizzata, quella di tornare a riprendere la diminuzione un pò più lentamente, seguendo la vostra scaletta; non mi interessa fare veloce, mi interessa eliminare definitivamente il farmaco, anche in due anni o più. Vorrei imparare ad affrontare i miei problemi senza l'aiuto di farmaci.
Vi ringrazio sentitamente per l'attenzione che vorrete dedicarmi. Buone cose a tutti.
Claudia
CLAUDIA
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer lug 01, 2015 2:37 pm

Re: RIDUZIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer lug 01, 2015 5:16 pm

Ciao Claudia,
Si, hai avuto una ricaduta perché l'hai ridotta troppo velocemente, senza tenere conto della forte dipendenza che da' la paroxetina.
In questi casi il nostro protocollo prevede un passaggio a Sertralina (ovvero un SSRI, di analoga efficacia che la paroxetina, ma più' pulito, cioè che conferisce meno dipendenza e meno effetti collaterali ).

Quindi la soluzione è questa:
Sertralina 50 mg al giorno
Clonazepam 2 gocce ogni 8 ore
Paroxetina 8 mg (ridurre di 1 mg alla settimana fino a 5 mg, e poi ridurre 1 mg ogni 15 giorni fino a zero)


Il Clonazepam serve semplicemente per sedare gli effetti collaterali dell'accumulo della Sertralina (che di solito durano un paio di mesi). In questo modo staresti bene da subito, e tra 40 giorni potrai incominciare a ridurre il Clonazepam lentamente, in circa 2 ulteriori mesi di tempo.

Dopodichè, tra circa 4 mesi potrai incominciare a portare la Sertralina verso la mezza pastiglia (nel giro di 3 o 4 ulteriori mesi ).
Quindi potrai incominciare a seguire una riduzione graduale seguendo la nostra scaletta lenta:
http://www.ansiafarmaci.it/sertralina.html
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: RIDUZIONE PAROXETINA

Messaggioda CLAUDIA » mer lug 01, 2015 5:21 pm

La ringrazio infinatamente; vedrò di proporre questa terapia al mio medico di base, sperando che accetti questa mia proposta (lo sa come sono i medici di base....).
La ringrazio ancora tanto, se avessi ancora bisogno di un suo consiglio posso ricontattarla?
Claudia.
CLAUDIA
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mer lug 01, 2015 2:37 pm

Re: RIDUZIONE PAROXETINA

Messaggioda admin » mer lug 01, 2015 8:03 pm

si, certo. Se ti servissero ulteriori chiarimenti pui ricontattarci.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti