dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?)

Gli utenti del sito possono usare liberamente questo forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?)

Messaggioda BertaTorre » lun giu 08, 2015 8:56 pm

Salve.
Credo di aver bisogno del vostro aiuto anche se non sono certa di essere giunta realmente al momento della sospensione farmaco.
Racconto la mia storia.

Sotto il controllo medico di una pischiatra, dopo anni di vani tentativi, in aprile 2013 sono riuscita a smetter di fumare, utilizzando il farmaco "Champix". Leggevo quanto il farmaco fosse incriminato e tuttavia, poiché non aveva procurato alcun problema (tranne un po' di nauesa e molti sogni) a ben due persone che conosco, decisi di assumerlo. Non con leggerezza, ma lo assunsi. Il 22 aprile 2013 smisi di fumare. Poi, sospesi Champix, ma prima di quanto prevedesse il protocollo.
Io temo che la mia storia farmaceutica, inizi proprio qui, quando per cancellare una traccia tossicologica ne traccio una ben più profonda.

L'incontro con la psichiatra, tuttavia, c'era stato però, non per smettere di fumare ma per via di una brutta esperienza che aveva visto protagonista mio marito (e di conseguenza me), esperienza tale da farmi insistere perché mio marito (ed io con lui) frequentassimo questa persona.
Ma a maggio, i problemi di mio marito parrevano tutti risolti (dalla pischiatra non veniva più) ed iniziavano i miei.

Ad agosto, ma con qualche avvisaglia già a luglio, la mia crisi inizia. Depressione, pura e semplice. Non vi sto a raccontare molto. La cosa più terribile di quei giorni, di quelle settimane e purtroppo di quei mesi (perchè ci ho messo un po' a capire che non era semplice stanchezza) è stata l'incapacità di dominare le mie emozioni. Mi sarei tenuta il pianto, la stanchezza, la debolezza, l'incertezza, ma non potevo tenermi l'irascibilità e l'aggressività: ho due bambini, che allora non avevano neanche 4 e 6 anni, e che vedevano la madre saltar su tutte le furie per un nonnulla, strillare e piangere e strillare ancora e poi chiedere scusa e tutto il resto. Spaventoso. Agghiacciante.
Finalmente a settembre chiesi aiuto. Tornai dalla pischiatra, perché lei già sapeva tutto, lei conosceva la brutta esperienza dalla quale uscivo con mio marito, a lei non dovevo raccontare proprio tutto. Inizialmente lei mi diede del tempo per vedere se mi sentivo meglio, mi diede ancora del tempo in malattia a casa per vedere se mi sentivo meglio, ma poi io meglio non mi sentivo ed iniziai la mia cura con Cymbalta. Ora sono in psicoterapia, con lei, da allora, quasi 2 anni, ho avuto periodi di benessere in cui credevo che tutto fosse risolto, e periodi di malessere in cui mi è sembrato di non aver fatto nessun progresso. Si è aperto il vaso di Pandora, si è strappatoil sipario.
In un periodo in cui stavo meglio ho insistito per eliminare Cymbalta. La psichiatra ha accettato, invitandomi ad una spospensione molto più graduale di quella prescritta sui bugiardini. Credo di essere stata a 30 mg per 2 o 3 mesi. Poi addirittura per una 15ina di giorni a 30 mg a giorni alterni. Ero certa di ptoercela fare. SOspendo definitivamente. Siamo tutti sereni.
E invece... Inizio ad avere dei sintomi fisici che non mi viene proprio in mente di comunicare alla psichiatra e che sottovaluto e trascuro. Il mal di testa, i giramenti di testa mentre guido, la testa vuota, l'incapacità di concentrami, che so, sono convinta che sia un attacco troppo forte di cervicale. Dopo un paio di settimane penso che non posso trascurare. Il medico conferma, la cervicale c'è!.Mi tranquillizzo, e d'altro canto nell'arco delle settimane è diminuito tutto. Eppure sono più tesa. giorno dopo giorno. Infine, un giorno, la crisi. NOn riesco a smettere di piangere, detesto i miei bambini, non li sopporto, striillo. C'è qualcosa di irreale in tutto questo, è troppo strano. Desidero una compressa, la desidero fortemente, la desidero come desideravo le sigarette quando cercavo di smetter di fumare senza Champix. Chiamo la psichiatra, mi dice di sì, che posso prenderla la compressa. e ho ricominciato. Da allora a 30 mg.
Ecco. Era una crisi di astinenza. Come l'ho capito? Prima si chiamava Xeristar e ora Cymbalta mi aveva detto il farmacista. ALlora vado su internet a vedere se è la stessa cosa dvvero e mi imbatto in uno di quei forum in cui si parla di sintomi da sospensione: ecco, ora capisco tutto. Mi ricordo anche che nel passaggio da 60 mg a 30 mg ho avuto un gran sonno per una decina di giorni. E mi chiedevo perché...
E vengo a voi.

Ho parlato di tutto questo alla psichiatra. Se pe run verso mi ha ascoltato e assecondato, d'altra parte non ha escluso che la mia potesse essere una pura e semplice ricaduta. Crede che tutto questo faccia parte del mio atteggiament "ruminante". Crede che il mio attribuire tutto ai farmaci sia la mia solita tendenza a cercare una spiegazione razionale (e possibilmente fuori di me). Quindi credo farebbe una certa resistenza al protocollo targaruga. Mi ha chiesto però se voelssi cambiare farmaco (le dicevo che era "sporco") ma ho pensato che sarebbe stato ancora più pericoloso e diffcile e ho detto di no.
Avredi dovuto dire di sì?

Io ho paura, adesso, di questo farmaco. Lo definite adddirittura una porcata. Le compresse. Ho paura della loro potenza, che ho sperimentato proprio sulla mia pelle. Mi terrorizza quanto il sintomo possa confondersi con il male, quanto il male possa diventare la cura, quanto l'inglese sia più sfacciato dell'italiano chiamato tutto drugs.

Allora vi chiedo aiuto.
Potete indicarmi la scalette di dismissione? ma
- non credo di poter aspettare due anni, io ho bisogno di capire se la mia vita va a rotoli anche per via della duloxetina e devo capirlo prima!!!, non mi sembra di avere troppo tempo, per quanto ancora devo rovinare la vita ai miei figli? non c'è proprio una piccola scorciatoia?
- e (aiuto!) come faccio a mettermi a contare le palline coi bambini in giro e tutto il resto? Non c'è una soluzione alternativa, non esiste una farmacia su Roma che potrebbe fornire duloxetina in gocce o preparere compresse con dosaggio inferiore?

Come potete aiutarmi?
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » lun giu 08, 2015 10:52 pm

Ciao Berta,
Si, hai letto benissimo le nostre opinioni.
Non si deve prescrivere la Duloxetina come primo farmaco (in quanto e' un farmaco di seconda scelta… cioè' la prescrizione e' giustificata solo se sono stati provati prima altri farmaci più' puliti).
Confermiamo anche i tempi di riduzione: devono essere molto lenti, dell'ordine di due anni.
Si, ci si può' organizzare con delle farmacie. Credo che a Roma ci siano delle farmacie galeniche (potresti provare a contattarne qualcuna e sentire i prezzi). Come associazione stiamo valutando anche la possibilità' di assumere una persona qualificata part time per fare questo lavoro, in caso di richiesta.

Riguarda al tuo problema specifico.
Da quanto tempo hai ripreso la il Cymbalta a 30 mg ?
Che sintomi hai ora ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » mar giu 09, 2015 8:05 pm

Ho ripreso Cymbalta a 30 mg dall'8 marzo.
E il sollievo fu immediato.

Ora non ho nessun tipo di sintomo che possa attribuire a Cymbalta.
Da qualche giorno sono di nuovo particolarmente nervosa e irascibile, forse in coincidenza della sindrome premestruale e, piuttosto, temo una recrudescenza del mio malessere. Ma rispetto a Cymbalta nessun sintomo: un paio di volte che ho dimenticato la compressa al mattino, me ne ricordavo a fine mattinata per via del mal di testa o nel pomeriggio quando sentivo di essere (già?) molto più irascibile.

Non nego di avere tutti i miei buoni motivi per "finire in depressione". Ma ancora chiedo: potrebbe il Champix aver creato tutto questo squilibrio neurochimico?

Vi ringrazio per la generosità con cui vi prodigate (chiunque voi siate...) e rimango in attesa.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » mar giu 09, 2015 8:37 pm

Eh si. Sospendere di fumare da un giorno con l'altro e soprattutto sospendere il Champix (che e' un sostituto della nicotina e quindi un farmaco psichiatrico) da un giorno con l'altro, può' sicuramente favorire l'insorgere di patologie psichiatriche.
Pero' non possiamo escludere che gli stress della vita e/o le tue difficoltà' psicologiche possano aver avuto un contribuito.

Se stai abbastanza bene, a inizio Luglio puoi incominciare a scalare la Duloxetina.
Per via della complicazione delle capsule (che potrebbero tra l'altro anche variare con i vari formati farmaceutici), non abbiamo ancora steso una scaletta (ma lo faremo a breve).
Hai contato il numero di pallini che sono presenti nella tua capsula da 30 ?
Prendi il Cymbalta oppure qualche generico ?
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » gio giu 11, 2015 9:04 pm

Prendo Cymbalta e non il generico.

Stasera ho contato le palline nella mia capsula da 30 mg: sono 278 (l'utente Chandra qui http://www.ansiafarmaci.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=30diceva che in quella da 60mg sono 566, i conti più o meno tornano...)
Ci ho messo circa 15 minuti a contare, e il margine di errore è altissimo. Sono scoraggiata. Mi pare una soluzione impraticabile. Devo assolutamente trovare una farmacia che lo faccia per me.

Inoltre vi chiedo. Perché posso iniziare i primi di luglio? Sono forse in una finestra temporale "ancora" a rischio "crisi d'astinenza".
A presto.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » gio giu 11, 2015 9:21 pm

Ancora una domanda: leggendo altre storie ho notato che per voi i farmaci più puliti sono Sertralina o EsCitalopram.
Potrebbe essere ragionevole(e comodo) sostituire lentamente uno dei due a Cymbalta e poi procedere allo scalaggio?
Oppure anche di questi non 'è versione in gocce?
Considerato che la mia "reazione" è l'irascibilità più che la tristessa o l'ansia, su quali recettori c'è da lavorare?
Ancora grazie, BT
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » gio giu 11, 2015 9:30 pm

Si, hai capito bene. La Sertralina ( Zoloft ) e l'EsCitalopram (Cipralex, Entact, etc..) sono gli antidepressivi più' puliti e quindi più' convenienti.
Diciamo che la sostituzione conviene sicuramente farla nel caso in cui uno non stia bene (cioè per risolvere una ricaduta). Se uno invece è in un momento in cui sta bene non gli conviene sostituire il farmaco, ma conviene semplicemente ridurlo gradualmente.
L'irascibilità devi cercare di controllarla con un po' di psicoterapia (non è un sintomo clinico particolarmente preoccupante, come lo è invece l'ansia).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » gio giu 11, 2015 9:41 pm

Certo, come ho già detto, sono in psicoterapia.
Bene. Allora scalaggio Cymbalta.
Quoto precedente messaggio rimasto senza seguito

BertaTorre ha scritto:Prendo Cymbalta e non il generico.

Stasera ho contato le palline nella mia capsula da 30 mg: sono 278 (l'utente Chandra qui http://www.ansiafarmaci.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=30diceva che in quella da 60mg sono 566, i conti più o meno tornano...)
Ci ho messo circa 15 minuti a contare, e il margine di errore è altissimo. Sono scoraggiata. Mi pare una soluzione impraticabile. Devo assolutamente trovare una farmacia che lo faccia per me.

Inoltre vi chiedo. Perché posso iniziare i primi di luglio? Sono forse in una finestra temporale "ancora" a rischio "crisi d'astinenza".
A presto.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » gio giu 11, 2015 9:48 pm

Ok, ottimo. Grazie.
Bene, adesso che sappiamo piu' o meno quante sono possiamo stendere una scaletta sensata.
Per ora conviene che lo tieni costante ancora per qualche settimana (dato che l'hai ripreso da poco). Nel frattempo possiamo organizzarci per preparare le riduzione. Magari prova a sentire qualche farmacia li a Roma (noi invece cercheremo di capire se può' valer la pena attivare un servizio che effettua il lavoro su spedizione: cioè' tu spedisci il farmaco originale, una persona fa il lavoro con la bilancia di precisione, e ti ritornano indietro le compresse già' divise).
Risentiamoci a breve.
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » dom lug 05, 2015 9:39 pm

Buonasera a tutti. Come promesso, ci risentiamo ai primi di luglio.
Ho continuato ad assumere Cymbalta 30 mg senza novità rilevanti.
Un giorno ho dimenticato di assumerlo la mattina e ho avuto un crescente mal di testa, una certa difficoltà di concentrazione (ma forse ero suggestionata) e solo nel tardo pomeriggio, vero le 17.00 anche un senso di instabilità fisica.. Alle 18.00 ho potuto ingerire una capsula, e gradulamente tutto è passato. Lo racconto solo perché forse può servire a valutare la concentrazione di duloxetina nel mio cervello!

Ad ogni modo. La farmacia galenica che ho consultato dichiara di poter lavorare facilmente la scaletta: sarebbe sufficiente di volta in volta portare la scatola di Cymbalta e l'indicazione del nuovo dosaggio e in tal caso pagherei solo l'onorario relativo che, a quanto pare, è piuttosto contenuto (sia parlava di circa 10€). Insomma, una spesa che posso sostenere.

A questo punto mi sento pronta per iniziare la dismissione. Se però ritente che potrei avere delle reazioni, forse mi sentirei più sicura ad iniziare a Settembre, senza vacanze di mezzo, connessioni internet non funzionanti, valige e valigette.
Altrimenti, si potrebbe cominciare da Agosto.
Cioè, finisco la scatola intera che ho appena iniziato. E la prossima la facciamo già ridotta. Che dite?
Una scatola è da 28 capsule.
Possiamo per comodità fare cicli da 28 gg?
Possiamo ipotizzare una riduzione più breve (please!) di due anni, facciamo un anno? In fondo parto da soli 30 mg...

In attesa di vostre notizie.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » lun lug 06, 2015 11:31 pm

Si, ci sembra ragionevole che tu possa incominciare la riduzione verso la fine di Luglio (quindi finita la scatola).
Siamo contenti che tu sia riuscita a trovare una buona farmacia galenica.
Siamo stati un po' occupati e non siamo ancora riusciti a trovare il tempo di pubblicare una scaletta standard. Lo faremo presto.
Diciamo che una buona scaletta deve avere la caratteristica principale di rallentare al calare del dosaggio (cioè' all'inizio si può' ridurre un po' più' veloce, ma alla fine bisogna andare più' lenti).
I 2 anni conviene metterceli, in modo da ridurre il rischio il più' possibile. E' chiaro pero' che il secondo anno saranno solo dei rimasugli (la maggior parte del farmaco lo avrai tolto il primo anno). Pero' questi rimasugli sono molto importanti per ridurre il rischio di ricaduta !

Ergo, potresti incominciare cosi':
26 mg (per 30 giorni)
23 mg (per 30 giorni)
20 mg (per 30 giorni)
17 mg (per 30 giorni)
15 mg (per 30 giorni)

14 mg (per 30 giorni)
13 mg (per 30 giorni)
12 mg (per 30 giorni)
11 mg (per 30 giorni)
10 mg (per 30 giorni)
9 mg (per 30 giorni)
8 mg (per 30 giorni)

7.5 mg (per 30 giorni)
... continuare riducendo 0.5 mg ogni 30 giorni

In caso di problemi ferma immediatamente la riduzione e segui il piano di emergenza che trovi descritto nel protocollo tartaruga.
Tienici aggiornati su come va.
Buona Vacanze
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » mar lug 07, 2015 7:51 pm

D'accordo grazie. Vi farò sapere.
Intanto cerco di appurare se la farmacia è veramente "buona" :? ... Insomma, hanno recepito la faccenda con tanta semplicità che ora mi viene il dubbio che abbiano sottovalutato il lavoro...
Vi aggiornerò.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » mar ago 04, 2015 1:46 pm

Buongiorno.
Domani dovrei iniziare la dismissione.
La farmacia mi ha preparato le capsule da 26 mg e da 23 mg.
Ora ho un po' paura, però, per due motivi.
1) rileggo il vostro messaggio e le vostre raccomandazioni in caso di problemi, e mi chiedo: cosa potrebbe andare storto esattamente? cosa potrebbe succedere peggio di quanto accaduto con la precedente improvvisa dismissione? a cosa devo fare caso in particolare?
2) la farmacista ha parlato di svuotare e poi "schiacciare" ... ma in un recente thread sulla duloxetina e il lento rilascio voi parlavate del fatto che la lentezza del rilascio dipende dalle palline... se la farmacia le "schiaccia", che succede? ho capito male?
In attesa di vostre notizie, saluto e ringrazio.
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda admin » mar ago 04, 2015 9:48 pm

Ciao,
ma... scusa. Potresti aprire una capsula e controllare se ci sono ancora le palline intatte ?
Se non ci sono io andrei a chiedere spiegazioni sul lento rilascio alla farmacia. Se quelli della farmacia non hanno considerato il lento rilascio e' possibile che abbiano schiacciato tutto con una delle loro macchine per poi creare delle pastiglie con la comprimitrice. Pero' così' e' scorretto e anche un po' pericoloso. Prova a verificare.

Riducendo gradualmente I rischi sono enormemente piu' bassi, pero' un minimo di rischio c'e' sempre: c'e' sempre la possibilità' di poter avere una ricaduta simile a quella che hai avuto l'ultima volta.
Per questa ragione e' meglio essere preparati ad attuare un piano di emergenza (come spiegato nel protocollo tartaruga).
admin
Site Admin
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: gio mar 12, 2009 10:16 am

Re: dismissione duloxetina ( o dovrei ricominciare a fumare?

Messaggioda BertaTorre » mer ago 05, 2015 2:37 pm

Fatto: ho aperto le capsule. Le palline ci sono e sono intatte. Ma c'è anche una polverina bianca.
Infatti, mi ha detto la farmacista, di aver "dovuto" aggiungere degli eccipienti (per tornare al volume iniziale). Ho chiesto se questi eccipienti avessero una qualche influenza sul rilascio del farmaco o altro e la farmacista mi ha rassicurato dicendo che l'eccipiente è per sua natura "inerte".
Posso considerarlo vero? Anche su Wikipedia si legge qualcosa di diverso... Voi che dite?
BertaTorre
 
Messaggi: 26
Iscritto il: dom giu 07, 2015 8:35 pm

Prossimo

Torna a antidepressivi e ansiolitici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti