Cura "atipica"?

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » lun giu 22, 2015 3:30 pm

Salve,

Ho 43 anni e a causa di una forte ansia con somatizzazione circa due mesi e mezzo fa mi sono stati prescritti Trittico (100 mg), Sulpiride (100 + 50 mg) e Neurontin (inizialmente 1800 mg ora ridotto a 900 mg). Nei due mesi precedenti avevo invece assunto Alprazolam, Mirtazapina e Cipralex (per circa un mese) senza alcun risultato apprezzabile.

Sono alla prima esperienza con gli psicofarmaci ed avendo letto qualche post sul forum mi sembra di avere una cura atipica (così definita anche da uno psichiatra consultato in rete).

Sto cercando di eliminare il Neurontin (sto scalando una dose da 300 mg ogni 14 giorni) perché mi pare di mal tollerare questo farmaco.

Risiedo all'estero e qui mi è stata prescritta questa cura, ma ora vorrei consultare uno psichiatra anche in Italia. Non avendo contatti vorrei chiedere se fosse possibile ottenere da voi il contatto di psichiatri nell'area di Milano o Lodi.

Grazie per l'attenzione
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » lun giu 22, 2015 10:48 pm

Ciao,
Il Cipralex e' un ottimo farmaco, ma richiede ben 2 mesi per iniziare a fare effetto !!!
Chiaramente si può' discutere sul fatto che possa valere la pena cercare di uccidere una mosca (cioè' la tua ansia) con una bomba atomica (cioè' il Cipralex). Pero' il Cipralex, se l'avessi tenuto un po' di più', avrebbe funzionato benissimo.

Differentemente, tutti gli altri farmaci che hai elencato, sono delle benemerite PORCATE.
Fai benissimo a incominciare a ridurli gradualmente uno alla volta (in modo da correre meno rischi).
Tutti i farmaci psichiatrici danno dipendenza e quindi devono tutti essere ridotti MOLTO gradualmente.

Un ottima alternativa al Cipralex, dato che l'hai tenuto solo un mese e ormai l'hai tolto, e' il Clonazepam (ovvero il miglior ansiolitico sul mercato).
A pazienti che non hanno mai preso farmaci in vita loro, noi consigliamo di curarsi l'ansia con una cura a base di Clonazepam (dalla durata di soli 5 o 6 mesi), come descritto qui:
http://www.ansiafarmaci.it/trattamento_ansia.html

Che sintomi hai ora ?
Quanto pesi ?

Per quanto riguarda lo psichiatra, abbiamo degli psichiatri "in prova" nel Milanese. Possiamo contattarti in privato nel corso dei prossimi giorni.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » mar giu 23, 2015 10:05 am

Ciao e grazie per la celere risposta.

Confesso che il vostro commento sui medicinali che prendo mi ha lasciato parecchio spiazzato.

All'ospedale mi hanno sempre messo in guardia contro le benzodiazepine e mi hanno invece parlato bene di Neurontin in quanto farmaco (a loro detta) che non causa dipendenza anche se so che va scalato con molta gradualità.
Prima del mio ricovero Trittico mi era stato consigliato anche dal mio medico di base, persona che stimo molto e con molta esperienza in farmacologia.
Dopo un mese e mezzo con Neurontin a 1800 mg ho chiesto allo psichiatra di aiutarmi a ridurre la dose in quanto gli effetti collaterali (vertigini e disturbi del campo visivo) mi sono sembrati eccessivi.
La Sulpiride mi hanno spiegato che aiuta in caso di ansia con somatizzazione anche se ho scoperto di prenderne una dose molto bassa: lo psichiatra mi ha detto che la dose minima sarebbe di 200 mg mentre io ne prendo 150 mg.

Rimane però il fatto che la mia ansia rimane e purtroppo credo di essere caduto in una sorta di depressione riempiendomi di fobie legate anche all'uso di questi farmaci e dei loro effetti collaterali.
A volte fatico a respirare, ho problemi con la deglutizione, fotofobia (Neurontin?), mi sento agitato e riesco a dormire anche se in modo interrotto solo grazie a Trittico.

Sono alto 1,74 m e peso 66 kg.

In Italia ho in programma una visita neurologica, ma vorrei anche consultare uno psichiatra anche se temo che due cure e due approcci differenti mi possano causare confusione e ulteriore ansia (per il timore di aver intrapreso la cura sbagliata).

Grazie
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » mar giu 23, 2015 10:23 am

Il nostro suggerimento e' di agire in questo modo:
2 gocce di Clonazepam ogni 8 ore

trittico a 87.5 mg (per 3 giorni)
trittico a 75 mg (per 4 giorni)
trittico a 62.5 mg (per 8 giorni)
trittico a 50 mg (per 16 giorni)

Riduci contemporaneamente anche il Neurontin (come stai già' facendo).
Per ora ti conviene tenere invece il Sulpride (meglio ridurlo quando avrai tolto sia il trittico che il Neurotin).

Nel caso avessi ansia non esitare ad aumentare lievemente il dosaggio di Clonazepam (per esempio a 3 gocce ogni 8 ore).
Tienici aggiornati su come va.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » mar giu 23, 2015 1:17 pm

Grazie per il suggerimento.
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » ven giu 26, 2015 1:24 pm

Di nuovo buongiorno,

Volevo chiedervi se è possibile avere una scaletta di riduzione anche per la sulpiride.

Io ho capsule da 50 mg: Ne prendo 2 il mattino e una la sera. Potrei ridurre di 50 mg alla volta? Esistono anche capsule da 25 mg?

Grazie
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » dom giu 28, 2015 12:29 am

Conviene ridurre i farmaci uno alla volta. Toglierli tutti e tre insieme è un po' un rischio (inoltre si rischia di non capire più' nulla di quale farmaco ti ha generato quale effetto).
Pero' in effetti di Sulpride ne stai prendendo un dosaggio un po' alto. Quindi potrebbe essere una buona idea cominciare a scendere leggermente (soprattutto considerando il fatto che li stai prendendo da solo 2 mesi, se non ho capito male).

1) Tieniti sempre a portata di mano del Clonazepam.
2) Compra il Sulpride in pastiglie da 25
3) Compra il sulpride in formato liquido LEVOPRAID 25 mg/ml soluzione (servirà alla fine).

Prova a incominciare a ridurlo cosi':
137.5 mg (per 3 giorni)
125 mg (per 4 giorni)
112.5 mg (per 8)
100 mg (per 21 giorni)

Risincronizziamoci tra un mese circa e vediamo come va.

Come stai ora ? Che sintomi hai ?
Ci raccomandiamo di riuscire a recuperare del Clonazepam.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » lun giu 29, 2015 12:17 pm

Grazie per la risposta.

Al momento sono parecchio ansioso anche perché ho dei disturbi visivi che non so più a cosa attribuire.
Lo scorso venerdì ho scalato un altro 300 mg di Neurontin e l'ansia si fa sentire. Sono però determinato ad eliminare questo farmaco.

Non ho dimestichezza con l'acquisto di questi farmaci perché li ho sempre ottenuti tramite ricetta medica. In Italia è possibile acquistarli anche senza?
Ad ogni modo, la prossima settimana ho un appuntamento con uno psichiatra in Italia e discuterò anche del Clonazepam.
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » lun giu 29, 2015 2:29 pm

Si, serve la ricetta anche in Italia (devi ovviamente avere la collaborazione di un medico e/o di un farmacista)-

Potresti descrivere questi disturbi visivi ? Quando sono incominciati ?
In passato, hai fatto uso anche di altre sostanze ? (e.g. cocaina, eroina o droghe di altro tipo)
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » gio lug 02, 2015 11:57 am

Buongiorno,

Non ho mai fatto uso di stupefacenti di alcun tipo. Bevevo però regolarmente alcol (birra o vino) per rilassarmi, ma ora ho smesso completamente.

I disturbi visivi sono cominciati a marzo mentre ero ricoverato e in quel periodo assumevo mirtazapina, cipralex e credo anche del neurontin.
Quello che mi succede è che fatico a seguire le cose in movimento come video o scritte che scorrono in sovraimpressione e certi motivi come magliette a righe o barre di un cancello o pavimenti a quadretti mi causano confusione come se non riuscissi a metterli a fuoco e perdessi il senso della profondità. Altre volte, dopo aver guardato un'immagine, tipo un cavo bianco su sfondo rosso vedo come l'immagine in negativo che si ripete. La luce mi abbaglia e se passo da un ambiente illuminato ad uno più scuro mi pare di far fatica ad abituarmi alle nuove condizioni di luce.
Questi problemi sembrano essersi intensificati mentre assumevo Neurontin (max 1800 mg per oltre un mese) e ora che sono sceso a 600 mg non ho notato miglioramenti.

Porto gli occhiali sin da bambino, ma non ho mai avuto prima di questi problemi e ora mi sto preoccupando molto e questo problema sta divenendo un'ossessione.

P.S.
Oggi sono stato dal mio medico e mi sono fatto prescrivere il Rivotril 0,5 mg da prendere in caso di necessità.
Il medico suggeriva una pillola al mattino ed una alla sera, ma vorrei seguire i vostri dosaggi che però sono dati in gocce.
Esiste un metodo di conversione mg/gocce?
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » ven lug 03, 2015 10:45 pm

Tieni conto che il Rivotril e' un ansiolitico concentratissimo. Una pastiglia da 0.5 di Rivotril corrisponde a 5 gocce.
Conviene che cominci a prendere solo 2 gocce ogni 8 ore.

Il Neurotin lo stai prendendo da ben 4 mesi ! Quindi riducilo MOLTO lentamente (più' lentamente di quello che stai già' facendo).
Soprattutto rallenta la riduzione ulteriormente quando arrivi a dosaggi bassi. Anzi... conviene che ti fermi per un paio di mesi quando arrivi a 300 mg. Poi possiamo rifare una scaletta da 300 mg a zero.
Ci raccomandiamo di ridurre tutto con ESTREMA gradualità' (altrimenti rischiamo di doverti fare reinserire alcuni dei farmaci che stai togliendo).

I problemi visivi potrebbero essere dovuti ad una combinazione di ansia ed effetti collaterali dei farmaci. In effetti, il Neurotin e' noto per dare questi effetti. Comunque non sono gravi e vedrai che spariranno con il tempo.

Facci sapere se con il Rivotril la situazione migliora (soprattutto dal punto di vista dell'ansia).
Per che cosa eri stato ricoverato ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » ven lug 03, 2015 10:47 pm

Aggiungiamo: Il Neurotin dividilo in 3 assunzioni giornaliere (una ogni 8 ore circa). Vendono anche le pastiglie da 100 mg.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » lun lug 13, 2015 10:33 am

Sono stato ricoverato per forte ansia e attacchi di panico e depressione... devo dire che il ricovero è stata un'esperienza poco piacevole (direi un vero trauma) anche se necessaria in quanto avevo pensieri molto neri.

Il Rivotril mi è stato dato in forma di pillole quindi pensavo di prenderne una metà la mattina ed una la sera. Al momento non l'ho ancora provato perché onestamente ho paura di dipendenza e assuefazione.
In ospedale mi era stato dato il Neurontin appunto per evitare l'uso di benzodiazepine.

Con Neurontin passando da 600 mg a 300 mg ho notato un deciso ritorno dell'ansia, ma purtroppo ho solo capsule da 300 mg e ora ne prendo una ogni 24 ore.
Pensavo di poter smettere il Neurontin nel corso dei prossimi 15-20 giorni, ma se continua così mi vedrò costretto a continuare.
Per ora ho ancora ridotto né Trittico né Sulpiride.
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda RockerDuck » lun lug 13, 2015 1:32 pm

Volevo scrivere "Per ora NON ho ancora ridotto né Trittico né Sulpiride."
RockerDuck
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun giu 22, 2015 9:03 am

Re: Cura "atipica"?

Messaggioda admin » lun lug 13, 2015 11:33 pm

Non ho dubbi che il tuo ricovero sia stato traumatico (vedi la terapia prescritta).

Il Clonazepam compralo in gocce (tanto costa solo 1,6 euro ! ).
E' un ottimo farmaco.
Certamente da dipendenza. Tutti i farmaci psichiatrici danno dipendenza. Pero' questo non è un problema, purché tu lo sappia e ne tenga conto ! (più' si tiene un farmaco psichiatrico, più' lentamente va poi ridotto). Quindi se anche ora usi il Clonazepam per curarti, poi non avrai alcun problema a toglierlo, purché tu lo riduca lentamente.
Prendine 2 gocce ogni 8 ore.

Probabilmente hai fatto bene a ridurre prima il Neurotin (dato che a quanto pare era quello che ti dava più' problemi ed effetti collaterali).
Pero' ora fermati a 300 per un paio di mesi.
Tra il Trittico e il Sulpride, suggerirei di ridurre prima il Sulpride (anche questo molto lentamente... nel giro di 2 o 3 mesi).

Tieni conto che prendendo il Clonazepam avresti più' successo a togliere gli altri farmaci (in quanto tutti quei farmaci agiscono sui recettori GABA). Inoltre devi comunque curare la patologia (cioè l'ansia deve rimanere bloccata).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am


Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti